Telecom Italia insieme a Ubi Connected, presentano la nuova cabina telefonica multimediale, che andrà a rimpiazzare la tradizionale cabina telefonica dopo 60 anni che essa è stata utilizzata sul tutto il territorio. Il primo esemplare nasce davanti al dipartimento di Ingegneria del Politecnico di Milano e si tratta di un vero concentrato di tecnologia per un progetto tecnologico di nuova generazione.

Ma cosa ha di innovativo? Tralasciando il design decisamente più futuristico, la cabina di Telecom-Ubi connected svolge tutte le principali mansioni di un attuale dispositivo mobile quale tablet e smartphone. Questo si traduce nella possibilità di navigare su internet grazie allo schermo touchscreen per trovare un’indirizzo, un numero di telefono o consultare guide informative e turistiche. Inoltre grazie ai pannelli solari posti sulla parte superiore, la cabina è in grado di provvedere automaticamente al proprio fabbisogno energetico. Alcuni sensori posti nella parte superiore permettono inoltre di rilevare l’inquinamento atmosferico. Il tutto è controllato e video sorvegliato dalla polizia municipale. Ovviamente permette anche di chiamare e spedire SMS come le attuali cabine.

A seguire il comunicato stampa:

E’ stata inaugurata oggi a Torino, dal sindaco della Città Piero Fassino, la “Cabina Intelligente”: un innovativo esempio di infrastruttura urbana che coniuga tradizione e nuove tecnologie, pensata per offrire oltre al servizio telefonico tradizionale anche numerosi servizi dedicati ai cittadini e ai turisti.

Il prototipo, realizzato da Telecom Italia in partnership con la start up Ubi Connected, è stato attivato in Corso Duca degli Abruzzi davanti al Politecnico di Torino, che collabora con il Comune per l’attuazione del progetto “Smart Cities” promosso dall’Unione Europea.

La nuova postazione, lanciata in via sperimentale, oltre a consentire di effettuare chiamate telefoniche, è dotata di un touch screen per accedere a informazioni e servizi di pubblica utilità, turismo, mobilità, commercio, tempo libero, social networking e servizi online per gli studenti del Politecnico di Torino. Sarà inoltre consentito nel corso del trial l’accesso ad Internet in modalità Wi-Fi.

Il prototipo è anche corredato da più display grazie ai quali potranno essere visualizzate informazioni pubblicitarie, istituzionali, turistiche e news.

La nuova cabina hi-tech è stata ideata anche pensando all’ecosostenibilità, alla mobilità elettrica e alla sicurezza secondo il modello della “città intelligente”. Munita infatti di un pannello fotovoltaico che contribuisce al fabbisogno energetico della postazione, ospita una centralina per il rilevamento dell’inquinamento atmosferico, un sistema di videosorveglianza collegabile alla sala controllo della Polizia Municipale e avrà, nelle immediate vicinanze, sei colonnine predisposte alla ricarica delle biciclette e degli scooter elettrici.

A 60 anni dalla sua prima apparizione in Italia, quindi, la cabina telefonica si evolve trasformandosi in uno strumento multimediale aperto e flessibile, pronto ad accogliere servizi e applicazioni personalizzabili sulla base delle specifiche esigenze locali, creando così un forte legame tra il territorio e il mondo della rete. In quest’ottica Telecom Italia ha già avviato un contest suwww.cabinaintelligente.telecomitalia.com per stimolare e accogliere nuove idee dagli studenti, dai developer e dal popolo del web e sta finalizzando un accordo con il Politecnico di Torino per collaborare nel percorso di ricerca sulla reinterpretazione della cabina telefonica.


Partecipa alla discussione