Nessuno ama le tasse per il roaming quando siamo in movimento e sono un’ingiusto residuo dell’era oscura degli smartphone e dei primi piani tariffari. Fortunatamente il Parlamento Europeosembra aver finalmente preso una posizione in merito ed entro Dicembre 2015 tutti i costi di roaming all’interno dell’Europa verranno rimossi.

Proprio così, potremo finalmente essere liberi di utilizzare il nostro piano tariffario dentro i 28 paesi dell’Unione Europea senza costi aggiuntivi. La notizia potrebbe far storcere il naso ai provider telefonici, tuttavia è una grande vittoria per i consumatori e Neelie Kroes, commissione europea per gli affari digitali concorda::

“Ecco a cosa serve l’Unione Europea – eliminare le barriere e rendere più facile e meno costosa la nostra vita. Dovremmo sapere cosa stiamo comprando e non dovremmo essere costretti e dovremmo poter essere liberi di cambiare idea a questo proposito.”

k

Per ora sono solo dei piani, infatti la proposta deve essere ancora votata dal Concilio Europeo che come sappiamo è composto da rappresentanti dei vari paesi. Il Parlamento Europeo ha anche mostrato il favore alla Net Neutrality, che stipula come tutto internet dovrebbe essere trattato in egual maniera. Questo significa che i provider che tentano di bloccare o inibire la velocità o la connessione a siti di torrent o di streaming che sono di natura legale dubbia, non potranno più farlo; net neutrality significa che l’utente l’avrà vinta in questo contesto.

Di certouna buona notizia che ci aspettiamo arriverà al suo compimento entro la data prestabilita dalla Commissione europea.

Fonte

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: