L’applicazione di Netflix per Android non è più disponibile per gli utenti in possesso di dispositivi “rootati” o con bootloader sbloccati: sono infatti diverse le segnalazioni di utenti che non riescono più a trovare e scaricare l’app della famosa piattaforma di streaming video.

La novità riguarda la versione 5.0 dell’applicazione di Netflix, che vede l’implementazione di Widevine DRM e dell’API SafetyNet. Tuttavia, è possibile comunque scaricare, installare ed utilizzare Netflix tramite download automatico dell’APK da fonti esterne al Play Store (operazione che sconsigliamo sempre per ovvi motivi di sicurezza).

Tuttavia Netflix non è stata la prima a disabilitare il suo servizio ai patiti di modding. Prima di lei ricordiamo Pokémon Go e Snapchat, rispettivamente per evitare brogli ed il salvataggio di contenuti. Per Netflix si tratta di una situazione simile a quella di Snapchat, che vuole evitare l’accesso ai contenuti salvati offline.

[appbox googleplay com.netflix.mediaclient]

Classe 90, da sempre appassionato a tutto ciò che è tecnologico. Ama gli sport e guardare telefilm fino a tarda notte.
Nel tempo libero si diletta nella fotografia e nel montaggio video, oltre a provare a nascondere il suo accento terrone senza grossi risultati.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.