La triste decisione di abbandonare il Galaxy Nexus ad Android Jelly Bean deve essere servita da lezione per Google tanto da spingerla a decidere di rilasciare Android 5.0 Lollipop anche per il suo primo tablet, il Nexus 7 2012 in modo da poter vantare un range di dispositivi più ampio su cui basare l’ultima distribuzione del sistema operativo.

Android 5.0 Lollipop: Nuova linfa vitale o prestazioni appesantite?

NEXUS 7 – Scheda Tecnica

  • CPU Nvidia Tegra 3 quad – core 1,3 GHz, più companion core,
  • GPU Nvidia Tegra,
  • 1 GB di RAM,
  • 8 / 16 GB di memoria interna,
  • Display da 7 pollici IPS HD con una risoluzione di 1280 x 800 pixel,
  • WiFi, Bluethoot, GPS, DLNA,
  • Android 5.0 Lollipop.

NEXUS 7 – Android 5, Lollipop

SOFTWARE

Android 5.0 Lollipop porta con se molte novità ma quella più tangibile, a livello di grafica quindi, è l’introduzione del tanto atteso Material Design che va a rivoluzionare interamente la UI di Android portando una ventata di novità grafiche e nuove animazioni che forse mancavano da un po’ versioni.

L’aspetto generale di Android 5.0 Lollipop ora è molto più coerente nel suo insieme e nessun particolare è lasciato al caso, con un esplosione di colori che cambiano fra le varie applicazioni rendono ancor più piacevole l’utilizzo del Nexus 7.

Le novità di Android 5.0 Lollipop sono apprezzabili già dal primo avvio su Nexus 7, a fronte di un ripristino dati di fabbrica o un wipe da recovery, poichè, oltre le classiche impostazione di connessione, sono state implementate due novità molto interessanti che rendono il restore da telefono molto più funzionale e quasi al pari di quello di iOS e Windows Phone.

BACK UP E RESTORE

Alla prima accensione e configurazione di Android 5.0 Lollipop su Nexus 7 ci verrà chiesto di attivare l’NFC e accoppiando il nostro dispositivo con un altro copiare tutti i dati contenuti nel back up di questo dispositivo. In questo modo non sarà più necessario andare a riconfigurare da zero il nostro smartphone ma poterlo utilizzare bello e pronto sul nostro nuovo o ripristinato dispositivo.

Se, invece, non volessimo utilizzare la connessione NFC possiamo andare a ripristinare da un precedente back-up tutti i nostri dati, le nostra applicazioni e i settaggi semplicemente configurando il recupero da un dispositivo precedentemente utilizzato. Sicuramente non nuova come features nel mondo mobile arriva però con molto interesse fra i dispositivi con sistema operativo Android poichè ora si ha la possibilità di effettuare un restore completo e a 360° in modo da non sentire il peso di dover cambiare dispositivo.

LOCKSCREEN

Lockscreen tutta nuova e ridisegnataLa lockscreen è stata ridisegnata partendo da zero. Eliminato di default l’inserimento dei widget all’interno della lockscreen poiché è cambiato anche il sistema di gestione delle notifiche che possono essere ora completamente gestite anche quando non abbiamo accesso diretto alla Tendina delle Notifiche o alle applicazioni.nexus 7 con android 5 lollipop

Basterà effettuare uno swipe verso il basso dalla lockscreen per poter accedere all’elenco completo di Notifiche e andare a gestire applicazione per applicazione e dove è possibile anche espanderle per poter avere anche un anteprima del messaggio o dell’email.

Nuova gestione delle notificheAnche gli shortcut, che sono presenti nella lockscreen, sono cambiati, ma su Nexus 7 2012 non essendoci la fotocamera compare solo il lucchetto per sbloccare lo schermo ma scompare l’accesso rapido, dalla lockscreen, a Google Now che ora è possibile richiamare vocalmente anche quando il tablet è bloccato.

TENDINA DELLE NOTIFICHE

Ridisegnata da zero anche la tendina delle notifiche e dei quick settings che ora non sono più separate per interagire al meglio. La tendina delle notifiche, richiamabile come sempre con uno swipe dall’alto verso il basso, ora è auto-adattiva, quindi con un effetto di semitrasparenza verrà regolata in automatico la grandezza in base al numero delle notifiche presenti. Rimane anche su Android 5.0 Lollipop la possibilità di eliminare con l’apposito tasto tutte le notifiche.nexus 7 con android 5.0 lollipop

Effettuando un ulteriore swipe verso il basso dalla tendina delle notifiche, oppure con uno swipe verso il basso dalla home con due dita, si richiamano i nuovi quick settings. Ora abbiamo su sfondo grigio in chiaro tutti i comandi rapidi che possiamo richiamare sul nostro dispositivo che ora sono auto-adattivi.

In ordine troviamo,

  • Bilanciere della luminosità,
  • WiFi,
  • Bluetooth,
  • Modalità aereo,
  • Rotazione automatica,
  • Geolocalizzazione,
  • Trsmetti schermo.

Per avviare rapidamente connessione WiFi e Bluetooth basterà cliccare sull’apposita icona, mentre per accedere ai rispettivi menu si dovrà cliccare in basso, appena sotto la rete a cui siamo connessi.

Tutti gli altri quick-settings sono ad accesso rapido, quindi con un tap si potrà avviare o meno la relativa funzione.

HOME

La home non ha subito radicali cambiamenti e si affida sempre ad Avvio Applicazioni, come sulle precedenti distribuzioni di Android. Per avere invece un esperienza con Android 5.0 Lollipop su Nexus 7 quanto più completa possibile si dovrà far ricorso ad Avvio Applicazioni Now. Qui i cambiamenti che si notano riguardano l’animazione di apertura del drawer, che ora racchiude tutte le applicazioni su di uno sfondo bianco, con i trasparenza la nostra home, e le animazioni di apertura e chiusura delle applicazioni.

Cambiano anche i tasti della navigation bar e per chi ha familiarità con il mondo delle console non sembreranno poi nuovi. Per tornare alla precedente schermata c’è ora un triangolo (orientato a sinistra), un cerchio per tornare in home e un quadrato per il multitasking.

MULTITASKING

Rivisto anche il sistema di Multitasking che cambia totalmente. La visualizzazione di tutte le nostre applicazioni avrà questo effetto in simil cover flow dove possiamo scrollare fino a trovare la nostra applicazione.

Nuovo MultitaskingOltre alla parte grafica, il Multitasking è cambiato anche nella sostanza. Con un semplice riavvio del telefono si nota come le applicazioni che erano precedentemente aperte rimangono in background fino al momento che non le chiudiamo definitamente.nexus 7 con android 5.0 lollipop

Per i più tecnici, che fanno molto fede ai dati numeri, potranno notare questi cambiamenti all’interno del menu “Applicazioni in Uso” dove il grafico presente riporta i seguenti valori:

  • Memoria sistema, ovvero quella occupata dal sistema operativo,
  • App, ovvero quella occupata dalle applicazioni in background,
  • Libera, che ci mostra la memoria RAM che possiamo utilizzare.

A che servono ora 3GB di RAM?Proprio quest’ultima voce è di grande interesse poiché nonostante con Android 5.0 Lollipop non sia difficile arrivare ad avere anche circa 20 applicazioni aperte in memoria, quella libera si attesta sempre intorno ai 300 MB permettendo al Nexus 7 di non impuntarsi nell’uso quotidiano, poiché quelle aperte in background rimangono congelate, e non in stand-by come nelle precedente release di Android, per poi essere riprese quando vi rientriamo.

GOOGLE NOW

Raggiungibile con uno swipe verso sinistra dalla nostra home, Google Now si aggiorna con una nuova grafica, nuove funzionalità e una miglior integrazione all’interno del nostro Nexus 7.

Le varie cards sono ora meglio distinguibile le une dalle altre e ora vi è l’opportunità di vedere alcune notizie permettendo a Google Now di scrutare fra la nostra cronologia Web riuscendo a capire quali sono i nostri interessi.

Il menu Impostazioni è ora spostato sulla sinistra e alla voce “Rilevamento OK Google” vi è l’opportunità di

  • Attivarlo da qualsiasi schermata
  • Attivarlo dalla lockscreen

Andando a memorizzare anche il nostro tono di voce all’avvio del comando vocale per ben tre volte in modo da poter funzionare nel miglior modo possibile.

MODALITÀ NON DISTURBARE

Introdotta finalmente anche all’interno di Android 5.0 Lollipop la “modalità non disturbare” o “interruzioni” come preferisce chiamarla Google.
Nel menu “audio e notifiche” sarà ora possibile silenziare il nostro dispositivo andando non solo a dare priorità alle eventuali notifiche ma vi sarà anche la possibilità di poter impostare orario e giorni della settimana in cui farla avviare in automatico.

Nelle varie schermate possiamo poi andare a scegliere quali applicazioni bloccare o di quali ricevere le notifiche in modo da poter gestire in maniera completa in nostro dispositivo.

MULTIMEDIA

Addio GalleriaNessuna grande novità nella parte multimediale se non per la cancellazione della classica e storica Galleria in favore dell’app Foto. I file multimediali presenti sul telefono saranno integrati ora a quelli presenti sul nostro cloud di Drive o di Google+ in modo da avere tutto in un’unica schermata.nexus 7 con android 5.0 lollipop

Applicazione Fotocamera e PlayMusic aggiornate nella grafica e migliorata la gestione ma nulla di rilevante anche considerando che possono essere trovate sul playstore.

PRODUTTIVITÀ

Dopo l’acquisot di QuickOffice che precedentemente era preinstallato sulla suite di Android, con Android 5.0 Lollipop al momento dell’accesso al PlayStore ci viene richiesta l’installazione di tre applicazioni:

  • Documenti,
  • Fogli di Lavoro,
  • Presentazioni,

Che sono ancor più interfacciate con Google Drive e mostrano in automatico gli ultimi documenti caricati sul cloud. L’apertura dei documenti è rapida e la User Interface è molto intuitiva.

Il calendario ha vita nuova con una grafica tutta nuova. Purtroppo su smartphone scompare la visualizzazione settimanale o mensile in favore di quella da 5 giorni, visualizzazione che fortunatamente è ancora visualizzabile su Tablet.

NEXUS 7 con ANDROID 5.0 LOLLIPOP – Batteria

Nessun cambiamento epocale o miglioramento significativo da questo punto di vista se non per l’introduzione della modalità di Risparmio Energetico anche su Nexus 7 con Android 5.0 Lolliopop.

Andando nel menu di Gestione Batteria sarà possibile inserire il Risparmio Energetico con la possibilità di decidere anche a che percentuale di autonomia residua entrare automaticamente in funzione senza però andare a decidere su quali parametri poter agire. La velocità sarà ridotta e la Navigation Bar e la Notification Bar saranno colorate di rosso.

NEXUS 7 con ANDROID 5.0 LOLLIPOP – Conclusioni

Promosso a pieni voti Lollipop? No. Alla fine su Nexus 7 è accaduto quanto si temeva e Google non è riuscita a rendere tale quell‘ottimizzazione che manca ormai da Android 4.1 Jelly Bean. Sarebbe stato meglio non aggiornare? Forse si ma sarebbe stato ancora meglio portare Android 5.0 Lollipop con un ottimizzazione adeguata poichè i veri problemi non si riscontrano in applicazioni che vanno in crash o non si avviano ma nella rotazione della schermata o anche nella scrittura di un promemoria o di un sito web.nexus 7 android 5.0 lollipop

Android Lollipop si porta a casa un 8 per la grafica e un 3 per come si comporta su Nexus 7, senza raggiungere così la sufficienza. Si spera in Android 5.0.1 già annunciato e nell’attesa dell’avvio dell’OTA.

NEXUS 7 con ANDROID 5.0 LOLLIPOP – Pro e Contro

Come riassumere brevemente la nostra esperienza di Android 5.0 Lollip su Nexus 7?Nexus 7 android 5.0 lollipop

I nostri voti

Nexus 7 (2012)6
Lollipop - Prestazioni5.5
Lollipop - Funzionalità9
Lollipop - Grafica9
Voto finale7.4

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: