Sempre complesso il discorso aggiornamento dei device già in commercio, soprattutto se l’argomento interessa il mondo Android. Si è riacceso questo spinoso dibattito quando è stata diffusa la notizia che ufficialmente Nexus 5 ed Xperia Z3 non riceveranno Android 7.0 Nougat. Si parla di device che hanno superato il cicolo di 24 mesi di supporto, ma hanno avuto già modo di dimostrare come riescano tranquillamente a far girare sw recenti senza alcun problema.

Aggiornamenti software- Quando la colpa non è solo di Google

Nexus 5 Nougat

I dispositivi sono sempre più potenti, in grado dunque di resistere con meno fatica al passare inesorabile del tempo. Ma il supporto di uno smartphone non dipende mai solo da chi produce il software o da chi produce il device stesso. E’ molto importante che le società che forniscono la componentistica hardware interna aggiornino i driver, necessari alla piena compatibilità con gli aggiornamenti software forniti dalla casa di Mountain View.

Ecco dunque svelato il motivo perché gli ottimi Nexus 5 ed Xperia Z3 non riceveranno, in maniera ufficiale, Android 7.0. Pare, infatti, che l’azienda americana Qualcomm non abbia più intenzione di supportare i processori che i due smartphone montano sotto la scocca (Snapdragon 800 e 801).

Una spiegazione fornita con un tweet dal noto LlabTooFer, fonte spesso affidabile. Naturalmente non sono solo questi due i device fuori dalla lista dei prodotti aggiornabili. Pare infatti che ne facciano parte anche il Galaxy S5, l’HTC One M8, l’LG G3 e tutti i dispositivi che sono dotati di GPU della serie Adreno 3XX.

Discorsi dunque che riemergono spesso, soprattutto quando si tratta di aggiornamenti e che vanno inevitabilmente a toccare l’argomento della obsolescenza programmata. Vi è dunque da comprendere le delicate questioni del mercato, il fatto che aziende come Qualcomm mai porteranno avanti il supporto di chip che ormai non vengono più prodotti e che dunque non portano più introiti, e soprattutto che per quanto il device in possesso sia potente, non avrà mai uno sviluppo ufficiale superiore ai 24 mesi, indipendentemente dalle volontà di Google.

Ma non disperate. XDA è sempre pronta ad aiutare coloro che hanno bisogno di una ROM!

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: