Nuance è in vena di acquisti e dopo l’acquisizione, tempo fa, dell’azienda Loquendo e dalla famosa tastiera Swype ecco che torna alla ribalta acquistando l’azienda che produce l’assistente vocale Vilingo

Nuance è diventata famosa negli ultimi anni per il suo software Dragon Naturally Speaking, un punto di riferimento per la dettatura vocale dei testi su computer. L’11 Ottobre compro Swype alla cifra di  102,5 milioni di dollari e a distanza di poco più di un mese ecco che si inizia a parlare dei frutti di questa acquisizione. La nuova versione della tastiera Swype introdurra infatti una funzione molto interessante. LA nuova beta della tastiera Swype introduce infatti il pulsante Nuance per la dettatura vocale tramite motore di riconoscimento Dragon Dictation.

La versione è siglata 3.26.92.37556 e sembra iniziare a mostrare le potenzialità di questa nuova partnership. La nuova swype con Dragon è compatibile con le lingue Italiano, Inglese, Tedesco, Francese e Spagnolo. Ma la forza di Dragon Dictation è l’esperienza maturata nel corso degli anni su piattaforme desktop che permette al software di imparare di volta in volta a riconoscere la nostra pronuncia, le nostre inflessioni e migliorare così la precisione con ogni nuovo input. Curiosi? A seguire un video dimostrativo:

httpv://www.youtube.com/watch?v=i2u_InYy-84

Ma non finisce qui, infatti Nuance ha anche annunciato l’acquisizione di Vilingo, l’assistente vocale che troviamo anche installato di default su  Galaxy S II e disponibile per moltissimi terminali Android.  In effetti Vilingo è più un sistema per comandare vocalmente il nostro dispositivo Android, Blackberry, Apple o Symbian, piùttosto che un vero assistente vocale come può esserlo SiRi.

Nuance annuncia che l’acquisizione di Vilingo serve per creare un prodotto completo e concorrenziale verso Siri di Apple e tutti i nuovi assistenti vocali che stanno nascendo sul mercato in questo ultimo anno. Niente di strano, se non fosse che la stessa Nuance ha collaborato con Apple per la creazione di Siri, ma a quanto pare nella legge del mercato Nuance ha ambizioni più grandi e sembra si stia accaparrando qualsiasi competitor per inglobarne le tecnologie ed eliminare la concorrenza. Considerando l’ampio trascorso di Nuance in ambito dettatura vocale il progetto promette veramente bene e potrebbe rappresentare la prima vera grande minaccia a Siri di Apple. Nel frattempo anche Google guarda gli sviluppi di Nuance, mentre continua a sviluppare il proprio assistente vocale, Majel. Chissà se Nuance non vuole mettersi in mostra per farsi vedere proprio da BigG.

Informazioni e download su: http://beta.swype.com/

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: