Ricordate il secco vaff***** (F…k you) che Linus Torvald ha rivolto pochi giorni fa a Nvidia in merito al mancato supporto della tecnologia Nvidia Optimus su sistemi operativi Linux?

La risposta del colosso dell’hardware grafico non si è fatta attendere molto, con un comunicato ufficiale che, in parte, spiega le ragioni del mancato supporto e sembra giustificarsi per non apparire come “la peggiore azienda con la quale abbiamo mai lavorato”, secondo le parole di Linux. Il comunicato sembra voler placare le acque e chiudere le polemiche intorno alla vicenda, ve lo riportiamo integralmente nella versione in lingua originale e tradotta qui sotto, a voi le considerazioni:


[box_light]

Supporting Linux is important to NVIDIA, and we understand that there are people who are as passionate about Linux as an open source platform as we are passionate about delivering an awesome GPU experience.

Recently, there have been some questions raised about our lack of support for our Optimus notebook technology. When we launched our Optimus notebook technology, it was with support for Windows 7 only. The open source community rallied to work around this with support from the Bumblebee Open Source Project http://bumblebee-project.org/. And as a result, we’ve recently made Installer and readme changes in our R295 drivers that were designed to make interaction with Bumblebee easier.

While we understand that some people would prefer us to provide detailed documentation on all of our GPU internals, or be more active in Linux kernel community development discussions, we have made a decision to support Linux on our GPUs by leveraging NVIDIA common code, rather than the Linux common infrastructure. While this may not please everyone, it does allow us to provide the most consistent GPU experience to our customers, regardless of platform or operating system.

As a result:

1) Linux end users benefit from same-day support for new GPUs , OpenGL version and extension parity between NVIDIA Windows and NVIDIA Linux support, and OpenGL performance parity between NVIDIA Windows and NVIDIA Linux.

2) We support a wide variety of GPUs on Linux, including our latest GeForce, Quadro, and Tesla-class GPUs, for both desktop and notebook platforms. Our drivers for these platforms are updated regularly, with seven updates released so far this year for Linux alone. The latest Linux drivers can be downloaded from www.nvidia.com/object/unix.html.

3) We are a very active participant in the ARM Linux kernel. For the latest 3.4 ARM kernel – the next-gen kernel to be used on future Linux, Android, and Chrome distributions – NVIDIA ranks second in terms of total lines changed and fourth in terms of number of changesets for all employers or organizations.

At the end of the day, providing a consistent GPU experience across multiple platforms for all of our customers continues to be one of our key goals.

Traduzione:

Sostenere Linux è importante per NVIDIA e abbiamo capito che ci sono persone appassionate di Linux come una piattaforma open source come noi sono appassionati e ci impegnano ad offrire un’esperienza completa nel campo delle GPU. Recentemente, ci sono state alcune questioni sollevate sulla nostra mancanza di supporto per la nostra Optimus notebook tecnologia. Quando abbiamo lanciato la nostra tecnologia notebook Optimus, lo abbiamo fatto con il supporto solo per Windows 7.

La comunità open source si è riunita per ovviare a questo limite con il sostegno del progetto Open Source http://bumblebee-project.org/. Come risultato, di recente abbiamo apportato modifiche all’Installer e readme nei nostri R295 driver che sono stati progettati adesso, per rendere più facile l’interazione con Bumblebee. […] Abbiamo preso la decisione di supportare Linux investendo maggiormente nel codice comune delle GPU, piuttosto che nell’infrastruttura completa di Linux.. Mentre questa scelta può piacere a tutti, ci permette di fornire l’esperienza migliore per le GPU per i nostri clienti, indipendentemente dalla piattaforma o sistema operativo che utilizzano.

Di conseguenza:

1) gli utenti finali di Linux beneficiare nello stesso momento del supporto per nuove GPU […]

2) Noi sosteniamo una vasta gamma di GPU su Linux, tra cui l’ultima GeForce, Quadro e Tesla GPU, sia per desktop che per piattaforme notebook. […]

3) Siamo molto attivi nello sviluppo del kernel ARM Linux. In particolare per l’ultimo kernel 3.4 per processori ARM da utilizzare sul futuro Linux, Android, Chrome e altre distribuzioni […]

[/box_light]

Soddisfatti della risposta? Di sicuro gli appassionati Linux più esigenti vorrebbero un supporto maggiore, ma Nvidia sembra convinta di fare già abbastanza.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: