OnePlus 5T è stato presentato da nemmeno un giorno e già in rete infervono commenti, sia positivi che negativi. C’è chi ha definito pessima la scelta di OnePlus di rilasciare il suo nuovo top di gamma con una versione vecchia di Android, la 7.1 Nougat. Molti speravano che potesse approdare sul mercato con Android Oreo, ma tutti coloro che nutrivano speranza rimarranno a bocca asciutta. Android 8.0 non arriverà prima del nuovo anno, con buona pace degli utenti!

OnePlus 5T è ufficiale: ha un nuovo display borderless, una nuova fotocamera e lo stesso prezzo
OnePlus ha annunciato oggi il lancio di OnePlus 5T, il nuovo dispositivo del brand. OnePlus 5T nasce dall’esperienza avuta da OP5: il nuovo dispositivo presenta importanti aggiornamenti hardware e software ispirati dalla community attiva di OnePlus. [...]

OnePlus 5T – Android Oreo è ancora lontano

Il nuovo sistema operativo di Google, comunque, è in fase di test da parte dei tecnici OnePlus, i quali stanno cercando di ottimizzare l’OS con la personalizzazione dell’azienda cinese, in modo da immettere sul mercato il prima possibile OxygenOS. Si stanno già testando le prime build beta e, probabilmente, entro un paio di mesi diverranno pubbliche. Il lavoro si sta conducendo contemporaneamente su OnePlus 5 e su OnePlus 5T, in modo da non tralasciare lo smartphone uscito ad inizio estate.

Carl Pei: “Oreo arriverà nel 2018”

Nel corso della presentazione del OnePlus 5T, il fondatore e amministratore delegato della società cinese non si è spinto oltre, non ha fornito ulteriori dettagli della vicenda, in maniera da non dover rispettare alcuna scadenza ufficiale. Non si conosce con esattezza, dunque, se Oreo arriverà contemporaneamente su OnePlus 5 e 5T, oppure se i due terminali verranno aggiornati con tempistiche leggermente differenti.

E’ ragionevole prevedere la seconda possibilità, per motivi logistici e perchè la stessa politica venne adottata per l’aggiornamento software di OnePlus 3 e OnePlus 3T. Pensate che dietro questa insolita scelta da parte di OnePlus ci sia una strategia ben delineata? Oppure credete che l’azienda abbia necessità di ottimizzare con calma il sistema operativo, in modo da rilasciare un software pronto e performante?


Partecipa alla discussione