Apple ha appena annunciato la nuova versione di OS X El Capitan, il nuovo aggiornamento del suo sistema operativo per i propri PC. Si tratta di un aggiornamento che si concentra sul migliorare la User Experience e sopratutto di migliorare finalmente le prestazioni che con l’ultimo OS erano evidentemente peggiorate. Vediamo nel dettaglio le novità.

OS X El Capitan – Nuovo Mission Control

Siamo sicuri Apple abbia visto i keynote Microsoft…

Il nuovo Mission Control prende il meglio di quello che Apple aveva portato sul proprio OS e lo mixa con quello che Microsoft ha portato su Windows 10 con le funzionalità di Snap Assist. Abbiamo infatti ora la possibilità di suddividere lo schermo con le app aperte come Windows ci ha insegnato sin da Windows 7.

Non solo, proprio come l’ultima versione dell’OS di Microsoft El Capitan ci suggerirà quali applicazioni affiancare mostrando tutte quelle aperte. Inoltre sarà possibile affiancare anche tutte le applicazioni in modalità Full Screen in modo da utilizzare al meglio lo schermo.

OS X El Capitan – Migliori Prestazioni

Anche Apple si butta nel mondo delle API a basso livello sui PC

Il tanto atteso occhio nei confronti delle prestazioni sta finalmente arrivando. Mac OS X ora finalmente risolve i problemi con l’apertura dei PDF che in molti casi risultava estremamente lenta e si risolvono i problemi di prestazioni durante il rendering grafico delle animazioni.

Infine Apple sta seguendo la rotta stabilita da AMD tempo fa con le API Mantle e da Microsoft con le Direct X12, portare delle API grafiche a baso livello in modo da ridurre l’utilizzo delle risorse e migliorare prestazioni/rendering grafico oltre che a migliorare l’autonomia. Metal quindi arriva su OS X con il supporto di Epic Games, Adobe e Autodesk tra i tanti.

OS X El Capitan – Altre Novità

Safari ora riesce a gestire dei tab salvati offline, novità molto richiesta ma che non manca su browser concorrenti. Abbiamo inoltre ora la possibilità di modificare dimensioni e posizione della barra di ricerca Spotlight. Quest’ultimo inoltre ora riuscirà a rispondere a delle domande “umane” in tutte le applicazioni che lo integrano.

Novità anche sul fronte delle gesture che ora si integrano molto ancora in maniera più simile a quanto avviene nelle app per iOS. Arrivano quindi gli swipe degli elementi delle UI con le due dita.

Disponibilità

OS X El Capitan sarà disponibile a partire da oggi per la versione Developer preview, a partire dal mese prossimo per tutti in un programma di public beta come accaduto nello scorso anno e finalmente nella versione finale a partire dal prossimo Autunno gratuitamente per tutti gli utenti con OS X Yosemite.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: