Abbiamo avuto l’occasione di poter provare un monitor Philips di ultima generazione con pannello LCD retroilluminato a LED da 23 pollici IPS e con superficie touchscreen compatibile con le ultime versioni di Windows.

Il monitor si presenta elegante, si tratta di un prodotto di fascia medio-alta con un prezzo che supera i 300€ e vedremo se li vale. Il prodotto lo abbiamo tenuto sotto test per un paio di settimane e lo analizzeremo al meglio nella nostra recensione, ma prima inquadriamo il prodotto nella sua faccia di prezzo con le migliori offerte dal web:

Guarda le offerte su: Amazon.it

Kelkoo: 75,07€ da DallOnesto.it

PHILIPS 231C5TJKFU – Specifiche

Prima di partire con la recensione di questo monitor, cominciamo a guardare un po’ i dettagli tecnici di questo modello. Si tratta di un monitor da 23 pollici di diagonale con tecnologia LCD retroilluminata a LED, un po’ come tutti i monitor disponibili sul mercato. La risoluzione non è altissima ma è la classica e ottima Full HD 1920 x 1080 pixel.

Il pannello è dotato di tecnologia IPS, il che garantisce ottimi angoli di visuale, il tempo di risposta GTG è di 5 ms, quindi non si tratta di un prodotto particolarmente indicato per il gaming. A bordo troviamo anche una webcam, un microfono e un hub USB collocato sul retro.

A bordo troviamo un pannello touchscreen che copre senza bordo tutta la superficie del monitor. Si interfaccia con il PC tramite una porta USB. Il prezzo di questo modello supera i 300€. Ecco in breve la lista di tutte le specifiche del monitor Philips in questione:

  • Dimensioni: 23 pollici;
  • Risoluzione: 1920 x 1080 pixel Full HD;
  • Tipo Pannello: LCD con tecnologia IPS retroilluminato a W-LED;
  • Touchscreen: sì con Riconoscimento simultaneo a 10 punti;
  • Luminosità: 250 cd/m2;
  • Webcam: 1 MP con microfono;
  • Contrasto: fino a 20.000.000:1;
  • Tempo di risposta GTG: 5 ms;
  • Speaker: 2x2W;
  • Assorbimento: 26W circa;
  • Montaggio: VESA (75 x 75 mm)
  • Porte:VGA (analogico), DisplayPort, HDMI (digitale, HDCP), MHL-HDMI (digitale, HDCP), HUB con 2 USB 3.0;
  • Dimensioni: 563 x 406 x 72  mm.

PHILIPS 231C5TJKFU – Design e Materiali

PHILIPS 231C5TJKFU recensione monitor (8)

Il Monitor è bello da vedere, con una tessiture particolare molto carina sulla parte posteriore. Si tratta comunque di materiali plastici per il pannello che lo ricopre sul retro e di un vetro per il pannello touchscreen che si sovrappone al pannello LCD retroilluminato a LED.

A questo proposito è bene sottolineare che proprioil pannello touchscreen non è assemblato alla perfezione e lascia un po’ di spazio tra la scocca del prodotto e il pannello in sé, un po’ d’aria che potrebbe determinare una più facile via d’ingresso per la polvere che potrebbe essere un serio problema.

Ben collocati sono invece i tasti a sfioramento per controllare tutte le funzioni del monitor. Abbiamo, oltre al tasto di accensione altri quattro tasti che ci permetteranno di accedere a funzioni rapide del display e al menu completo delle impostazioni.  Anche in questo caso si tratta di una plastica gommata sullos fondo dei tasti.

Ottimo lo stand posteriore. Questo ci permette di collocare il display in ogni angolazione in modo tale da averlo sempre nella posizione migliore per il massimo dell’ergonomia. È possibile inoltre posizionarlo, utilizzando il massimo dell’angolazione, in modo tale da utilizzarlo al meglio in modalità touchscreen.

PHILIPS 231C5TJKFU – Porte

Sono davvero tante le soluzioni per la connettività di questo monitor. A bordo abbiamo tante uscite video e un HUB USB 3.0. Nello specifico sono presenti a bordo una porta VGA Analogica, una full DisplayPort (se avete un notebook con la versione mini dovrete utilizzare uno dei comuni adattatori.

Ovviamente non manda una porta HDMI ed è presente anche una porta HDMI con supporto all’alimentazione tramite protocollo MHL-HDMI. Come anticipato prima abbiamo un connettore USB che collegherà il monitor al nostro PC. In questo modo potremo usufruire dell’HUB con due USB 3.0, della webcam e del microfono montati a bordo del monitor.

A questo proposito, webcam e microfono non sono il massimo che si possa avere. Il microfono è un’unità mono con un unico ingresso e la webcam è una comune e pensiamo anche molto economica unità da 1 MP a fuoco fisso che ci regala scatti di mediocre qualità e video a 720p non eccelsi, nel mondo degli smartphone economici con cam da 8 MP ci aspettavamo qualcosa in più, considerato anche il prezzo finale del prodotto.

Punto critico per le porte è la loro collocazione un po’ infelice. Si trovano infatti tutte sotto una rientranza nella scocca posteriore del monitor. Questo le rende difficilmente accessibili se non si ribalta il monitor. Se per le uscite video potrebbe essere un problema da poco le porte USB restano praticamente inutilizzabili a meno di utilizzare dispositivi fissi come mouse e tastiere.

PHILIPS 231C5TJKFU – Pannello e Audio

PHILIPS 231C5TJKFU review

Philips monta su questo monitor un pannello IPS di discreta qualità, ma non diremmo ottima. Abbiamo infatti dei buoni angoli di visuale ma, forse anche alla presenza dello spesso e distante pannello touchscreen questi ultimi non risultano così profondi come su qualche altro pannello IPS.

Proprio per questo motivo la riflettività del pannello è molto molto elevata. Questo significa che, a meno di non essere completamente al buio, di avere dei fastidiosi riflessi sullo schermo specialmente se si sta visualizzando a schermo in un determinato momento un’immagine completamente scura.

La luminosità del pannello garantita da una retroilluminazione a LED è nella media dei monitor di questa fascia, ovvero 250 cd/m2 e i tempi di risposta sono buoni per un pannello IPS. 5 ms GTG non ci permettono di consigliarlo per un utilizzo prettamente da gaming ma per un gaming saltuario può anche andare bene.

I colori di questo pannello sono caldi, forse un po’ troppo ma riescono a soddisfarci per bene. Purtroppo non abbiamo potuto effettuare misurazioni approfondite, ma rispetto ad un pannello di fascia economica AoC (sul quale sono troppo freddi anche dopo una calibrazione delle impostazioni) sono risultati sicuramente superiori.

Il massimo contrasto raggiungibile è di 20,000,000:1 tramite la tecnologia di Philips SmartContrast che ci permette comunque di avere sempre dei neri buoni seppur sempre nei limiti di quello che un pannello LCD possa raggiungere. Restiamo comunque dell’idea che il più grande limite di questo pannello sia nel touchscreen, troppi riflessi per un monitor IPS.

Buona anche la presenza dei profili Philips SmartImage che ci permettono di regolare immediatamente le impostazioni del pannello LCD con delle modalità preimpostate nella memoria interna del monitor. Queste sono le modalità nelle quali è possibile impostarlo in qualsiasi momento richiamando l’apposito menu dal primo tasto sulla parte frontale:

  • Testo;
  • Ufficio;
  • Foto;
  • Film;
  • Gioco
  • Risparmio Energetico;
  • Disattivato.

L’audio di questo monitor viene da due piccoli speaker stereo da 2W. la qualità è sopra la media rispetto a quelli di monitor più economici ma comunque insufficiente e quasi completamente insoddisfacente per chiunque voglia vedersi un film o ascoltare della musica. Possono tornare comunque utili per un utilizzo di “emergenza”.

PHILIPS 231C5TJKFU – Conclusioni

Questo Philips 231C5TJKFU è un buon monitor, con un pannello da 23 pollici dalle bune qualità, davvero completo in tutto, dalla dotazione di porte, webcam e microfono, ai cavi inclusi in dotazione (HDMI, VGA e USB oltre a quello dell’alimentazione).

Forse l’unica pecca che abbiamo trovato a proposito riguarda proprio il pannello touchscreen. Sebbene sia una funzione molto interessante, questo si trova ad una grande distanza dal pannello vero e proprio e questo causa la maggior parte dei problemi dovuti ai riflessi ma anche alle impronte troppo facilmente trattenute.

Un prodotto che vale gli oltre 300€ ai quali è collocato? Probabilmente al di sotto di questa soglia per il prezzo potrebbe essere una soluzione davvero interessante per molti che vogliono provare l’esperienza di un touchscreen anche su un PC desktop, soprattutto se state usando Windows 8.1.

PHILIPS 231C5TJKFU recensione pro e contro-1

PHILIPS 231C5TJKFU – Offerte

PHILIPS 231C5TJKFU è disponibile su Amazon ad un prezzo di circa 340€. Lo abbiamo giudicato un po’ troppo alto date alcune pecche che lo rendono poco adatto ad un’utenza “professionale”. La migliore offerta sul web lo porta comunque intorno ai 300-310€.

Di seguito vi riportiamo le principali offerte della rete sempre aggiornate:

Guarda le offerte su: Amazon.it

Kelkoo: 75,07€ da DallOnesto.it

PHILIPS 231C5TJKFU – Galleria

Si ringrazia l’ufficio stampa di Philips per il sample testato

I nostri voti

Design e Materiali8.5
Porte8
Pannello e Audio8
Rapporto qualità/prezzo7
Voto finale7.9

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: