Al Mobile World Congress di Barcellona, oltre alle ore passate tra gli stand con le ultime novità che saranno presenti sul mercato nei prossimi mesi, è possibile grazie a Google rilassarsi in qualche area dedicata.

Una delle più simpatiche è dedicata alle funzioni di relax nella ” Google Play Music Area ” una zona interamente dedicata all’applicazione musicale.

Qui oltre alle spiegazioni delle nuove funzionalità abbiamo ricevuto un particolare link dove è possibile usufruire di un periodo di prova della durata di sessanta giorni riservato ai frequentatori del mobile World Congress; e quale miglior modo di rendervi partecipi delle nostre giornate lavorative se non offrendo anche a voi la possibilità di usufruire di questa particolare offerta.

[icons icon=”alert” color=”#dd3333″ size=”40″]

[alert variation=”alert-warning”]Attenzione, l’offerta è valida se non si è già iscritti al servizio, se non si è mai stati utilizzatori di Google Play Musica, o non si è già provato precedentemente il servizio negli ultimi mesi[/alert]

Sarà sempre necessario comunque, in caso di prima attivazione, fornire una valida forma di pagamento alla prima registrazione. Non sarà attinto alcunché fino allo scadere del periodo di prova, ossia dei sessanta giorni gratis, si ricorda comunque che sarà necessario disdire l’interesse al proseguo dell’ascolto pena il rinnovo automatico.

La quota varia di paese in paese, per i residenti italiani il costo dell’abbonamento mensile è di 9,99 €

Google come sempre ci vizia al MWC a Barcellona, questa volta è possibile anche per voi usufruire della sua generosità.

Qui il link per attivare l’offerta, è possibile usufruirne fino al 31 Marzo 2016.

[icons icon=”thumbs-up” color=”#8224e3″ size=”40″]

Techzilla @ MWC2016

Per ricevere gli ultimi aggiornamenti restate sintonizzati sulla pagina dedicata e sul nostro canale Youtube.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here