uno degli elementi maggiormente criticati (in negativo) durante la presentazione ufficiale del 20 febbraio di PlayStation è stato l’annuncio pomposo delle varie nuove funzioni della console di quarta generazione strettamente legate a fattori social. Twitter è stata invasa di tweet dai malcontenti provenienti dai videogiocatori sparsi in tutto il mondo. Ma quali sono questi fattori social? E perché sono mal visti? Andiamo passo per passo ad analizzarli…

In primis, Sony ha annunciato che PlayStation 4 assieme al PlayStation Network realizzerà un proprio social network dedicato a tutti i videogiocatori in possesso della nuova console. Per realizzare un nuovo profilo di questo Playstation Social, sarà necessario collegare questo profilo al nostro profilo Facebook (durante la presentazione non è stato annunciato alcun social nello specifico ma, controllando il pannello dei siti che collaboreranno allo sviluppo della piattaforma, pare ovvio l’utilizzo del sito nato dalla mani di Mark Zuckerberg). Citiamo Facebook anche perché il presentatore ha annunciato che verranno utilizzati i nostri veri nomi, non nickname.

Siti che collaboreranno con Sony e PS 4
Siti che collaboreranno con Sony e PlayStation 4

Questo nuovo PSsocial dunque ci darà modo di relazionare con altri videogiocatori attraverso forme di interattività già viste altrove. Citata, per esempio, la possibilità di accedere alle partite dei nostri amici attraverso una mini-chat posizionata sullo schermo.

Altre possibilità citate, spiegano che sarà possibile condividere le nostre partite con la nostra cerchia di amici attraverso il nuovo tasto “share” disponibile sul nuovo controller DualShock 4. Pigiando questo tasto pubblicheremo sul nostro social profilo una sorta di post che renderà pubblica la nostra partita; a questo discorso ovviamente si allaccia la sopra citata mini-chat.

Tasto "Share" del nuovo controller DualShock 4 di PS4
Tasto “Share” del nuovo controller DualShock 4 di PS4

L’interattività e il fattore Social saranno dati anche dalla collaborazione fra Sony e uStream che permetteranno di rendere pubbliche le partite (e ovviamente anche di registrarle e tenerle pubblicate online) in modo da raggiungere un pubblico sempre più vasto. Al momento dunque sembra lontana una collaborazione fra PS4 e YouTube che, con la pubblicazione dei gameplay automatica, avrebbe fatto la gioia di molti youtuber gamer.

Sony e uStream insieme per PS4

Ultimo elemento, ma non per importanza, è dato dal fatto che questo PSsocial sarà alla portata di dispositivi mobili: presto infatti verrà rilasciata anche la corrispettiva applicazione per tablet e smartphone ma… non è stato accennato nulla su sistemi operativi o date. Tutto lascia presuporre che se ne parlerà per Natale 2013, date che vedrà la commercializzazione della nuova consola Sony.

PlayStation 4 con questa mossa sta cercando di fidelizzare i social network addicted che sono spesso associati a quella fascia di videogiocatori affibbiata come “casual gamer”? E poi, siamo sicuri che il lancio social della console attirerà più gente di quanto già non stia facendo Nintendo con la sua Wii U, grafiche sbalorditive a parte? No perché… i primi (a buttarla sul social) a fine 2012 son stati Super Mario e Company.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Partecipa alla discussione