Quando Qualcomm ha presentato i nuovi Snapdragon 800 non ha enfatizzato molto la specifica chiamata “Qualcomm Quickcharge 2.0” che permetterà ai tablet e smartphone che utilizzeranno questo SoC ( che non arriveranno prima del prossimo anno) avranno dei tempi di ricarica notevolmente ridotti.

Stando ad alcuni test di laboratorio condotti da Qualcomm, determinati tablet che necessitano di circa 7 ore per ricaricarsi, riescono ad abbattere questo tempo alle 3 ore utilizzando questa tecnologia, sfiorando un incremento di quasi il 75% rispetto alla tradizionale ricarica.

Ovviamente la tecnologia si basa sulla Quick Charge 1.0 che sembra fornire già il 40% in meno sui tempi di ricarica sui vecchi smartphone tra cui oltre 70 dispositivi come Galaxy S III, Nexus 4 e Lumia 920. Quick Charge 2.0 sono in grado di sostenere fino ai 60watt di potenza e questi potrebbero tranquillamente venir utilizzati anche per laptop poco dispendioso di energia come i futuri chromebook.

Questa tecnologia verrà inoltre concessa in licenza anche ad altri produttori che potranno così velocizzare i tempi di ricarica dei propri dispositivi.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Partecipa alla discussione