Raspberry Pi ha avuto un lancio davvero movimentato, infatti il primo stock di pezzi è stato venduto quasi immediatamente mentre il secondo ha avuto un problema con i connettori ethernet che per un errore erano sprovvisti di magneti che hanno lasciato moltissime schede senza connettività di rete. L’ultimo problema è sorto in quanto sembra che la scheda non avesse superato alcuni requisiti imposti dalla CE e per questo le vendite erano state sospese.

Il team annuncia che dopo una settimana di verifiche per questioni di elettromagnetismo, Raspberry Pi è stata accettata dalla CE e che quindi il processo di distribuzione è ritornato alla normalità. Raspberry Pi può quindi tornare a vendere e il team assicura che la piastra ha anche passato i test della FCC,  e delle agenzie regolatrici Canadesi e Australiane. Sarà quindi questione di poco prima che i due più grandi distributori UK riprendano le vendite.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: