Real Racing è da sempre considerato la punta di diamante per tutte i device portatili (capaci di reggere i suoi requisiti hardware) e alla fine di questo mese ci verrà presentata l’ultima versione marchiata EA e Firemonkeys: Real Racing 3.

Il nuovo capitolo sarà disponibile su Google Play e App Store in versione gratuita confermando sempre di più che le grandi case produtrici ormai hanno totalmente abbracciato la filosofia del gioco in versione “free-mium” ovvero il gioco gratis ma per sfruttare al meglio tutte le potenzialità richiedono l’acquisto all’ interno dell’applicazione (in app purchase) che non sono obbligatorie ma molto spesso necessarie.

Nel caso specifico Touch Arcade uno dei siti migliori per le applicazioni iOS ha avuto il privilegio di avere in anteprima il gioco completo e ha portato alla luce delle interessanti peculiarità sulla modalità di gioco.

In RR3 gli aggiornamenti e i danni alle vetture e tutto ciò che richiederebbe nella vita reale del tempo ( dal carrozziere la macchina non stà 3 secondi per riparare un paraurti danneggiato ) richiederanno del tempo di riparazione, reale, anche all’interno del gioco; questo tempo può variare da pochi minuti per lievi danni come ammaccature al posteriore e fino a 20 minuti per la macchina ridotta in condizioni pietose.

Ovviamente questo particolare sembra sia progettato per essere esponenziale, riparare una Fiat risulterà molto più rapido che riparare una Porsche quindi sarà presumibile che più avanti progrediremo con il gioco e più lunghe saranno le attese per poter scendere nuovamente in pista con le nostre autovetture.

Arriviamo quindi alla spiegazione delle monete all’interno del gioco, quelle virtuali guadagnate giocando serviranno per acquistare aggiornamenti , riparare danni e acquistare nuovi veicoli; la moneta reale servirà semplicemente per azzerare i tempi di attesa per tutte le cose di cui abbiamo parlato sopra.

Come in tutti i videogiochi al compimento di qualche obbiettivo probabilmente verrano dati all’utente delle monete, come se avesse acquistato i bonus con denaro reale, che servono solamente per invogliarci ad acquistarne altri per velocizzare il gioco.

E’ probabile che questa limitazione nel giocare si sentirà solamente all’inizio, visto che il tempo di attesa è specifico per ogni macchina, e quindi nel momento in cui ne avremo una in riparazione si potrà tranquillamente utilizzarne un’altra evitando così tempi morti di attesa e con più di 900 eventi e 50 veicoli ci sarà sicuramente qualcosa da fare.

RR3

In conclusione le mosse adottate da EA e Firemonkeys atte probabilmente per contrastare la pirateria probabilmente porteranno i loro frutti e personalmente non crediamo sia una scelta sbagliata visto che questa modalità stà piano piano prendendo piede su molte piattaforme (il PC già in molte parti e presto anche sulle console), resta soltanto il dubbio: non era meglio spendere una cifra fissa come nei precedeti capitoli (5/10 €) e non avere queste limitazioni che invece spendere ad esempio 0.99 centesimi al giorno per velocizzare il gioco ?
Economicamente per le case produttrici, che avranno fatto i loro conti, sarà più vantaggioso e remunerativo nel tempo; per i consumatori finali forse un’po meno.

Comunque avremo tutti modo di giudicare questa cosa il 28 febbraio e questo giudizio potremo darlo gratuitamente.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Partecipa alla discussione