Lo abbiamo visto questa primavera in anteprima a New York e finalmente siamo riusciti a metterci le mani sopra qualche giorno per poterlo testare a dovere: stiamo parlando del nuovo Acer Helios 300, uno degli ultimi portatili della linea Gaming Predator. Risalta sicuramente all’occhio per la sua scheda tecnica, in particolare per il rapporto prezzo/hardware se consideriamo che al suo interno troviamo una GPU Nvidia 1060 che si presta anche bene per iniziare a sperimentare il parco ludico sempre più folto della Realtà Virtuale. A questo prezzo i competitor utilizzano di solito la GPU 1050Ti ma in questo caso Acer ha voluto spingere li dove c’è veramente bisogno in un portatile da Gaming, inoltre è facile fare un upgrade hardware nel caso tra qualche anno volessimo cambiare componenti.

Senza perdere troppo tempo in chiacchiere, vediamo subito fino dove si spinge questo portatile, e le sue principali caratteristiche.

Videorecensione

Unboxing e primo contatto

Le confezioni di vendita possono essere di due tipi: spartane o personalizzate. Solitamente troviamo quelle spartane nelle linee base mentre quelle Gaming hanno sempre quel lato intrigante che ti porta ad assaporare il prodotto centimetro per centimetro. Questo Helios 300 rientra nella seconda categoria e ci ha stupito per la cura nei dettagli della confezione di vendita.

La confezione esterna è solo un mero involucro per il piccolo tesoro posto all’interno. Ben protetta da quattro supporti in polistirolo rinforzato troviamo la scatola che contiene il Predator, con un design estremamente minimal, ma non per questo anonima.

Il primo contatto con l’ Helios 300 è molto buono. La struttura del case è realizzata al 50 % in un resistente alluminio, sto parlando della tastiera e della parte posteriore dove è presente il logo Predator, e per le cornici dello schermo e il sotto scocca troviamo una solida plastica che permette di contenere il peso del notebook. Nei primi minuti di utilizzo si riesce a notare la solidità nei punti critici, la tastiera non flette neanche sotto forte pressione e lo schermo è molto stabile soprattutto grazie al pannello posteriore d’alluminio che garantisce una maggiore solidità.

Acer Predator Helios 300

Vai alla scheda tecnica
Acer Predator Helios 300

Core i7-7700HQ o Core i5-7300HQ

Nvidia GeForce GTX 1060 o 1050Ti,

16GB

1TB

15.6

0 Kg

Prezzo: 1649,00€  ► In offerta su Amazon.it a 1433,24€ (Risparmi 215,76€) 

Migliore offerta sul web ►  1299,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 1416,9€ Acer Predator Helios 300 (PH317-51-

Portatili per giocare • I migliori notebook gaming • Ottobre 2017
Un notebook gaming può essere un'ottima alternativa ad un pc desktop per giocare ai massimi livelli. Scopriamo i migliori portatili per giocare.

Design e Ergonomia

Ogni portatile Gaming che si rispetti deve avere diverse caratteristiche fondamentali: una buona solidità generale, un buon ricircolo d’aria e una buona potenza hardware.

Partendo dal basso possiamo notare come Acer abbia voluto offrire a questo notebook un’ampia griglia di areazione per permettere all’aria esterna di passare senza troppe limitazioni.

Le linee di questo notebook risultano molto eleganti anche all’occhio di un non gamer grazie alla linea argentata che percorre tutto il perimetro della scocca attorno alla tastiera, un effetto ottico diamond cut che lo rende molto gradevole. Nessuna luce esterna, nemmeno il logo, con il colore nero prevalente lo rendono leggermente anonimo dal lato posteriore.

Con la luce, l’effetto ottico, invece è tutta un’altra cosa. L’alluminio anodizzato nero si fonde perfettamente al rosso pensato per le rifiniture aggressive del portatile, la stessa retroilluminazione della tastiera, e l’accentuazione dei tasti chiave per gli sparattutto W A S D risaltano subito all’occhio di chi le osserva. L’Helios 300 è leggermente più grande dei suoi competitor ma allo stesso tempo risulta un pizzico più leggero della media con i suoi 2,49Kg.

Aggressivo e accattivante questo Helios 300

Passiamo alle connessioni poste come di consueto sui lati esterni.

Sul lato sinistro troviamo una porta USB 3.0, una porta Type-C, un’ uscita HDMI, il foro di sicurezza Kensington Lock, un lettore di schede SD e un ingresso LAN con una copertura a molla per mantenere inalterato il design esterno.

Sul lato opposto sono presenti 2 porte USB 2.0, il foro per la ricarica e in ingresso unico da 3.5mm per microfono / cuffie.

Se vogliamo essere onesti ci avrebbe fatto piacere trovare un’ulteriore uscita video come una Display Port per permettere di utilizzare 2 monitor esterni contemporaneamente. Scelte di mercato.

I LED di stato sono nascosti all’occhio dell’utilizzatore e si trovano accanto al foro per la ricarica della batteria mentre in bella vista c’è la classica accoppiata webcam/microfono, come consuetudine si possono trovare sulla parte superiore centrale dello schermo.

La leggerezza e la sua trasportabilità sono un punto a favore fondamentale per questo notebook, e grazie all’ottimo Hardware presente all’interno non è un problema giocare ai migliori giochi in commercio.

Acer utilizza la tecnologia TrueHarmony per l’audio di questo Helios 300 e nel complesso i risultati sono più che apprezzabili.

Nascoste all’occhio le casse audio sfruttano bene l’effetto cassa armonica dato dalla propagazione del suono che va ad infrangersi contro la superficie d’appoggio e si espande nella zona circostante offrendo un buon volume massimo, anche se peccano un po’ nei toni bassi.

Sono rimasto estremamente colpito dalla ottima dissipazione del calore e della silenziosità delle due ventole durante l’utilizzo. Solo una parte del retro-inferiore del portatile è dedicata al ricircolo dell’aria, che tra l’altro è veramente molto bella e accattivante facendo ulteriormente notare, se non si fosse già capito, la natura Gaming del portatile.

Tastiera e Touchpad

La retroilluminazione della tastiera è molto buona anche di giorno permettendo a chiunque di andare sul sicuro quando vuole digitare un testo. I classici tasti direzionali per la mano sinistra (WASD) sono ben evidenziati grazie ai profili laterali interamente colorati.

I tasti ad isola si premono facilmente e sono silenziosi durante la digitazione. E’ presente anche un tastierino numerico di discrete dimensioni che non sacrifica troppo la dimensione delle altre lettere. Ottimo compromesso da parte di Acer per questo Layout.

Le gesture del touchpad sono precise e veloci. Nonostante non verrà praticamene mai usato per giocare, l’utilizzo basico per la navigazione online risulta gradevole e senza intoppi.

Prestazioni

La scheda video installata su questo Acer Helios 300 è una Nvidia GTX 1060 da 6GB VR Ready. La combinazione di questa GPU e del chipset Intel I7 7700HQ garantisce una configurazione ottimale per giocare nel 2017.

Inoltre troviamo 16 GB di RAM DDR4 e un SSD da 128 GB affiancato da un Hard Disk Meccanico da 1 TB.

Non c’è gioco che non sia alla portata della Nvidia GTX 1060

Presente di default è la Predator Sense. Una suite proprietaria che permette di effettuare qualche manipolazione al volo riguardo due funzionalità.

Come potete intuire dalla immagine nella parte superiore è possibile regolare la velocità a cui ruotano le ventole di raffreddamento e attivare la funzione CoolBoost che aumenterà la velocità massima ottenibile in caso di utilizzo intensivo. Non ce ne sarebbe bisogno in quanto grazie alle ventole speciali, le AeroBlade 3D, muovono una quantità d’aria maggiore rispetto alle tradizionali.

In quella inferiore vi è la possibilità di variare la velocità del processore per riuscire a spingere al limite la CPU guadagnando qualche FPS nei giochi e nelle applicazioni.

Piccola nota di merito per le ventole. Sono assolutamente silenziose, tant’è che solo se spinte alla massima velocità risultano udibili, altrimenti per un utilizzo standard del pc restano molto silenziose. Brava Acer!

Nonostante non abbia avuto modo di testarlo, vista la non compatibilità con il mio router domestico, tengo a sottolineare la presenza delle antenne compatibili con la tecnologia MiMo (Multi In Multi Out ) che permettono una maggiore copertura “rimbalzando” sui muri domestici.

Inoltre la tecnologia MiMo permette di scambiare contemporaneamente i file con più dispositivi differenti alla stessa velocità senza alcun collo di bottiglia per il traffico dati.

Gaming – Benchmarks

Un portatile gaming però si basa sulle potenzialità che riesce ad esprimere in ambito ludico. Le buone caratteristiche di questo notebook fanno si che i risultati ottenuti nei nostri test siano molto buoni. Oltre a benchmark specifici per ottenere una valutazione numerica ho sottoposto questo Helios 300 a prove più sul campo per vedere come si comporta in situazioni di gioco classiche.

[alert variation=”alert-info”]I test sottostanti sono stati effettuati con l’overclock cella CPU impostato su TURBO [/alert]

PCMark 10 – Extended

Futuremark con il suo PCMark offre una piattaforma completa dove vengono messe alla prova le operazioni di utilizzo quotidiano del pc. La versone Extended ha dalla sua parte un maggiore focus che spinge ai massimi livelli le componenti interne del notebook. In questo caso il punteggio è di 5357 punti.

Firestrike 1.1

Il primo benchmark dedicato alla grafica. Pensato per i desktop di fascia alta è comunque un buon indicatore delle potenzialità multimediali. Abbiamo ottenuto 10.334 punti.

TimeSpy

Le nuove DirectX 12 stanno prendendo sempre più piede anche in ambito videoludico. TimeSpy si basa interamente su di esse spingendo al massimo la scheda video. Qui abbiamo 3893 punti.

SkyDiver

Questo test è studiato principalmente per le GPU dedicate ai notebook gaming. Nonostante con la serie 10XX si avvicinano molto alle controparti desktop la distanta è sempre ben marcata. Il punteggio è di 25112 punti.

Superposition

Ultimo benchmark ma non meno importante il Superposition è l’erede dello storico Heaven e del successivo Valley. Gli appassionati del settore sanno quanto questi benchmark, con rendering e tassellazioni ben precise, puntano a spremere al massimo tutto l’hardware per fornire un valore reale delle capacità della macchina in test. Il risultato qui è di 5785 punti.

VR- Realtà virtuale

Ovviamente non potevano mancare dei test specifici per testare la realtà virtuale. In questo caso ci siamo affidati ai benchmark di compatibilità VR più conosciuti per testare se effettivamente la GTX 1060 da 6GB è idonea per poter giocare con la realtà virtuale in mobilità.

Steam VR Test

Steam è la piattaforma che racchiude la maggiorparte dei videogames in circolazione. Il visore HTC Vive e l’ Occulus Rift sono tra i più conosciuti per il gaming su PC e Steam è una delle maggiori promotrici  della realtà virtuale.

Come si può notare il test sottolinea la possibilità di questo Helios 300 di gestire le applicazioni pensate per la VR senza problemi.

Anche per quanto riguarda il gaming vero e proprio non abbiamo avuto difficoltà: Grand Theft Auto V (1080p, ultra settings) gira tranquillamente a 50fps, molto superiore ai notebook di gaming della stessa fascia di prezzo.

Superposition – VR Ready?

Sempre Superposition ma adesso con il test riguardante la capacità del notebook di gestire due flussi di immagine in contemporanea.

Gli risultati ottenuti e i valori di FPS raggiunti sono molto buoni confermando il risultato del test di Steam.


Impostando i valori al massimo consentito, e giocando leggermente con i dettagli, si può notare che il risultato finale ottenuto è assolutamente soddisfacente in quanto, ricordo, che l’occhio umano non riesce a distinguere più di 60 fps.

Nvidia GTX 1060 da 6 GB è la GPU mobile perfetta per qualsiasi gioco del momento

Parlando di titoli ludici che non hanno un bechmark integrato,dai più semplici ai più complessi, non ho trovato particolari problematiche a giocare al massimo senza scatti. La risoluzione Full Hd è tranquillamente gestita dalla GPU dedicata, discorso diverso per il 4k su schermo esterno dove per godere di un gioco fluido sarà necessario scendere a compromessi con gli effetti grafici. Comunque niente di preoccupante, chi sceglie questo portatile come compagno di giochi non ha da che temere, rimarrà sempre soddisfatto dai risultati ottenuti.

Multimedia

Vediamo più nello specifico come si comporta in ambito multimediale in un utilizzo più classico.

Display

Lo schermo, nonostante copra l’81% della gamma dei colori RGB mi ha dato qualche perplessità.  Se durante le ore serali non ho avuto alcun problema il discorso è totalmente diverso nell’orario diurno. Spesso e volentieri, nelle zone in ombra all’interno di un videogioco, mi sono trovato più volte a voler aumentare i valori della luminosità e del contrasto in quanto la zona risultava fin troppo buia.

Sicuramente è un parere personale perché mi sono messo a provare il notebook veramente in ogni situazione, però ritenevo giusto farlo presente.

Audio

Come abbiamo visto sopra, gli speaker posizionati nella parte sottostante del case sono buoni e discretamente alti. Durante la riproduzione di filmati, o durante scontri all’ultimo sangue in campi di battaglia il suono si propagava bene in tutte le direzioni. Ovviamente la mancanza di bassi dedicati si fa sentire, ma è una cosa su cui si può tranquillamente sopperire con una cuffia dedicata.

Autonomia

Pensavamo sinceramente che con tutta questa potenza il portatile avesse una scarsa autonomia nell’utilizzo quotidiano, ma non è così.

Diciamo subito che per essere un portatile gaming di questo livello fortunatamente posso ritenermi ben soddisfatto dall’autonomia raggiunta durante la navigazione web e la scrittura di qualche testo. Poco meno di 5 ore di autonomia senza eccedere in battiture di testo e mantenendo una illuminazione bassa dello schermo.

Giocando a un gioco leggero come Heartstone la durata della batteria è scesa ma non quanto mi sarei aspettato portando il pc a spengersi poco dopo aver raggiunto le due ore. Riporto solo per dovere di cronaca il gaming intenso senza cavo di alimentazione; poco più di un’ora di utilizzo continuo.

Racchiudendo tutto in poche parole: una buona autonomia.

Conclusioni

Dopo tutti questi dati è il momento di tirare le somme su questo Acer Helios 300. Il portatile è molto elegante, leggero e dalle dimensioni giuste per essere facilmente trasportato. Non sarà un problema infatti spostarlo in caso di necessità, offrendoci la possibilità di essere pronti a giocare ovunque noi siamo.

Le ventole di raffreddamento, le AeroBlade 3D, sono perfette e molto silenziose, specialmente per chi oltre al gioco utilizza il portatile per sessioni di studio o scrittura e non vuole rumori di sottofondo a disturbarlo.

La ormai collaudata coppia  Intel + Nvidia offre delle ottime prestazioni in campo video ludico e la possibilità di sfruttare questo notebook anche per la realtà virtuale lo distingue sicuramente da altri notebook da gaming e questo è merito della GPU Nvidia 1060 con 6GB di RAM.

La compatibilità con la tecnologia MiMo è un ulteriore punto di forza del notebook, Acer ha pensato bene di progettare il portatile per il futuro: oltre ad essere VR Ready è anche MiMO Ready ed è facile fare un upgrade hardware.

Disponibile in diverse configurazioni, anche una con lo schermo da 17 pollici, questo Helios 300 in recensione è venduto ad un prezzo ufficiale di 1499€. Il prezzo non dista molto dalla concorrenza è vero, ma le sue particolarità, come l’eccellente e silenzioso sistema di raffreddamento permettono a questo notebook gaming, di essere una eccellente scelta per chi vuole acquistare un portatile leggero e performante e con cui ci si possa divertire con la realtà virtuale.

Pro

  • AeroBlade 3D - Perfette e silenziose
  • Elegante e leggero
  • Buon impianto integrato

Contro

  • In orario diurno lo schermo ha qualche lacuna nelle zone in ombra
  • Logo posteriore non illuminato
  • Mancano i bassi
Portatili per giocare • I migliori notebook gaming • Ottobre 2017
Un notebook gaming può essere un'ottima alternativa ad un pc desktop per giocare ai massimi livelli. Scopriamo i migliori portatili per giocare.

Offerte

Il prezzo ufficiale lo avete letto poco sopra, noi cerchiamo sempre di lasciarvi qualche suggerimento per risparmiare qualcosa online.

Ecco le offerte aggiornate per questo notebook gaming.

Acer Predator Helios 300

Vai alla scheda tecnica
Acer Predator Helios 300

Core i7-7700HQ o Core i5-7300HQ

Nvidia GeForce GTX 1060 o 1050Ti,

16GB

1TB

15.6

0 Kg

Prezzo: 1649,00€  ► In offerta su Amazon.it a 1433,24€ (Risparmi 215,76€) 

Migliore offerta sul web ►  1299,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 1416,9€ Acer Predator Helios 300 (PH317-51-

I nostri voti

Design9
Tastiera e Touchpad8.5
Display7.5
Audio8
Prestazioni8.5
Autonomia8.5
Rapporto qualità-prezzo8.5
Voto finale8.4

Partecipa alla discussione