Mobile

Piccolo, multifunzionale e resistente a danni accidentali. La poca potenza lo può penalizzare?

SCRITTO DA Pubblicato il

Nelle ultime settimane abbiamo visto e recensito diversi portatili marchiati Acer suddivisi in diverse categorie. Dal bellissimo e facilmente trasportabile Acer Swift 7, al potente e compatto Acer VX arrivando all’ottimo convertibile Acer Spin 7.

Oggi tra le nostre mani abbiamo l’Acer Spin B1, un convertibile entry level destinato al mondo Educational. Grazie alle molteplici posizioni ottenibili dallo schermo ribaltabile e al touch preciso è possibile utilizzarlo per molteplici funzioni.

Ecco a Voi la recensione di Acer Spin B1 – Il convertibile resistente a tutto

Acer Spin B1

Intel® Pentium® Quad Core Processor N4200

11.6"

4

eMMC 64GB

11.6

1.5 Kg

Guarda le offerte su: Amazon.it

Migliore offerta sul web ►  430,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 422,68€ Acer TravelMate Spin B1 B118 11.6 p

Videoreview Acer Spin B1

Unboxing Acer Spin B1

Il piccolo convertibile che abbiamo in test oggi è un’unità in anteprima proveniente dall’America. La versione ufficiale sarà in vendita in Italia ad Agosto ma la confezione di vendita sarà identica.

Oltre allo Spin B1, e il relativo cavo di alimentazione, è presente la Acer Active Stylus, una penna dalle diverse funzioni che le approfondiremo meglio successivamente.

Sul lato sinistro del portatile, come possiamo vedere dalla foto sovrastante, oltre ad una porta USB 3.0 vi sono un’uscita HDMI, una connessione Ethernet, un jack audio combinato per le cuffie e microfono e il foro per la ricarica della batteria.

Nel lato opposto oltre al tasto di accensione e una porta USB standard è presente un comodo lettore di schede SD a grandezza normale.

Non serve altro per sfruttare le caratteristiche principali dello Spin B1, vediamo assieme cosa c’è sotto la scocca.

Scheda tecnica Acer Spin B1

La nostra unità di test è un modello di pre produzione. Sebbene le caratteristiche che arriveranno a breve in commercio qui in Italia saranno leggermente migliori il giudizio e le valutazioni sono da considerarsi specifici per questo modello

Un primo colpo d’occhio ci fa immediatamente capire per chi e per quali utilizzi è pensato questo Acer Spin B1.

Il piccolo processore che governa la macchina è un Intel Celeron Quad Core N3450 ed è affiancato da 2 GB di RAM.

Il prodotto è pensato principalmente per un utilizzo educativo: i programmi necessari durante il percorso delle scuole primarie non sono troppo esigenti, certo è che se ci fosse stato un guizzo di potenza in più non avrebbe guastato per i nostri test.

Lo schermo touch da 11,6 pollici ha dei colori molto belli, è reattivo al tocco e funziona egregiamente con la Active Stylus in dotazione.

La memoria interna è decisamente poca. Solo 32 GB, di cui una buona parte occupata dal sistema operativo, non offrono un grande spazio di archiviazione. Fortunatamente è possibile utilizzare lo slot di carte SD o una delle due porte USB per espandere temporaneamente la memoria e salvaguardare i propri file.

I due modelli che saranno commercializzati a breve in italia avranno fortunatamente quel qualcosa in più in termini di spazio di archiviazione e RAM.

Qui sotto la scheda tecnica completa del modello italiano più performante:

Sistema OperativoWindows
Versione Sistema Operativo10 pro edu
Dimensioni291mm x 211mm x 23.4mm
Peso1500 grammi
CPUIntel® Pentium® Quad Core Processor N4200
GPU11.6"
RAM (GB)4
Memoria interna (GB)eMMC 64GB
Pollici Display11.6
Risoluzione Display1920 x 1080
Porte

1x USB 3.0
1x USB 2.0
1x Ethernet
1x HDMI

Connettività

WIfi
Ethernet

Capacita batteria (mAh)4800

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Acer Spin B1.

Design Acer Spin B1

Tenendo a mente la destinazione primaria di questo convertibile e gusti personali a parte, l’Acer Spin B1  ha una linea sobria e fin troppo uniforme.

Il portatile è realizzato totalmente in plastica nera, le uniche cose che spezzano la monotonia sono il piccolo LED di notifica posto sul retro del monitor, la tastiera ad isola e la fascia grigia che percorre l’intero perimetro della base del convertibile.

Tutta questa plastica, progettata a regola d’arte, offre una resistenza ulteriore al portatile in quanto, stando a quanto dichiara Acer, lo Spin B1 può sopportare una caduta da circa un metro di altezza. L’ottima progettazione fa si che gli eventuali urti, grazie ai materiali utilizzati, offrano una buona dispersione della forza assorbita così da preservare al meglio i componenti interni.

Nei diversi utilizzi che la convertibilità permette, ricorda molto il fratello maggiore Spin 7 con tutti i suoi pregi.

LEGGI ANCHE:
Acer Spin 7 Recensione
Recensione Acer Spin 7 - Il convertibile sottilissimo diventa ancora più completo
Acer Spin 7 con sensore di impronte digitali e SSD più capiente è una delle migliori scelte del mercato.

I materiali e le linee del portatile oggettivamente non lo rendono attraente, non attirerà gli sguardi come il modello sopra citato e se messo a fuoco attirerà su di se un sentimento più di tristezza che altro.

Si salva lo schermo, ma ne parliamo qui sotto.

Display e audio Acer Spin B1

Il display è una bella sorpresa, rispetto alle altre caratteristiche. I colori sono belli e vivaci, il display IPS Full HD da 11.6 pollici fa apprezzare molto bene le immagini che trasmette.

La funzionalità touch dello schermo si è rivelata molto reattiva e veloce. L’interazione con la Active Stylus è perfetta, specialmente in modalità tablet e con i programmi dedicati come Journalist è possibile godere appieno della sua estrema precisione.

L’audio purtroppo non è altissimo. Accettabile per un contenuto multimediale ma non bisogna aspettarsi niente di più di due oneste casse che fanno il proprio lavoro, fortunatamente le diverse posizioni di utilizzo permettono al suono di propagarsi bene e di garantire all’utilizzatore comunque un’esperienza soddisfacente.

Tastiera e touchpad Acer Spin B1

Come da mia prassi ho svolto l’intera recensione scritta sopra questo portatile in quanto ritengo che il primo approccio è importante ma il feeling di battitura che si ha dopo una sessione di scrittura risulta più onesta e veritiera.

La tastiera, nonostante le ridotte dimensioni del convertibile, è buona per le operazioni on the go. Il nostro sample ha la configurazione Americana, qui da noi troveremo in commercio tutte le lettere,  gli accenti e i caratteri speciali al posto giusto.

Le parole scorrono bene e non ci sono troppi intoppi durante la scrittura, anche sotto forte pressione. Seppur compatta i tasti hanno un buona distanza tra di loro riducendo al minimo errori derivanti da pressioni errate.

L’unica pecca rilevata, oltre alla classica assenza della retroilluminazione che caratterizza quasi tutti i portatili Acer, è il posizionamento dei tasti direzionali e di quelli adiacenti, sono troppo piccoli e vicini tra loro: mi sono trovato molte volte per errore a premere pagUp o pagDown e il cursore di scrittura ha fatto un salto di decine di paragrafi. Fastidioso, ma probabilmente utilizzandolo giornalmente è un errore che impareremo ad evitare.

Il touchpad di buone dimensioni funziona bene. Le gesture multiple funzionano senza intoppi e non è necessario avere un mouse dedicato, inoltre va ricordata la possibilità di utilizzare sempre il display touch o la penna.

Piccola appendice per la Acer Active Stylus che è una penna attiva e necessita una batteria per il funzionamento; non vi preoccupate per la durata, dopo 5 minuti di inutilizzo entra in modalità Stand-by e dopo 10 si spegne. Per metterla nuovamente in funzione basta premere il tasto multifunzione programmabile. La Stylus risulta leggera e maneggevole e nei momenti di utilizzo sembrerà, con le dovute limitazioni, di utilizzare una normalissima penna classica. Come nel nostro video la penna riconosce diversi livelli di pressione offrendo così un feeling perfetto. Non siamo ai livelli della Apple Pencil o dello Stylus di Surface Pro 4 ma per il target per cui è pensata è molto buona.

Difficilmente userete un mouse esterno con le possibilità di input offerte da Acer Spin B1

Degno di nota è il sistema di dispersione di liquidi in caso di versamento accidentale sulla tastiera. Attraverso due fori posti nella parte inferiore della scocca sarà possibile far defluire l’acqua caduta sopra la tastiera, l’effetto dovrebbe essere garantito per tutti i liquidi ma con il caldo di queste settimane preferisco bere liquidi invece di sprecarli!

Utilizzo Acer Spin B1

Preinstallato troviamo Windows 10, che è eccellente per un convertibile e le poche applicazioni preinstallate da Acer permettono di salvaguardare il poco spazio a disposizione presente sul portatile.

Obiettivamente la poca potenza di calcolo, la striminzita RAM in dotazione e i 32 GB di memoria ci hanno limitato non poco nei nostri test.

Per quanto riguarda la navigazione si riesce a navigare tranquillamente, non è un fulmine ad aprire le pagine ne digerisce molto bene il multitasking ma l’esperienza è accettabile. Certo se si pensa di aprire alcune finestre in Chrome tra cui un video di YouTube i tempi di attesa aumentano; la visione comunque di piattaforme on-demand come Infinity, Sky, Netflix non hanno destato particolari problemi.

Fortunatamente la batteria difficilmente ci tradirà durante una giornata di lavoro. Acer ha ottimizzato bene il convertibile offrendo allo stesso una ottima autonomia di oltre 9 ore di utilizzo con tutti i sensori attivi e al massimo delle prestazioni. Disattivando la tastiera, in modalità tablet, e riducendo leggermente la luminosità si riesce ad estendere ulteriormente la batteria ma difficilmente saremo lontani da una presa di corrente per così tanto tempo.

Conclusioni Acer Spin B1

Non mi aspettavo molto da questo portatile e dopo averlo sfruttato e, spremuto bene in queste settimane di utilizzo, sono comunque riuscito a trovare qualcosa degno di nota in esso.

Principalmente lo schermo offre degli ottimi colori e ha dalla sua la possibilità di essere utilizzato in modalità touch sia con le mani che con la penna inclusa nella confezione offrendo a questo convertibile differenti stili di utilizzo.

Quello che sostanzialmente mi ha deluso sono le caratteristiche tecniche. Posso capire la soluzione dell’hard disk su di un supporto eMMC per offrire una sicurezza in più in caso di cadute, rispetto ai classici HDD meccanici o SSD, ma 32 GB sono oggettivamente troppo pochi nel 2017 se si pensa che in essi deve essere installato anche il sistema operativo e i suoi aggiornamenti.

Sia la CPU e i 2 GB di RAM sono spesso insufficienti per garantire fluidità durante un minimo accenno di multitasking, non parliamo neanche di programmi più esosi, ma almeno Google Chrome con 4/5 finestre aperte dovrebbe essere fluido e non lo è; menomale che la buona batteria compensa qualche minuto di attesa in più.

Nelle configurazioni in uscita nel nostro paese la musica cambia, seppur di poco, in meglio. Sostanzialmente vengono migliorati quei punti negativi evidenziati precedentemente. Lo spazio a disposizione viene raddoppiato, passando a 64 GB, e anche la RAM ottiene un salto di qualità passando da 2 a 4 GB. Non è molto ma sicuramente offriranno un sistema più reattivo.

Tra le due configurazioni in uscita il nostro consiglio è di orientare lo sguardo verso il modello con CPU N4200 in quanto nonostante le differenze dal modello N3450 siano minime, in termini di longevità è sempre meglio avere quel qualcosa in più che in meno.

Le due versioni dell’ Acer Spin B1 che saranno commercializzate in Italia, varieranno sostanzialmente per il processore. La versione con la CPU più potente avrà un prezzo di listino di 499€ mentre il modello inferiore sarà in vendita a 429€, ambedue avranno compresa nel prezzo la Active Stylus.

Il prezzo è abbastanza in linea con le aspettative, considerando anche la penna inclusa. Certo non è tra i più economici se si guardano principalmente le specifiche tecniche, ma bisogna valutarlo nell’ottica per cui è stato pensato, il settore Educational. Un giovane studente potrebbe sfruttare bene questo device in quanto i suoi molteplici usi, e le sicurezze in ambito urti e liquidi su tastiera, permettono un ampio ventaglio utilizzo.

Bisogna però tenere conto che, seppur ideale per un ragazzino che si affaccia le prime volte al mondo dei personal computer, c’è il rischio che la curva di apprendimento del giovane sia molto veloce e quindi poco dopo si troverebbe limitato dall’hardware. Dunque attenzione alla destinazione finale dell’oggetto, se volete un pizzico in più di multimedialità e potenza di calcolo, mantenendo le caratteristiche di un convertibile, il suggerimento è di guardare un altro Acer, lo Spin 7.

Se cercate un piccolo convertibile dalle oneste, ma non eccezionali, caratteristiche allora lo Spin B1 potrebbe essere interessante specialmente per la sua resistenza ai danni accidentali.

Offerte Acer Spin B1

Acer Spin B1

Intel® Pentium® Quad Core Processor N4200

11.6"

4

eMMC 64GB

11.6

1.5 Kg

Guarda le offerte su: Amazon.it

Migliore offerta sul web ►  430,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 422,68€ Acer TravelMate Spin B1 B118 11.6 p

Galleria Acer Spin B1

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design
5.0
8.0
Tastiera e Touchpad
6.5
9.1
Display e Audio
7.0
5.1
Utilizzo
6.5
5.9
Autonomia
8.0
7.4
Rapporto qualità prezzo
5.5
8.7
6.4
Il voto di Techzilla
7.4
I voti dei lettori
1 voto
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:


COMMENTA