Questo Asus Gladius II fa parte della linea Republic of Gamers (ROG) la fortunata serie dedicata principalmente agli amanti dei videogiochi su pc. Per un gamer il mouse è una cosa estremamente personale, come la macchina, la moto o il bar preferito dove andare la mattina a fare colazione. Per questo ogni volta che metto le mani su un nuovo mouse da gioco sono sempre “terrorizzato” di innamorarmi della nuova periferica. Il mouse Asus ROG Gladius II sembra infatti avere tutte le carte giuste per affrontare l’agguerrita concorrenza.

Vediamo insieme come si comporta e perché ritengo che questo mouse sia perfetto per tutte le mani.

Specifiche Tecniche

La lista delle specifiche tecniche è lunga e lo si capisce sin da subito dalle molte informazioni presenti sulla confezione di vendita.

Questa è la lista delle specifiche tecniche più importanti di questo mouse ROG Gladius II.

  • Sensore ottico 12000 DPI
  • Accelerazione massima 50G.
  • 250 IPS velocità massima del sensore
  • Tasti Omron garantiti 50 milioni di click
  • Cavo di connessione rimovibile
  • Illuminazione Aura Sync
  • Pulsante regolazione DPI on the fly (3 livelli)
  • Pulsante low DPI per precisione estrema
  • Compatibilità con Asus ROG Armoury
  • 3 prese compatibili (Palm / Claw / Fingertip)

Le caratteristiche sono molte ma adesso passiamo ad un approfondimento più specifico, ma prima andiamo a scoprire cosa è presente all’interno della confezione:

  • Mouse RoG Gladius II
  • Cavo di connessione gommato da 1 Metro
  • Cavo di connessione intrecciato da 2 Metri
  • 2 Tasti Omron di ricambio
  • Sacchetto per trasporto

Funzionamento e Comfort

Ho avuto la fortuna di aver già messo le mani su diversi tipi di Mouse, e ognuno di essi aveva dei punti di forza e delle debolezze rispetto agli altri.

Una cosa che però è molto importante ed è specifica per ogni modello di mouse è il tipo di presa che ogni persona ha su di esso. Il Gladius II è progettato ergonomicamente per tutti i tipi di presa; che sia claw, fingertip o palm, il giocatore non avrà nessun problema ad adattarsi a questo mouse grazie alla maneggevolezza e al feeling del mouse nella mano.

Inoltre sui lati del device troviamo delle zone gommate sagomate, rispettivamente sul pollice e sul mignolo, che offrono una presa maggiore nei momenti più concitati di gioco ed evitano di far scivolare la mano.

Gli interruttori Omron sono tra i migliori sul mercato per risposta alla pressione e durante le sessioni di gioco il click è sempre risultato preciso e perfetto al punto giusto. Inoltre Asus fornisce una coppia di interruttori extra, facilmente sostituibili, nel caso in cui qualcuno riesca ad effettuare i 50 milioni di battute garantite andando ad usurare il meccanismo degli stessi.

I tre pulsanti laterali sinistri, destinati al pollice, sono personalizzabili anche se personalmente  preferisco la classica configurazione standard: i due superiori servono per andare avanti e indietro nelle pagine internet, quello spostato avanti inferiore è perfetto per gli FPS in quanto cala drasticamente il numero dei DPI permettendo così movimenti lenti e precisi; sopra vi è il classico tasto per cambiare al volo la sensibilità del mouse in tre valori preimpostati.

Il sacchettino da trasporto è una bella idea. E’ molto carino da vedere e comodo se siamo spesso in viaggio per proteggere il nostro mouse e il cavo da “sballottamenti involontari” all’interno dello zaino.

Illuminazione Aura & Software

L’illuminazione attira gli sguardi anche di chi non è interessato al gamingOrmai il trend è chiaro, se ci sono i led il prodotto al 99 % è gaming. E questo Gladius II si differenzia dal modello precedente per l’aggiunta della bella illuminazione Aura.

E’ vero è una cosa già vista su altri modelli, ma non per questo vuol dire che è una funzione non apprezzata; e poi nel caso, basta spegnere i led via software e il mouse continuerà a svolgere il suo compito, solo meno illuminato.

Il software di controllo del mouse è l’Asus ROG Armory, facilmente trovabile sul sito del produttore, e offre molte personalizzazioni al suo interno.

Oltre alle diverse funzionalità che riguardano l’illuminazione, come la scelta del colore o del ritmo degli effetti di luce, ci sono altre impostazioni  molto importanti: la possibilità di personalizzare al massimo i tasti, i DPI del mouse, la velocità del sensore ottico e il ritardo del click. Sono principalmente queste le vere necessità che deve avere ogni dispositivo progettato per un videogiocatore.

Questo Gladius II fortunatamente racchiude tutte questi settaggi in un unico programma permettendo così in pochi istanti di impostare il profilo giusto per ogni tipo di gioco, o di lavoro. Ci sono tre  profili personalizzabili e personalmente ne creo uno sempre per i MOBA, uno per gli FPS e il terzo lascio standard in quanto a volte, per utilizzo “casual” del mouse preferisco avere dei settaggi più calmi e meno precisi.

Impressioni di utilizzo e Gaming

Vi parlo delle sensazioni che ho avuto quando ho preso il mouse in mano le prime volte per giocare: all’inizio non mi è piaciuto.

Il salto da un mouse ad un’altro come ho detto prima spesso è difficile e, specialmente nel mio caso che provo molti mouse per lavoro, quando ne ho uno per le mani con cui mi trovo molto bene. Cambiare è quindi spesso un’esperienza sempre difficoltosa e tutto sta nel tempo in cui riusciamo ad adattarci alla novità.

Infatti inizialmente quando provavo a strusciarlo sul tappetino mi risultava lento e difficile da maneggiare. I tasti mi sembravano posizionati male e avevo difficoltà nelle azioni normali come un semplice drag & drop o ancora più facile, con navigazione internet e click in punti specifici.

Anche durante i match online sentivo che c’era qualcosa che non andava: le performance erano scadute e non riuscivo a dare il meglio di me.

Che cosa stava succedendo? Ok, non sono un giocatore professionista, ma conosco il mio livello e non era quello che vedevo sullo schermo.

Dopo qualche settimana di utilizzo il feeling è cambiato drasticamente. I movimenti sul tappetino erano fluidi e precisi, e i click andavano nel posto giusto. Sostanzialmente ho avuto bisogno di più tempo a disposizione per entrare in contatto e sfruttare al meglio il mouse, avessi avuto il dispositivo in prova per una sola settimana o due, probabilmente il giudizio sarebbe stato estremamente negativo.

Migliore mouse per giocare • Natale 2017
La velocità di un click può salvarvi la vita (in gioco); scopriamo assieme il miglior mouse per ogni esigenza e per ogni budget.

Non so è stata colpa di una mia abitudine sbagliata con il mouse precedente che ha “viziato” troppo l’utilizzo ma è la prima volta che ho avuto bisogno di più tempo del solito per adattarmi al 100% al nuovo mouse;per quanto posso essere poco rilevante al fine tecnico della recensione e nonostante ognuno ha gusti, dimensioni della mano e impugnature differenti, mi è sembrato giusto farlo presente.

Dopo l’adattamento, anche le partite ai miei giochi preferiti sono migliorate. Gli FPS sono quelli in cui ho tratto il maggior beneficio grazie alla buona presa e al tasto dedicato per azzerare quasi completamente i DPI.

Ok, adesso basta parlare, voglio tornare a giocare con il Gladius II.

Conclusioni

Asus ROG Gladius II è un buon mouse da gaming, che nel mio caso ha necessitato di un periodo di adattamento più lungo rispetto ad un altro dispositivo.

Le impressioni finali sono molto positive. Grazie alla buona presa e ai lati gommati che garantiscono una ottima ergonomia nella mano con qualsiasi tipo di impugnatura ho trovato alla fine il giusto compromesso tra prestazioni e comodità.

La presenza di un software completo come ROG Armoury è la ciliegina che da al mouse quel pizzico in più rispetto ad un normale mouse. L’illuminazione Aura, anche se non serve ai fini del utilizzo è bella e appariscente, non vi stancherete di quella ne delle sue infinite personalizzazioni cromatiche. Io personalmente ho usufruito dell’effetto onda in quanto, l’intero spettro cromatico che il mouse riesce a riprodurre, è molto bello da vedere

Il prezzo di vendita è di 79,90 € che èin linea per le caratteristiche proposte e per l’ergonomia che offre. Se vogliamo essere pignoli possiamo trovare altri mouse con caratteristiche analoghe a prezzi simili. Qui però a differenza di altri troviamo i due tasti di ricambio e due cavi di connessione al PC oltre ad un software impeccabile.

In definitiva il mouse Asus ROG Gladius II è l’ideale per chi vuole avere un mouse gaming dalle buone caratteristiche e un ottima personalizzazione senza spendere un capitale.

Pro

  • Perfetto per tutte le prese
  • Illuminazione LED AURA
  • Prezzo molto competitivo
  • Ottimi extra inclusi (tasti di ricambio e due cavi connessione)

Contro

  • Feeling non istantaneo
  • Nel mio caso 2 settimane per adattarmi
Migliore mouse per giocare • Natale 2017
La velocità di un click può salvarvi la vita (in gioco); scopriamo assieme il miglior mouse per ogni esigenza e per ogni budget.

Offerte Asus ROG Gladius II

Il prezzo ufficiale lo avete letto poco sopra, spesso online si riesce a limare leggermente questo valore grazie a delle offerte particolarmente vantaggiose; eccovi quella aggiornata al momento.

I nostri voti

Design9
Dimensioni e trasportabilità9
Funzionalità7
Comodità7
Software8.5
Prezzo9
Voto finale8.3

Partecipa alla discussione