Android

Proposto ad un prezzo ufficiale di 149 euro, l' HP Slate 7 Plus si presenta come un discreto prodotto. Peccato per la mancanza dello slot della Sim

Il tablet da 7/8 pollici è sicuramente un dispositivo dalle giuste dimensioni. Non troppo ingombrante, facilmente trasportabile ed usabile. HP ha certamente mostrato attenzione al fattore usabilità, a tal punto da lanciare sul mercato un tablet da 7 pollici, molto compatto per l’ appunto, dal nome HP Slate 7 Plus.

Ecco i migliori prezzi in rete presi in tempo reale:

Videorecensione- HP Slate 7 Plus

Unboxing e prime impressioni- HP Slate 7 Plus

HP Slate 7 Plus- recensione

 

Contenuto scarno quello che troviamo nella confezione di vendita di questo Slate, dato che la casa produttrice inserisce solo una manualistica rapida, il cavo USB-microUSB e il caricabatterie da viaggio. Non ci sono cuffie auricolari in dotazione. Una volta preso in mano il dispositivo ci si rende conto della buona costruzione dello stesso, anche se sono da menzionare piccoli scricchiolii della scocca. L’ ergonomia  del tablet è comunque buona, grazie alla piacevole lavorazione dell’ alluminio, che si arrotonda ai lati.

I tasti hardware, accensione e volume, sono posti proprio nel punto in cui la scocca si rastrema. Questo permette all’ utente di raggiungerli facilmente quando si tiene il tablet in mano, ma risulta difficile, se non impossibile, azionarli quando l’ HP Slate 7 Plus è tenuto appoggiato su superfici piane, a tal punto da doverlo sollevare per azionarli.

Hardware- HP Slate 7 Plus

HP Slate 7 Plus

E’ interessante scoprire il cuore del terminale, che fa muovere tutto il sistema. Il processore è il buon Tegra 3 di Nvidia, anche se ormai appartiene ad una generazione precedente, un quad-core ad 1,30 GHZ con architettura Cortex A9. La scheda video è la GeForce 16 Core, mentre la Ram è da 1 Gb. La memoria interna è da 8 Gb, espandibile tramite Micro-Sd.

Tutti questi numeri e lettere si traducono in una buon fluidità del sistema, piacevole sorpresa per un tablet collocato in tale fascia di prezzo. Non che le prestazioni siano paragonabili a quelle di dispositivi ben più costosi, ma è piacevole spostarsi tra le schermate e le applicazioni con questo Slate, senza che le performance ne risentano più di tanto.

Continuando la disamina Hardware dello Slate 7 Plus, c’ è il Wifi integrato, che è b/g/n, come pure è presente il Bluetooth. Manca l’ NFC, il sensore di luminosità, di prossimità, e la vibrazione. Inoltre meritano menzione i tasti di navigazione di Android, che non sono soft touch integrati nella scocca, ma virtuali sul display.

Display- HP Slate 7 Plus

HP Slate 7 Plus

Il pannello da 7 pollici di questo tablet ha una risoluzione di 1280×800 pixel, la quale permette di raggiungere una densità di 213 dpi. Non altissima la risoluzione, a tal punto che se avviciniamo l’ occhio al display si notano i pixel, ma tutto sommato è un discreto pannello. Non si ha la possibilità di tarare la temperatura del colore, ma non occorre.

I colori sono ben riprodotti, anche se risultano leggermente slavati. Buona la visualizzazione dei vari contenuti, anche se si osserva il tablet da diverse angolazioni. e soprattutto è buona la visualizzazione sotto la luce del sole. Non è presente il sensore di luminosità, e questa mancanza si fa notare soprattutto quando vengono riprodotte immagini scure. Il nero non è assoluto, tende infatti leggermente al grigio, e proprio la mancanza di un sensore di luminosità non permette di correggere questo piccolo difetto.

Software- HP Slate 7 Plus

HP Slate 7 Plus

L’ HP Slate 7 Plus monta la 4.2.2 Jelly Bean, in versione praticamente stock. Un software nudo e crudo dunque, come mamma Google l’ ha pensato. Non c’ è assolutamente traccia della personalizzazione di HP su questo tablet, se non in alcuni programmi già preinstallati. Il più interessante è sicuramente Box.net, che permette di avere 20 Gb di spazio gratuito sul Cloud. Questa leggerezza del software permette al sistema di essere fluido in ogni situazione, cosa non scontata su dispositivi proposti a 149 euro. Infatti spostarsi nel menù, nelle varie schermate e nelle opzioni non è un problema.

I tempi di apertura delle applicazioni sono abbastanza brevi, ed anche quelle più pesanti vengono gestite senza troppe difficoltà. Due aspetti positivi vanno messi in evidenza: il primo è il Browser Web, mentre il secondo è il comparto gaming. E’ stata una piacevole sorpresa navigare in Internet con questo tablet che, per la fascia di prezzo a cui è proposto, non sembrava potesse cavarsela così bene in ambito navigazione. Certo, le performance non sono eccelse, ma la fluidità è abbastanza buona, con davvero pochi lag.

Inoltre il Browser stock ha il riadattamento del testo alla larghezza dello zoom, cosa non presente in tutti i device. Per quanto concerne invece l’ ambito ludico, il Tegra offre sempre sicurezze. Il processore appartiene ad una generazione precedente, ma le alte prestazioni sono garantite. Inoltre la Tegra Zone permette all’ utente di scegliere tra una moltitudine di giochi ottimizzati per questa piattaforma.

L’ unica pecca risiede nel fatto che il sistema operativo non è ottimizzato per un display da tablet. Sembra infatti di avere tra le mani un Nexus ingrandito. Ciò si vede soprattutto nelle impostazioni; queste hanno la stessa struttura delle impostazioni di uno smartphone, senza poter visualizzare la “voce” ed i suoi sottoinsiemi, tutti nella stessa schermata.

Non è possibile inoltre personalizzare in modo approfondito il launcher; non si possono aumentare o eliminare schermate e non si possono modificare le transizioni tra una schermata e l’ altra. Per finire, poche sono le applicazioni che si possono visualizzare su una pagina, se si considera l’ importante diagonale del display. Una griglia di visualizzazione dunque poco ottimizzata per la vista tablet. Ma si sa, il mondo Android permette soluzioni per qualsiasi tipo di problema…

Fotocamera- HP Slate 7 Plus

HP Slate 7 Plus - fotocamera

Poche parole dovrebbero bastare per raccontare di un comparto fotografico abbastanza semplice e scarno, in linea con gli altri dispositivi di questa fascia di prezzo. Due sono le fotocamere presenti: una posteriore da 5 Mpx, ed una anteriore da 0.3 Mpx. Tralasciando quella anteriore, quella posteriore è dotata di autofocus, che funziona abbastanza bene.

Manca però il flash; dunque scattare foto in condizione di scarsa luminosità sarà davvero difficile. Gli scatti con tanta luce invece sono decenti, anche se a fatica raggiungono la sufficienza, per colpa dei colori che sono tendenzialmente slavati. La risoluzione massima con cui vengono girati i video è a 720p, ed è presenta la modalità Rallentatore. Buono invece il player multimediale, dato che riesce a leggere anche video pesanti in mkv. Ultimo accenno all’ altoparlante, mono, che possiede una buona pressione sonora.

Considerazioni finali- HP Slate 7 Plus

L’ HP Slate 7 Plus è, in definitiva, un buon prodotto. La semplicità estetica riflette un software altrettanto scarno e minimale, diretto e fluido. Un tablet dai pochi fronzoli.

Questo prodotto si rivolge in particolar modo ad un utente che usa questo tipo di dispositivo per ambito familiare. La mancanza della sim, e dunque della connettività 3g, non permette di essere usato con facilità fuori dalle “mura domestiche”. Soprattutto chi possiede uno smartphone di piccole dimensione riuscirà a trovare un senso ad un tale device; La giusta diagonale del display infatti permette di amplificare l’ esperienza con uno smartphone; buona la fluidità, la navigazione web e la visualizzazione di documenti Office.

Il mio voto a questo dispositivo? non occorre che mi esponga troppo. Basta leggere il nome del tablet: HP, il voto, se lo è dato da sola. 7+.

Pro e Contro- HP Slate 7 Plus

Pro

  • Ottima diagonale del display, ottima compattezza ed ergonomia
  • Buona fluidità e navigazione Web
  • Ottimo comparto gaming

Contro

  • Cornici attorno al display troppo pronunciate
  • Reparto fotografico poco curato, con una poca attenzione alla fotocamera frontale
  • Mancanza di led di notifica e di vibrazione

Offerte- HP Slate 7 Plus

 

 

 

 


Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:
COMMENTA