Il produttore taiwanese aggredisce la fascia bassa con il soggetto più piccolo della nuova linea Desire. HTC Desire 510 è pronto a portare tanta esperienza utente di qualità in una fascia dove questo aspetto non ha la priorità. Hardware rinnovato e prestazioni sempre di livello, permetteranno ad HTC Desire 510 di emergere tra la marea di smartphone di fascia bassa?

Inquadriamolo nella sua fascia di prezzo attuale con le offerte della rete in tempo reale, ecco i migliori prezzi sul mercato:

Guarda le offerte su: Amazon.it

Migliore offerta sul web ► 10,00€ da Blu batterie

HTC Desire 510

Videorecensione HTC Desire 510

Unboxing

HTC Desire 510 recensione

HTC propone la solita scatola bianca, confezione decisamente non definitiva. Al suo interno non troviamo nulla, in ogni caso nel box di vendita dovrebbero essere presenti:

  • Cuffie auricolari In-Ear, cavo patto anti-ingarbugliamento e tasto di risposta rapido (comanda anche il player musicale)
  • Caricatore da parete, con ingresso Usb
  • Cavo Usb-MicroUsb, dedito alla connessione al Pc e alla semplice ricarica

Dotazione basica.

Specifiche tecniche HTC Desire 510

recensione HTC Desire 510

Le specifiche bollenti non sempre sono sinonimo di prestazioni di livello. HTC Desire 510 offre un hardware medio ma la sinergia software-hardware si fa sentire, incredibile la User Experience. Analizziamo le specifiche complete dove spicca la nuovissima soluzione Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core 64 Bit:

  • Dimensioni 139,9 x 69,8 x 9,99 mm
  • Peso 158g
  • Processore Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core 1,2 GHz 64 Bit
  • RAM 1 GB
  • Memoria Interna 8 GB + Micro SD fino a 128 GB
  • GPS+Glonass
  • Bluetooth 4.0
  • Wi-Fi
  • DLNA
  • LTE Cat 4
  • Batteria 2,100 mAh
  • Fotocamera Posteriore 5 Megapixel 
  • Fotocamera Frontale 0,3 Megapixel
  • Display da 4.7 Pollici con Risoluzione FWVGA (854 x 480)

Design ed ergonomia – HTC Desire 510

HTC Desire 510 review

La costruzione in alluminio è dedicata alla linea OneHTC è in grado di proporre una soluzione meno lussuosa ma dal giusto impattoDesire 510 è un esercizio riuscito in maniera meno eccellente rispetto ai suoi fratelli maggiori di lavorazione del policarbonato. Combinazione piacevole e equilibrio sobrio raggiunto grazie alla lavorazione opaca per i profili laterali ed una lucida per il posteriore. Disponibile anche in una meno appariscente colazione grigia.

La costruzione generale è quasi agli standard di sempre del produttore taiwanese, pochissimi scricchiolii, punti fragili, nessun problema di assemblaggio scocca. Terminale robusto e maneggevole al punto giusto. Piccolo appunto per la zona posteriore in policarbonato lucido, bella ma delicataHTC è leader di Design e Costruzione, ma qui è la qualità è su un gradino inferiore.

HTC Desire 510

Sulla parte anteriore domina, oltre alla Capsula Auricolare realizzata in policarbonato opaco , il “grande” display da 4.7 pollici FWVGA. Inoltre troviamo, oltre al logo HTC, la fotocamera frontale da 0,3 Megapixel . Non mancano i sensori di Prossimità e Luminosità, ed infine il microfono principale.

HTC Desire 510

Muovendoci verso i lati, seguendo le dolci linee opache, troviamo sulla sinistra una pulizia estrema, il design ne esce vittorioso. Sulla destra, invece, troviamo il Bilanciere del volume. Ottimo feedback.

HTC Desire 510

Osservando la parte inferiore, notiamo la presenza del piccolo ingresso MicroUsb. La parte superiore si presenta con l’ingresso Jack Audio da 3,5 mm e un il Tasto di Accensione/Spegnimento.

HTC Desire 510

Il lucido posteriore ospita la Fotocamera posteriore da 5 Megapixel senza Flash Led e Autofocus e la cassa per la riproduzione musicale. Non manca il logo HTC. Sotto la cover removibile troviamo la Batteria estraibile da 2,100 mAh e l’ingresso MicroSD e MicroSIM.

Display – HTC Desire 510

HTC Desire 510

HTC Desire 510 possiede un display da 4.7 pollici con risoluzione FWVGA (854 x 480). Colori  vivi e ventaglio cromatico amplio, punto di bianco buono, neri soddisfacenti impostando la luminosità ad un valore medio-basso. Luminosità massima non estrema, sotto la luce diretta del sole comunque si legge abbastanza bene.

HTC Desire 510

Gli angoli di visualizzazione sono buoni in parte, nessun problema reale nel daily-use, ma in uso multimediale e gaming, alcuni angoli mettono in crisi questo display. La struttura grafica di HTC Sense 6, è capace di esaltare ogni singolo pixel di questo display. La diagonale di 4.7 pollici non è l’ ideale massimo per utilizzare il dispositivo con una sola mano, viste anche le cornici “leggermente” vistose.

Prestazioni | Qualcomm Snapdragon 410 64 Bit

recensione HTC Desire 510

HTC Desire 510 si presenta con Android KitKat 4.4.3 + HTC Sense 6, la versione del kernel è la 3.10.0, tutto ciò consente una interazione con il dispositivo di buon livello. Non esistono situazioni dove questo “piccolo mostro composto da hardware medio” mostra il fianco, utilizzarlo tutti i giorni è decisamente una esperienza superiore alla media in campo AndroidNota di merito per la possibilità di passare ad ART nelle Opzioni Sviluppo e di abilitare High Performance ModeCapitolo a parte per il processore Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core 64 Bit, utile per adesso solo sulla carta. In realtà nemmeno il produttore ci punta molto, nemmeno una citazione sulla sezione ufficiale del sito. Va inteso come puro upgrade hardware, speriamo che Android L faccia il miracolo. Prestazioni di livello, ma non grazie al 64 Bit.

HTC Desire 510

HTC Desire 510

Tips & Tricks : HTC Desire 510 non soffre di surriscaldamento.

Browser

recensione HTC Desire 510

HTC con One M7 ha ridefinito gli standard per una ottima navigazione web e il “nuovo gioiello della fascia bassa” non stecca. Il browser della Sense 6, è decisamente uno dei più completi sul panorama Android. Presente la navigazione anonima, il desktop mode e la visualizzazione Immersive Mode, in modo da poter utilizzare tutti i pollici di questo display.

HTC Desire 510

Funzione decisamente utile, è l’incolonnamento istantaneo del testo alla larghezza della pagine zoomata. La navigazione risulta convincente sotto ogni punto di vista. Ottimo lo scroll e il pan della pagina, il pinch to zoom è molto fluido. Buona velocità di caricamento delle pagine. HTC inserisce anche Google Chrome tra le App preinstallate, il paragone con il browser Sense 6 non regge.

Utilizzo e software | HTC Sense 6

HTC Desire 510

HTC Sense 6 è la migliore espressione della filosofia del produttore taiwanese. Desire 510 perde una Killer Feature, cioè Motion LaunchLe nuove vie di sblocco possono essere utilizzate solo nella schermata LockScreen (Applicazione spostata e aggiornata tramite PlayStore9 e non a schermo spento tramite Sensor Hub (assente).

HTC Desire 510

Una volta sbloccato il dispositivo ci mostrerà HTC BlinkFeed, aggregatore di News e Social Feed. Sense 6 aggiunge possibilità di personalizzazione e di gestione delle notizie nettamente migliore, infatti adesso (possibile anche nella Sense 5.5) è possibile accedere tramite uno swipe ad un menù dove è possibile selezionare gli argomenti ed eventualmente aggiungere anche i nostri Feed personalizzati. Molto vasta la possibilità di selezionare Fonti, Argomenti e Applicazioni da integrare (Facebook, Flickr, Google+, Instagram, LinkedIn, Twitter, Calendario, Galleria, Ristoranti consigliati, Modalità bambino). L’ interfaccia di BlinkFeed è decisamente gradevole, l’interazione avviene tramite scroll verticale infinito (Con il nuovo Update dal PlayStore, lo scroll è più “controllato”). Per aggiornare le notizie basterà fare uno Swipe verso il basso, tale funzione avviene in ogni applicazione di HTC Sense 6.

HTC Desire 510

Tips & Tricks : Per abilitare il classico Clock and Weather di HTC in BlinkFeed, basta settare l’aggregatore come Home.

Non il solito launcher. Il Drawer delle Apps non è più in sintonia con BlinkFeed come nella vecchia Sense. Sono tante le possibilità di personalizzazione, che svariano dalla possibilità di creare cartelle, ordinare le Apps, e infine, gestire le dimensioni della griglia (3 x 4 / 4 x 4). Basta uno Swipe da BlinkFeed per passare alle schermate classiche di Android, dove è possibile aggiungere, tramite Pinch to Zoom, Pannelli, Widgets, Applicazioni e Collegamenti. I Widgtes di HTC Sense 6 sono tanti e molto utili, oltre che studiati in modo impeccabile sul piano grafico. Piccolo cenno alla barra delle notifiche che trova la presenza della pagina dei Toggle, essi sono modificabili a piacimento.

Nota di merito per il menù Personalizza che finalmente nella HTC Sense 6 torna ad essere ricco. Troviamo la possibilità di selezionare dei Temi predefiniti che andranno a cambiare vari colori che rispecchiano aree precise del dispositivo:

  • Comunicazione
  • Produttività 
  • Multimedialità 
  • Impostazioni 

HTC Sense 6: What else?

HTC Desire 510

HTC Desire 510 è capace di muovere Sense 6 sempre in maniera fluida, l’interazione con il dispositivo è molto buona. La gestione delle Mail di Sense 6 è molto comoda, anche in questo caso, basta uno Swipe verso il basso per scaricare nuova posta ed uno laterale per visualizzare le cartelle. Ottima la possibilità del testo incolonnato tramite pinch anche nella sezione Mail, questa funzione mette una pezza alla mancanza dello zoom out totale. Speriamo che HTC sposti la Mail sul PlayStore per dedicarsi più attivamente a questa applicazione. Produttività massima di HTC Desire 510 affidata a Polaris Office 5 che funziona in maniera decisamente buona, anche se la precedente versione di Sense offriva tramite File HTC una integrazione e gestione migliore.

HTC Desire 510

Gestione File è il nuovo File Manager della Sense che arriva con Android 4.4.3, funge decisamente bene con una velocità di calcolo buona e una gestione ordinata. Professionale e precisa l’applicazione dedicata all’Orologio che integra:

  • Allarmi
  • Cronometro
  • Timer

Dovrebbe meritare sicuramente un cenno l’applicazione dedicata agli Appunti. Essa si sincronizza alla perfezione con Google. La sua struttura è molto semplice, ma allo stesso tempo, decisamente funzionale. Possibilità di catturare una nota-audio, scrivere a mano qualcosa di rapido e di scattare fotografie, tutto ciò oltre alle classiche funzioni di immissione testo tramite tastiera e integrazione di allegati. Inoltre troviamo tanti gradevoli Preset pronti per essere editati. Dovrebbe, ma stranamente è assente. Davvero difficile capire l’assenza di questa applicazione visto che la Sense 6 è in versione Full. Sarà una semplice dimenticanza?

HTC Desire 510

Non è possibile non citare il Meteo di HTC, che con Sense 6 migliora ancora. Si poggia su AccuWeather e la sua precisione è massima, possiamo vedere una animazione video molto gradevole (possibile selezionare anche effetti sonori). Con uno swipe possiamo muoverci e visualizzare le condizioni ad ogni ora e le previsioni future (anche qui, come in tutte le schermate di Sense 6, è possibile cambiare l’ordine delle schede, tramite la pressione prolungata)HTC pensa anche ad una buona interazione In-Auto, la sua applicazione, anche in questo caso, è studiata molto bene. Tante le possibilità di personalizzazione e di gestione della interfaccia (più grande, per facilitare la selezione) con Swipe. Nota di merito per la gestione delle Azioni su HTC Sense 6, si poggia su Yahoo! Finanza.

HTC Desire 510

Interessante la funzione Non Disturbare introdotta da Sense 5.5 e ripresa nella nuova versione, permette di bloccare tutte le chiamate in arrivo e di disattivare suoni, vibrazioni e notifiche tramite Led. Presente la possibilità di disattivare questa funzione in automatico impostando un determinato intervallo di tempo e ovviamente di selezionare delle Eccezioni che posso bypassare questa modalità.

HTC Desire 510

HTC Desire 510 si sposa bene con l’esperienza Gaming, segno di una grandissima ottimizzazione. Presente la possibilità di entrare in Immersive Mode (solo con titoli ottimizzati). Nemmeno l’uscita brutale da giochi pesanti, permette a Desire 510 di mostrare il fianco. Il Gaming è penalizzato solo dalla cassa posteriore dove andiamo puntualmente a poggiare la mano e dagli angoli di visuale non eccelsi.

HTC Desire 510

Parte telefonica di HTC Desire 510, su un livello superiore rispetto alla concorrenza. La ricezione è buona, possibile effettuare una telefonata anche in situazioni di ricezione difficile. La capsula auricolare possiede buone tonalità di voce trasmessa, un suono caldo e forte. Il microfono compie bene il suo lavoro, il nostro interlocutore, ci sente bene. Il volume è nettamente superiore alla media. L’audio in vivavoce non è l’ideale massimo, volume basso e poco definito, speaker che si comporta molto meglio in riproduzione musicale . La differenza ancora una volta la fa HTC Sense 6. La Ricerca Rapida è assolutamente incredibile, una spanna sopra la concorrenza.La gestione della interfaccia tramite i soliti swipe, è ottima e personalizzabile. La Rubrica di HTC Sense 6 è la più completa sul panorama Android e non solo. Plauso ad HTC.

Messaggistica molto convincente, la tastiera della HTC Sense 6 si conferma accattivante sul piano estetico e decisamente funzionale nel pratico. Il Tap rapido viene recepito senza nessun tipo di problema, il feedback è ottimo. Anche in questo caso sono molte le personalizzazioni. Possibilità di attivare la tastiera Swipe (proprietaria di HTC), di inserire emoticon in maniera rapida e tasti con più funzioni. Inoltre è anche possibile attivare le frecce di comando per muoverci in maniera precisa nel testo. Scrivere è un piacere.

HTC Desire 510

Autonomia

HTC Desire 510

Sono 2.100 mAh messi a disposizione dal produttore taiwanese per Desire 510, numeri buoni sulla carta. Ma la vera sorpresa arriva dal suo utilizzo. HTC Desire 510 ci permette di concludere tranquillamente una giornata di uso intenso. Ottimizzazione estrema, nulla da dire.

HTC Desire 510

HTC inserisce una ottima opzione per il Risparmio Energetico, che consente di guadagnare un 15% di autonomia in più. Modalità Risparmio Energetico Estremo risponde presente (aggiunta tramite un aggiornamento software). Questa incredibile modalità limita in maniera forte le funzionalità del dispositivo, per estendere la sua autonomia per diverse ore. L’autonomia è ottima, difficile usarla, utile per casi realmente estremi. Buona la modalità Sleep, che con HTC Sense 6 è capace di apprendere automaticamente i tempi di inattività e il famigerato Fast Boot, che consente di avviare il dispositivo in tempi brevissimi. Sense 6 + Android 4.4.3 portano una serie di grafici e di indicatori che ci permettono di monitorare le varie Apps che consumano più energia. Possibile visualizzare Schermo Spento, Schermo Acceso e Sempre, oltre che andare nel passato e vedere cosa ha consumato di più in determinati ore e giorni. Ovviamente è possibile chiudere le Apps che stanno consumando troppo.

Fotocamera e Multimedia

HTC Desire 510

Ultrapixel e DuoCamera rimangono pura esclusiva di HTC One M8, il produttore taiwanese punta su una più giurassica 5 Megapixel a Fuoco Fisso senza Flash LED.

Gli scatti in condizione di piena luce sono abbastanza sorprendenti viste le premesse, dicreta la quantità e la qualità del dettaglio catturato, assente l’effetto. 5 Megapixel giurassici che fanno più del dovuto. In condizione di illuminazione difficile, la fotocamera fa quel che può, con del rumore video pronunciato e effetto “impastato” evidente in fase di zoom e non. In condizioni estreme assente il Flash LED. I video vengono girati in FullHD, la qualità è abbastanza buona, meno l’audio catturato. Merita una citazione anche la discreta fotocamera frontale da 0,3 Megapixel BSI (si attiva facendo uno swipe)Selfie Time! Ma solo in formato 1:1.

Esempi:

Capitolo a parte per le funzione software di HTC Sense 6, queste sono inarrivabili. Il software della fotocamera presenta tanti parametri impostabili, tantissimi effetti e modalità di scatto. Ovviamente mancano le funzioni legate alla DuoCamera e Ultrapixel, ma l’interfaccia fotografica è la stessa di HTC One M8, questo video focus può essere utile:

HTC Desire 510

HTC Sense 6 porta la Galleria su un piano molto alto. Varie possibilità di visualizzazioni, buona la velocità di lettura dei dati, ottima la possibilità di condividere con HTC Zoe (Beta). Crea in maniera automatica un video da 30 secondi, con la possibilità di inserire effetti, temi diversi e musica anche personale. Degno di nota il programma integrato per modificare le fotografie, curato in modo maniacale. HTC Desire 510 è in grado di leggere tutti i file che gli abbiamo dato in pasto (Tranne un 4K, ma assolutamente test di poco conto…). Una Galleria organizzata in maniera eccellente (anche attraverso una Timeline) e con anima Social.

HTC Desire 510

Il player musicale è di assoluto livello. Strutturato molto bene, consente di avere un ordine importante. La grafica è in pieno stile HTC Sense 6, c’è la funzione Karaoke, che ha riscosso successo con HTC One M7 e con la nuova Sense viene migliorata, così come tutto il player. L’audio emesso dallo Speaker posteriore si comporta molto meglio rispetto alle situazioni di chiamata, volume non altissimo ma buona la pulizia. Su un piano assorbente l’audio soffre anche se la cassa è in prossimità della curvatura.

Considerazioni finali

HTC Desire 510

La fascia bassa di mercato non è mai stato terreno facile per il produttore taiwanese, tanti esperimenti che non corrispondono a molti successi, anche se qualche segno positivo c’è stato. HTC non è proprio abituata ad abbassare in maniera forte il suo Standard qualitativo per portare sul mercato un prezzo aggressivo, qualche difficoltà si vede. Non è per forza un male. HTC Desire 510 punta tutto sulla grande esperienza utente assicurata dalla Sense 6 che offre prestazione e qualità da vendere. Buona la parte telefonica con una ricezione che non è sempre l’ aspetto più curato della fascia bassa, così come è più che soddisfacente la batteria che ci permette di oltrepassare la giornata con uso medio. Da non sottovalutare il plus LTE Cat4. Il primo impatto con il display non è il massimo, visti gli angoli di visuale limitati, così come anche il design che ha ricevuto una naturale e comprensibile diminuzione di qualità. La fascia bassa non è proprio nelle vene del produttore taiwanese che naviga in Standard qualitativi nettamente superiori. HTC Desire 510 è per chi cerca una esperienza solida, stabile e assolutamente veloce, senza richiedere troppo dalla multimedialità e senza richiedere troppo al portafoglio.

Rapporto qualità – prezzo

HTC Desire 510

Per portarci a casa questo condensato di 64 Bit, LTE Cat4 e prestazioni, tocca sborsare di listino la modica cifra di 179 Euro, che può sembrare gonfia rispetto alle soluzioni low-cost del mercato, mentre può sembrare giusta per l’esperienza utente offerta.  In attesa di un calo di prezzo che renda questo dispositivo più distinguibile in questa fascia, l’ arma per emergere è sempre HTC Sense 6.

Ecco le migliori offerte in tempo reale:

Guarda le offerte su: Amazon.it

Migliore offerta sul web ► 10,00€ da Blu batterie

recensione HTC Desire 510

Nota: Non si è parlato molto del refresh hardware con il processore Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core 64 Bit per qualche semplice motivo:

  • Il produttore non sembra voler mettere l’accento sullo Snapdragon 410 64 Bit, nemmeno una citazione nella pagina ufficiale. Addirittura assenza nelle specifiche tecniche.
  • Per ora, è impossibile notare differenze tangibili tra Snapdragon 400 (Desire 610) e Snapdragon 410 64 Bit. La fluidità è opera della grandissima ottimizzazione HTC.
  • Un 64 Bit necessita di un quantitativo di RAM che non è presente su questo dispositivo e Android KitKat non è ancora ottimizzato per sfruttarlo al meglio. Android L può e deve cambiare le carte in tavola.

Considerazioni finali – Pro e contro di HTC Desire 510

HTC Desire 510

Un ringraziamento all’ufficio stampa HTC, per il sample testato.

I nostri voti

Design ed Ergonomia6.5
Display6
Prestazioni8.5
Autonomia8.5
Fotocamera e Multimedia6
Rapporto Qualità - Prezzo6.5
Voto finale7.0

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: