Introduzione

Il nuovo HUAWEI P Smart 2021 è stato presentato lo scorso mese e da poche settimane è disponibile all’acquisto anche in Italia. Come possiamo immaginarci non si tratta di uno smartphone innovativo, ma piuttosto una rivisitazione del P Smart 2020 che oramai accompagna con cadenza annuale la lineup HUAWEI nella -gettonatissima- fascia di prezzo sotto ai 200 euro.

Si tratta di uno smartphone entry-level con specifiche a tutto tondo e con un prezzo di listino molto accattivante, ed ovviamente dotato dei nuovi HMS ( Huawei Mobile Service ) visto che HUAWEI ha abbandonato la dipendenza da Google da oramai diversi mesi.

In alcuni mercati il P smart 2021 viene anche commercializzato con il nome di HUAWEI Y7A ma si tratta dello stesso prodotto, anche se possono differire dettagli come il taglio di memoria che in P Smart 2021 è da 128GB contro i 64GB di Y7A.

venduto da 
€ 199.9
€ 229.9  [-13%]

P smart 2021 vanta un display da 6,67 pollici FHD LCD mentre al suo interno troviamo il chipset Kirin 710A. Quello che sicuramente colpisce è la capiente batteria da ben 5.000mAh. Il setup fotografico comprende invece un’unità principale da 48Mpx, un’ultrawide da 8MP e due moduli da 2Mp – uno per le macro e l’altro per il sensore di profondità. Dotazione oramai “standard” ma che comunque non si fa mancare niente.

Senza perdere troppo tempo andiamo quindi a vedere nel dettagli al recensione di questo P smart 2021 di HUAWEI.

Scheda Tecnica

Versione Sistema OperativoAndroid 10 EMUI 10.1
Peso206 grammi
CPUHuawei HiSilicon Kirin 710A 4x 2 GHz Cortex-A73 + 4x 1.7 GHz Cortex-A53
GPUMali-G51 MP4
RAM (GB)4 GB
Memoria interna (GB)128 GB
Pollici Display6.67
Risoluzione Display1080 x 2400 pixel
Tipologia DisplayIPS LCD colori 16 milioni
Megapixel Fotocamera48
Capacita batteria (mAh)5000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Huawei P Smart 2021.

Design

Esteticamente Huawei P Smart 2021 richiama molto la lineup di HUAWEI nella medesima fascia di prezzo e anche in questa versione vediamo l’arrivo della nuova colorazione verde “Crush Green”

Lo smartphone è realizzato per lo più in plastica, ma la qualità costruttiva è molto buona per essere uno smartphone sotto i 200€. Complice di questo è anche il peso non proprio piuma: 206 grammi. Questo è dovuto principalmente alla capiente batteria da 5.000mAh che incide sensibilmente sul peso del dispositivo.

Il dispositivo in mano si utilizza tuttavia molto bene, il display da 6,67″ con i suoi 16,65cm è forse un po’ allungato e per chi ha mani piccole o è abituato ad utilizzare lo smartphone principalmente con una mano potrebbe fare fatica a raggiungere con il pollice la parte superiore del display dove vi sono le notifiche. Tralasciando questo dettaglio il P smart 2021 è bello robusto e fornisce un buon feedback in mano. Anche il peso è ben bilanciato e il modulo fotografico posteriore non incide in modo negativo su questo aspetto.

HUAWEI ha optato per un sensore di impronte posto lateralmente nel pulsante di accensione. Personalmente ritengo che la strada migliore in questo ambito sia il lettore di impronte digitali sotto al display ma ovviamente non possiamo aspettarci questa soluzione un dispositivo di fascia medio-bassa.

Il sensore di sblocco posto nel tato accensione

L’alternativa del sensore sul tasto di accensione è comunque un’ottima alternativa e personalmente la preferisco al sensore di impronte posizionato sul retro che non è sempre intuitivo da raggiungere. Il lettore di impronte fa bene il suo lavoro: durante il test è sempre risultato preciso e tutto sommato veloce nell’accedere direttamente al telefono.

La fotocamera frontale è invece incastonata in un piccolo Notch centrale rotondo che contiene solo la fotocamera e non i vari sensori.

La capsula auricolare è invece collocata subito sotto la cornice superiore: è praticamente invisibile e difficilmente la noteremo subito. Purtroppo questo non viene utilizzato per la riproduzione multimediale, infatti l’audio uscirà solamente dello speaker inferiore.

In alto si può vedere la capsula dell’audio nel bordo del device

Questo P Smart 2021 ha anche l’ingresso per il jack audio da 3,5″ che siamo sicuri farà ancora piacere a molti. L’ingresso per la ricarica è ovviamente Usb Tipo C 2.0.

Multimedia

Display

Il display di questo P Smart 2021 è un pannello da 6,67 pollici con risoluzione FullHD+(1080 x 2400 pixel) e tecnologia IPS con un refresh rate di 60Hz.

Le performance generali di questo display sono molto buone per la fascia di prezzo in cui vuole posizionarsi: il display è molto luminoso anche sotto al sole e la resa cromatica è piuttosto fedele e non tende a saturare troppo i colori. Le tonalità nere non sono ovviamente scure come quelle di un pannello AMOLED, ma comunque nell’utilizzo generale è più che adeguato in ogni situazione.

Come abbiamo detto all’inizio il display è parecchio alto e potrebbe essere difficoltoso l’utilizzo con una mano per chi non ha le mani particolarmente grandi. Per il resto il display fa il suo lavoro e speriamo che presto i 90hz di refresh rate arrivino anche su questa fascia di prezzo

Fotocamera

Come abbiamo visto all’inizio della nostra recensione, P Smart 2021 integra ben quattro fotocamere posteriori. Nello specifico troviamo:

  • Il sensore principale da 48 Megapixel
  • Il sensore ultra-grandangolare da 8 Megapixel ƒ/2.4 con ampiezza di campo di ben 120°
  • Un sensore da 2 Megapixel ƒ/2.4 per gli scatti in modalità macro
  • Sensore da 2 Megapixel Bokeh ƒ/2.4

Si tratta di un setup quad-camera che rispetto al modello dello scorso anno migliora sensibilmente il comparto fotografico soprattutto grazie all’utilizzo di un sensore principale da 48 megapixel ƒ/1.8 e del grandangolare da 8 megapixel ƒ/2.4 che regalano scatti migliori rispetto al suo predecessore.

Questo P Smart 2021 si rivolge principalmente ad un pubblico giovane e siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla buona qualità delle foto del sensore principale. Gli algoritmi di IA di HUAWEI tendono infatti a migliorare le foto scattate e strizzano l’occhio alle condivisioni social come Instagram per via dei colori degli scatti che vengono vividi e parecchio saturati, pronti per essere condivisi sui social.

La fotocamera principale è forse una delle migliori nella fascia di prezzo sub-200€ che abbiamo provato in questo 2020.

Immagini ben saturate e mai eccessivamente nitide. Qualche incertezza negli scatti notturni, ma con l’apposita modalità si riescono a tirar fuori scatti discreti. Il sensore Macro lo abbiamo sfruttato poco poiché non ci è sembrato particolarmente utile in questo setup mentre invece l’effetto bokeh è stato riprodotto in modo efficace.

La grandangolare ha un effetto distorsione che è stato ridotto al minimo e nonostante pecchi un po’ di definizione e della gestione delle luci molto forti è comunque un sensore divertente da utilizzare che con le giuste condizioni regala ottime soddisfazioni. Non si può utilizzare la modalità notturna in questa situazione.

Buona anche la fotocamera frontale da 32 megapixel con apertura ƒ/2.2 che immortale belli scatti in modalità diurna, mentre soffre un po’ anch’essa la mancanza di luce.

L’applicazione fotocamera di Huawei è comunque sempre molto completa e offre una pletora di impostazioni non indifferenti che faranno contenti sia i neofiti sia i più esperti.

Per quanto riguarda i video possono essere girati fino alla risoluzione 1080P a 30 fps. Anche qui il risultato è soddisfacente per il prezzo di questo P Smart 2021 anche se le fonti di luce dirette mettono in difficoltà il sensore principale. Purtroppo si fa sentire l’assenza di una stabilizzazione e un’eccessiva nitidezza in condizione di forte luce.

Tutto sommato, è un comparto fotografico soddisfacente che – considerando il prezzo di vendita dello smartphone – non delude affatto.

Utilizzo

P Smart 2021 di HUAWEI utilizza un processore Kirin 710A con GPU Mali G51 Mp4 e una dotazione RAM di 4GB e 128GB di storage interno. Anche se a prima sguardo potrebbe sembrare un processore già visto in passato, non dobbiamo confonderlo con il tradizionale Kirin 710.

Si tratta di un octa-core con 4 core Cortex-A71 e 4 core Cortex-A53 e questo nuovo Kirin 710A viene prodotto in collaborazione con una nuova azienda ( sempre in seguito ai problemi con il ban USA ) ed ha un processo produttivo a 14nm contro i 12nm del Kirin 710 tradizionale.

I 2nm in più del processo produttivo non impattano troppo negativamente sulla durata della batteria anche perché i 5.000 mAh dovrebbero essere più che sufficienti per un utilizzo anche intenso.

Come HUAWEI ci ha oramai abituato in questi ultimi anni, anche in questo P Smart 2021 potremo utilizzare due nanoSIM senza dover rinunciare alla memoria espandibile.

Le performance sono buone nell’utilizzo quotidiano, per navigare in internet e anche per qualche gioco non troppo pesante. Ovviamente non è un dispositivo pensato per giocare ai titoli recenti più pesanti in termini di risorse ma se non spingiamo troppo sulla grafica 3D si comporta molto bene anche in questo ambito.

Per quanto riguarda la connettività abbiamo un Wi-Fi (che purtroppo è solo mono banda) il Bluetooth 5.1, la radio FM e come abbiamo visto prima c’è anche il jack audio da 3,5mm. Assente il modulo NFC e di conseguenza tutti i pagamenti contactless con P Smart 2021. Promosse anche le chiamate audio dove lo speaker si sente bene nonostante le piccole dimensioni.

Batteria

Abbiamo già parlato più volte della capiente batteria da 5.000 mAh che è sicuramente uno dei selling-point di questo dispositivo. La ricarica rapida è da ben 22,5W ( molto rara in questa fascia di prezzo ) e permette di ricaricare il dispositivo in poco tempo, circa 2 ore.

Da questo punto di vista abbiamo sempre apprezzato la tecnologia di ricarica rapida dei dispositivi HUAWEI che ottimizzano molto bene il processo anche grazie al “dialogo” con il caricabatteria stesso che permette di regolare la corrente in entrata in modo intelligente.

Inutile dire che con 5.000 mAh e la buona ottimizzazione di HUAWEI ( anche per via dell’assenza dei servizi Google ) permettono di avere una straordinaria autonomia che con ci porterà a fine serata anche con un utilizzo assiduo del display.

P Smart 2021 sacrifica sicuramente un po’ l’ergonomia ma i 5.000 mAh permettono chiunque di arrivare a fine giornata con una ricarica. E se non dovesse essere sufficiente al ricarica rapida da 22,5W ci darà quello che ci manca in poco tempo.

Potremmo dedicare un’intera recensione solo a parlare degli HMS ( HUAWEI mobile services) di HUAWEI ma di certo non è questo il posto giusto.

Forse non c’è bisogno di ribadirlo, ma come tutti gli smartphone del 2020 anche questo P Smart 2021 è totalmente sprovvisto dei servizi Google che sono invece rimpiazzati con i HUAWEI Mobile Services e HUAWEI Gallery.

Per parlarvi degli HMS mi riallaccio alla precedente recensione di HUAWEI P40 PRO che ho pubblicato ad Aprile. Questo perché nel giro di 6 mesi l’ecosistema HUAWEI si è evoluto molto velocemente e di conseguenza l’esperienza utente è notevolmente migliorata.

Huawei P Smart 2021 arriva sul mercato aggiornato ad Android 10 con le patch di Agosto 2020 al momento della nostra prova.

Non voglio entrare nuovamente nei dettagli della vicenda del ban dell’amministrazione Trump nei confronti di HUAWEI ma come saprete questa ha reso la vita difficile a HUAWEI rimuovendo le licenze per l’utilizzo del PlayStore e in generale dei servizi Google per i dispositivi del produttore Cinese.

Se ad Aprile la situazione era ancora un po’ confusionaria ( poche app, web app non compatibili, assenza di alternative valide ai prodotti Google etc..) ad oggi HUAWEI Gallery sta iniziando ad apparire sempre più come un ecosistema completo, staccando sempre più la dipendenza dai servizi Google e questa è sicuramente una nota positiva anche per gli utenti. P Smart 2021 è un’ottimo device per chi è curioso di provare i servizi HUAWEI senza dover ricadere sui prezzi elevati dei top gamma attuali.

Infatti se fino a qualche mese fa l’adozione di un dispositivo HUAWEI era una scelta da valutare molto attentamente (nel caso si avesse necessità di app molto specifiche oppure si dipendeva pesantemente dai prodotti Google) oggi questo gap non è assolutamente così evidente; anzi.

Complice di questo è la strategia di HUAWEI nel voler far salire a bordo quanti più sviluppatori possibile: offrendo supporto dedicato, API molto estese e ben documentate, incentivi per i developers e un sistema di migrazione dei file apk ai nuovi servizi HMS molto semplice e che richiede una manciata di minuti.

Oltre a queste ricordiamo che insieme alla presentazione dei nuovi HUAWEI Mate 40 sono state annunciate anche importanti novità all’ecosistema HUAWEI e tra queste le due principali a mio avviso sono il nuovo Petal Search e l’arrivo di Petal Maps.

Il primo introduce un widget per la homescreen molto più intelligente, infatti basterà digitare quale app stiamo cercando per trovare i risultati richiesti, siano essi da HUAWEI Gallery, da xapk o ApkPure o in versione web-app.

Oltre a questo Petal Search introduce anche la ricerca per immagini ed è in arrivo anche la ricerca vocale che al momento supporta Inglese, Spagnolo, Francese e Arabo e altre lingue. Anche la ricerca è più intrigante grazie alle nuove schede che rendono i risultati più piacevoli da vedere e fruire. In questo modo l’installazione delle app sarà un processo molto più intuitivo e con meno passaggi rispetto al passato e non dovremo più fare affidamento su app di terze parti come TrovaApp.

Anche Petal Maps è un tassello importante perché è la soluzione proprietaria di HUAWEI per un sistema di navigazione per l’utente che andrà a sfidare direttamente Google Maps.

Stiamo provando in questi giorni Petal Maps ed è un’ottima alternativa al più blasonato Google Maps, molto reattivo e con buone funzioni che aiutano l’utente nella guida anche con suggerimenti contestualizzati.

Oltre a questo la nuova EMUI 10.1.1 regala piacevoli aggiunte e miglioramenti ad un’interfaccia utente oramai veloce e consolidata, che supporta gesture, multi finestra e scorciatoie rapide sul menu di destra. Inoltre i nuovi temi sono altamente personalizzabili e con effetti anche dinamici.

Conclusioni

HUAWEI P Smart 2021 è uno smartphone che ha dalla sua diverse buone carte da giocare come l’ampio display di buona qualità e la capiente batteria da 5.000mAh.

Il prezzo di listino di 229,00€ è una cifra in linea con quello che il dispositivo vuole offrire, soprattutto considerando che per i primi ordini HUAWEI offre degli omaggi come le FreeBuds 3 del valore di 139 euro, 3 mesi di Huawei Music VIP Membership, 3 mesi di abbonamento a Huawei Video e 15 GB di spazio extra su Huawei Cloud per 12 mesi.

Il Kirin 710A a 14nm sembra un passo indietro rispetto al precedente Kirin 710 a 12nm ma la verità è che non ve ne accorgerete nemmeno e i 2nm di differenza non incidono su prestazioni e durata della batteria.

Il comparto fotografico è adeguato ad un entry level, con buoni scatti dal sensore principale e qualche accortezza per sfruttare bene il resto del setup soprattutto in condizioni di forte luce o al buio. Ma anche grazie al software HUAWEI riusciremo salvare buoni scatti con colori vividi e saturati dall’ottimizzazione ( facoltativa ) dell’IA di HUAWEI.

HUAWEI P Smart 2021 è uno smartphone entry-level adatto soprattutto ai più giovani grazie all’ampio display FHD+ e per via del prezzo molto accessibile ma che non sacrifica gli altri comparti.

Dobbiamo tuttavia sapere che tipo di prodotto stiamo comprando, visto che l’assenza dei servizi Google potrebbe non essere ancora un passo che tutti sono pronti a fare. C’è tuttavia da dire che a distanza di 6 mesi ( da quando abbiamo recensito P40 PRO ) molte nuove app sono arrivate su APP Gallery ( tra cui molte degli istituti bancari per gestire i propri conti ) e HUAWEI sta galoppando per rendere l’adozione dei propri servizi molto più semplice per gli sviluppatori e di conseguenza per gli utenti.

HUAWEI P Smart 2021 è sicuramente il miglior smartphone per avvicinarsi all’ecosistema HUAWEI e provare con mano HUAWEI APP Gallery e tutti i servizi ad esso collegati, e questo ad una cifra veramente accessibile a tutti.

Vi ricordiamo che potete trovare HUAWEI P Smart 2021 ad un prezzo di listino di 229€ nei negozi fisici e online oltre che sul Huawei Store nelle colorazioni Midnight Black, Blush Gold e Crush Green. Inoltre per questo periodo di lancio si può utilizzare il codice A30EOFF per risparmiare altri 30€ su ordini superiori ai 200€.

venduto da 
€ 199.9
€ 229.9  [-13%]
venduto da 
€ 199.9
€ 229.9  [-13%]

Pro

  • Fotocamera principale OK..
  • Ecosistema HMS molto più maturo
  • Ottima autonomia

Contro

  • .. ma qualche problema al buio o forte luce per gli altri sensori
  • Niente servizi Google

Galleria Fotografica P Smart 2021

I nostri voti

Design8
Performance7.5
Multimedia8.5
Fotocamera7.5
Rapporto qualità/prezzo8.5
Voto finale8.0

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Co-fondatore e amministratore di Techzilla. Adora le nuove tecnologie e si occupa principalmente dell'amministrazione, del settore marketing e dell'aspetto grafico del sito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.