Il Moto G è uno smartphone ormai iconico, che è stato in grado di conquistare la fascia bassa del mercato grazie ad un’ottimizzazione mai vista su prodotti così economici.

Recentemente Motorola è passata sotto il controllo di Lenovo: molti avevano storto il naso alla notizia, ma questo Moto G4 non cambia nella sua mentalità vincente: offrire prestazioni molto superiori rispetto a quello che si direbbe leggendone la scheda tecnica.

Tuttavia ci sono differenze sostanziali, come dimensioni, materiali e prezzo: infatti il Moto G4, con Lenovo, è diventato ufficialmente un dispositivo di fascia media. L’ho provato per diversi giorni e in svariate condizioni, ed oggi sono finalmente pronto a riportarvi la mia recensione completa.

OFFERTE

Lenovo Moto G4 Plus Smartphone LTE, Fotocamera 16 MP, Schemo 5.5 pollici Full HD 16M colori, Processore Octacore 1.5 GHz, 2 GB di RAM, 16 GB di Memoria Interna espandibile fino a 128 GB, Bianco [Italia]

259,90€    In offerta a 238,00€ (Risparmi 21,90€)Amazon Prime

164€ Kelkoo [venduto da Tiger Shop]

VIDEORECENSIONE

UNBOXING

Da sempre, tutti i Moto G non hanno mai vantato una dotazione particolarmente ricca. Con Lenovo la musica non cambia: all’interno di una colorata confezione troviamo, oltre al Moto G4, solo un caricatore da parete con cavo microUSB integrato.

Non solo mancano gli auricolari, ma questo caricatore incluso risulta molto deludente (5V-0,55A) rispetto alla possibilità Quick Charge di cui questo Moto G4 è dotato.

Lenovo Moto G4

PRIME IMPRESSIONI

Moto G4 con Lenovo è cambiato, questo è innegabile. Fino a qualche tempo fa era un’alternativa economica e dalle dimensioni compatte, che si differenziava dalla moda dei phablet, mentre ora si è adattato al mercato.

Che il Moto G4 sia cambiato lo si nota subito prendendolo in mano: la cornice metallica dona quella sensazione premium che prima mancava, le dimensioni sono aumentate (153 x 76,6 x 9,8 mm per un peso di 155 grammi) e la cover posteriore removibile realizzata in policarbonato ha una trama molto particolare, fitta e vellutata al tocco, che può piacere o no.
Io l’ho molto apprezzata: la ritengo molto utile per aumentare il grip in mano e facilitarne la presa, al tocco non dà quella sensazione di plastica economica e si sposa bene anche a livello di design. Non c’è l’effetto “wow” ma la trovo una soluzione riuscita.

Lenovo Moto G4

Rimane anche il logo di Motorola, impresso sulla classica fossetta posteriore vista su tantissimi device della casa alata: probabilmente diventerà il logo della linea “Moto” di Lenovo, quasi come fosse un collegamento nostalgico col passato.
Unico appunto: potrebbe scivolare dalle tasche più larghe (tipo dai pantaloni di tuta), in quanto la cover non sembra fare lo stesso tipo di attrito su certi tessuti.

Lenovo Moto G4-2

Sotto la cover troviamo gli slot per le due microSIM (in quanto si tratta di uno smartphone dual-SIM) e la microSD; una chicca è la presenza di un adattatore da nanoSIM a microSIM già inserito in un vano SIM, cosa sicuramente apprezzata. La batteria non è invece removibile o sostituibile.

DISPLAY

Il display è uno degli aspetti più riusciti di questo Moto G4 di Lenovo. Si tratta di un pannello da 5,5 pollici IPS con risoluzione FullHD 1920×1080.

Lenovo Moto G4-5

Il dato è già di per sé ottimo per un dispositivo di fascia media (paragonabile anche ad alcuni top attuali) ma la differenza la fanno la luminosità e la visibilità sotto la luce del sole: infatti è uno dei migliori pannelli IPS che io abbia mai provato per leggibilità all’aperto e la luminosità massima è davvero elevata, in quanto i raggi di sole vengono attenuati e quindi i riflessi molto limitati.
Ottimi i contrasti, con un punto di nero molto profondo con il classico angolo debole degli IPS, mentre il bianco tende leggermente al giallo, ma nulla di sgradevole.

Lenovo Moto G4

Il sensore automatico poi funziona molto bene, adattando la luminosità velocemente ad un livello corretto.
Altrettanto ottimo il touch, preciso e scorrevole, anche grazie anche il trattamento oleofobico del vetro Gorilla Glass 3.
Feedback della vibrazione secco e preciso.

HARDWARE

L’hardware ha visto un importante upgrade, in quanto dai precedenti entry level si è passati ad un vero medio di gamma. Moto G4 monta infatti un processore Qualcomm Snapdragon 617 octa-core @1.7GHz, una GPU Adreno 405, 2GB di RAM, 16/32GB di memoria interna (espandibile via microSD) e una batteria da 3000mAh. Presente la connettività LTE cat.4, la radio FM (che funziona anche senza l’inserimento di cuffie) e il Bluetooth nella sua versione 4.1. Mancano purtroppo all’appello il chip NFC e un LED di notifica.

Lenovo Moto G4-6

Le prestazioni sono semplicemente ottime: Moto G4 è sempre fluido e veloce, merito sì di un hardware superiore rispetto agli anni passati ma soprattutto della stessa ottimizzazione di cui Moto G ha sempre goduto.
Nel 95% delle operazioni è assolutamente paragonabile ad un top di gamma, che sia per navigare su Internet o giocare a titoli di un certo livello: questo Moto G4 sembra non temere nulla.

C’è però qualcosa che lo differenzia dai top di gamma: multitasking e apertura di applicazioni pesanti denotano una certa lentezza rispetto alle alternative top, con la RAM di “soli” 2GB che tende a riempirsi molto facilmente, ma si tratta di casi sporadici e assolutamente accettabili per un dispositivo che, ci tengo a ripetere, è un medio di gamma (fascia medio-bassa).
Il più grande complimento a questo Moto G4 di Lenovo è il paragone con i top, non con le alternative della sua fascia media.

Lenovo Moto G4

Eccellenti, in pieno stile Motorola, i segnali di WiFi e rete telefonica, mentre rivedibile il GPS, non proprio velocissimo ad agganciarsi.
La qualità di chiamata è ottima, con un volume molto alto anche grazie all’altoparlante che è anche lo speaker di sistema.

Lenovo Moto G4-8

Altro aspetto sicuramente riuscito è quello dell’autonomia: 3000mAh sono ormai un dato standard, quasi da “sufficienza”, ma anche in questo caso l’ottimizzazione è la vera carta in più.
Con un uso stress si fanno 5 ore di schermo acceso e si arriva sempre a sera, mentre con un utilizzo più moderato si riescono a coprire anche la prima parte della mattinata successiva, con circa 4 ore di schermo acceso.
Le velocità di ricarica variano: con caricatore Quick Charge basta poco più di un’ora per passare da 0 a 100, mentre col caricatore incluso sfioriamo le 4 ore.

SOFTWARE

Il nuovo Moto G4 di Lenovo monta Android 6.0.1 Marshmallow in una versione quasi stock, come successo per tutti i modelli precedenti.
La scelta è ancora una volta vincente, poiché questo si traduce in un’esperienza d’uso semplice, veloce e senza fronzoli.
Le applicazioni preinstallate sono quelle necessarie, più un paio di comode aggiunte.

Lenovo Moto G4-9

La migliore funzionalità di Android 6.0, apprezzabile ancora di più su un device come Moto G4, è la possibilità di integrare la microSD alla memoria principale: per poter usufruire di questa feature servirà una microSD molto veloce, come una classe 10 UHS-1 U3, altrimenti tale opzione non sarà nemmeno visibile.

Lenovo Moto G4-10

Tra le particolarità del software del Moto G4, Lenovo mantiene alcune delle applicazioni smart di Motorola, come Moto Display e Moto Action.
Moto Display è un’evoluzione dell’ambient display, che vede un leggero restyling rispetto ai Motorola di precedente generazione: offre la possibilità , semplicemente accendendosi per qualche secondo alla ricezione o quando si prende in mano il dispositivo. Assolve parzialmente al compito di un LED di notifica (qui assente) ma non lo rimpiazza del tutto.

Lenovo Moto G4-11

Moto Action è invece un’app che permette di associare determinate azioni ad alcuni movimenti: ad esempio, il telefono smetterà di squillare quando lo prenderemo dalla tasca, oppure potremo entrare in modalità silenziosa semplicemente capovolgendolo.

FOTOCAMERA E MULTIMEDIALITÀ

Moto G4 con Lenovo effettua un importante passo in avanti anche nel comparto fotografico: la fotocamera principale è una 13 megapixel, con apertura f/2.0, laser autofocus e dual-flash LED, mentre anteriormente troviamo una 5 megapixel con apertura f/2.2, face detection e autofocus. Entrambe sono sprovviste di stabilizzazione ottica.
I video arrivano alla massima risoluzione Full HD 1080p a 30fps da entrambe le fotocamere.

Lenovo Moto G4-13

Lenovo ha cambiato (in meglio) l’esperienza fotografica, in passato troppo scarna di possibilità e fin troppo “semplice”: il software Fotocamera ora vanta un vero pulsante di scatto e un’interessantissima quanto utile modalità PRO, con controlli manuali per bilanciamento del bianco, messa a fuoco, ISO e tempo di scatto. Sempre presente la modalità HDR, settabile anche come automatica, ma vi consiglio di utilizzarla solo quando necessario.
Altra aggiunta riguarda la modalità slow-motion, che permette di registrare video fino a 120fps, costringendoci però ad una risoluzione minore di soli 540p.

Lenovo Moto G4-15

Moto G4 sorprende per quanto riguarda le foto in condizioni di tanta luce: gli scatti sono ottimi, le macro a dir poco spettacolari. Anche gli scatti in movimento vengono molto bene, a causa di tempi di scatto molto veloci e una messa a fuoco veloce e precisa. Siamo ai livelli di dispositivi che costano anche il doppio di questo Moto G4.
Di notte la qualità cala drasticamente, rientrando nella media della fascia medio-bassa, con scatti mossi e con molto rumore. Ottimi anche i selfie, eccellenti di giorno, decisamente meno con meno luce.

Lenovo Moto G4-14

Altrettanto soddisfacenti i video in Full HD, ottimi nonostante l’assenza della stabilizzazione. La resa è ottima, la definizione molto buona e i colori sono molto vividi, grazie alla modalità HDR presente anche nei video. Apprezzata la messa a fuoco continua, che non ci costringerà a selezionare ogni volta il punto di messa a fuoco.

Lenovo Moto G4-7

Il singolo speaker frontale è posizionato nella parte superiore, appena sopra al display, e funziona sia come speaker che come capsula auricolare. Il volume è molto elevato ma ai massimi livelli distorce un po’. Mancano i bassi ma la resa sonora è nella media per questa fascia.

SCATTI FOTOGRAFICI

CONCLUSIONI

Ancora una volta Moto G. Questa volta però c’è la firma di Lenovo su un dispositivo che ha tutte le carte in regola per conquistare la fascia medio-bassa del mercato.

Lenovo Moto G4 è ancora una volta massima espressione di un rapporto qualità-prezzo a cui Motorola ci aveva abituato negli ultimi anni: ammettiamolo, tutti temevamo il passaggio di proprietà da Google a Lenovo, ma la verità è che la casa cinese ha lavorato in maniera eccellente.
Ha fatto delle scelte forti, come spostare il simbolo della fascia bassa in un dispositivo di fascia media; ha portato dei cambiamenti in fatto di materiali, hardware e fotocamera, ma sono tutte scelte vincenti.
L’unico dubbio, in quanto riguarda preferenze soggettive, è relativo alle dimensioni, ma faccio fatica a considerarlo un passo indietro.

Lenovo Moto G4

Il Moto G4 di Lenovo è quello che ci si aspetterebbe dall’ultima versione di uno smartphone leggendario, ma è anche molto di più.
Ora il Moto G di quest’anno costa 249€, come il modello più performante dell’anno scorso, ma si tratta di un dispositivo molto migliore: il prezzo è già di listino molto conveniente, non tanto per la scheda tecnica, ma per l’effettiva esperienza d’uso che questo smartphone riesce a regalare. Non appena calerà, la sua convenienza aumenterà ulteriormente.

Lenovo Moto G4-16

Quanti dispositivi in questa fascia di prezzo riescono a non far sentire la mancanza di un top di gamma?
Veloce, fluido, ben costruito, con un display super, una fotocamera sorprendente e un’ottima autonomia.
Al momento sotto i 250 euro non c’è niente di meglio ed è sicuramente tra i miei dispositivi preferiti del 2016. Ancora una volta #megliomotog!

Pro

  • Display da top di gamma
  • Fotocamera di ottimo livello
  • Autonomia elevata
  • Ottimizzazione assoluta
  • Applicazioni "Moto" davvero smart

Contro

  • Un po' grande per chi era abituato ai precedenti modelli
  • Mancano NFC e LED di notifica
  • Dotazione scarna

Lenovo Moto G4 Plus Smartphone LTE, Fotocamera 16 MP, Schemo 5.5 pollici Full HD 16M colori, Processore Octacore 1.5 GHz, 2 GB di RAM, 16 GB di Memoria Interna espandibile fino a 128 GB, Bianco [Italia]

259,90€    In offerta a 238,00€ (Risparmi 21,90€)Amazon Prime

164€ Kelkoo [venduto da Tiger Shop]

I nostri voti

Design ed ergonomia8.3
Materiali e costruzione8.5
Display9.3
Prestazioni8.6
Autonomia9
Software ed ottimizzazione9.4
Fotocamera e multimedialità8.4
Rapporto qualità-prezzo8.3
Voto finale8.7

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: