Computer

Display Curvo FullHD QuantumDot, 144Hz e tempi di risposta di 1ms. Le premesse ci sono tutte e anche i prezzi che partono da 300€ per il modello da 24"

SCRITTO DA Pubblicato il

Sul mercato esistono già diversi monitor curvi da gioco, spesso più costosi del PC stesso, ma il Monitor Curvo Samsung C24FG73 è il primo della sua categoria con tempi di risposta di 1ms e refresh rate di 144Hz pensato appositamente per i videogiocatori più esigenti. Si tratta di una new entry sicuramente accattivante sotto tutti i punti di vista, infatti Samsung ha saputo produrre un monitor da gioco curvo FullHD con tecnologia Quantum Dot dal prezzo accessibile a tutti ma senza sacrificare la qualità e le funzionalità che troviamo di solito su monitor di fascia altissima.

Sviluppato in collaborazione con il Samsung Galaxy Team, vincitore della semifinale del LOL World Championship 2016, le modalità del monitor CFG73 sono tarate per ottimizzare i livelli dei
neri, il rapporto di contrasto, i valori di nitidezza e colore per qualsiasi tipologia di gioco, sia esso FPS che RTS che RPG o AOS grazie ad una serie di configurazioni memorizzabili come preset.

Schermo curvo samsung

144hz e 1ms di latenza per far felici tutti i gamerSi tratta del primo approccio di Samsung nel mondo gaming con questa formula Monitor Curvo Quantum DOT con pannello VA e tempi di risposta ridotti e dopo averlo provato per alcuni giorni siamo rimasti sicuramente sorpresi dalle performance di questo Samsung C24FG73.

Nello specifico i modelli della famiglia FG73 sono 2 che si differenziano solamente per la diagonale del display, da 24″ (C24FG73) e da 27″ (C24FG73) e su entrambi è possibile scegliere il tipo di base, se standard con forma tonda oppure con doppio snodo a “V” ma comunque le specifiche e la risoluzione del display FHD rimane invariata. Scopriamolo quindi insieme nella nostra recensione.

Videorecensione Samsung CFG73

Samsung C24FG73 – Specifiche Tecniche

  • Tempo di risposta ultrarapido: 1ms;
  • Refresh rate a 144Hz per un gioco più fluido;
  • Raggio di curvatura 1800R;
  • Tecnologia Quantum Dot per una gamma cromatica più ampia;
  • Braccio a doppia cerniera per un posizionamento ottimale;
  • Angolo visione: 178°(H)/178°(V);
  • Eco Saving Plus;
  • Eye Saver Mode;
  • Flicker Free;
  • FreeSync;
  • Game Color Mode;
  • Super Arena Gaming UX;
  • Custom Key;
  • Uscita per Cuffie;
  • Cavo alimentazione da 1.5 mt.

Contenuto della confezione

All’interno della confezione del nostro Monitor da gioco Samsung C24FG73 troviamo tutto il necessario per utilizzare subito il nostro monitor e non avremo bisogno di altri cavi visto che all’interno sono presenti sia un cavo HDMI che un cavo Display Port anche se purtroppo sono corti e forse non si adattano a tutte le configurazioni in cui viene posizionato il monitor. All’interno della confezione troviamo:

  • Monitor
  • Cavo alimentazione
  • Cavo HDMI
  • Cavo DP
  • CD instalazione
  • Guida d’istallazione
  • Calibrazione

C’è da dire che siamo stati piacevolmente accolti da un foglio di calibrazione all’apertura della confezione. Su questo vengono riportati tutti i valori di fabbrica che sono stati certificati da Samsung e che sono verificabili anche a casa grazie a strumenti di calibrazione professionale dei monitor come il Datacolor Spyder Pro 5. Questo ci permette di avere una certificazione out-of-the-box con i valori del monitor curvo Samsung C24FG73.

Ovviamente in base al modello scelto troveremo una delle due basi per il monitor che sono molto simile anche se quella a doppio snodo permette una maggiore libertà di movimento del monitor.

Monitor Curvo Samsung

Materiali e Design

Diciamoci la verità, se abbiamo messo gli occhi su questo monitor Samsung C24FG73 è probabilmente perché cerchiamo un monitor che non sia solo performante durante le sessioni di gioco ma sopratutto per provare e immergerci nel suo display curvo. L’assemblaggio del monitor è molto solido e presenta un mix di policarbonato con alcune parti in metallo e nel complesso è molto solido e si adatta a pennello ad ogni scrivania.

Il design è molto minimale e questo lascia molto spazio al punto di forza di questo monitor che per l’appunto è la sua curvatura sui lati che gli conferiscono quella marcia in più. Impossibile non notarlo ed amarlo una volta provato. Il design è molto sobrio e abbiamo particolarmente apprezzato non solo la sua curvatura ma anche la possibilità di inserire i cavi della staffa principale per tenere tutto in ordine e i vari angoli in cui può essere posizionato. Unica pecca che personalmente ho trovato un po’ scomodo è il Joystick posto nella parte posteriore a favore di una parte frontale molto sobria, che seppur facilmente raggiungibile e utilizzabile mi risulta un po’ atipico e meno pratico per i miei gusti.

Curved gaming monitor

Samsung non si è persa con personalizzazioni estetiche esagerate come LED posteriori o design aggressivi. Nonostante sia un monitor da gaming è estremamente minimalista, quasi “business” ma che comunque si lascia apprezzare proprio per questo.

Connettività

Per quanto riguarda gli ingressi, questi sono posizionati tutti sul retro e comprendono 2X ingressi HDMI, 1 ingresso DisplayPort ( l’unica per sfruttare i 144hz con FreeSync ) 1 ingresso cuffie ed 1 “service” per manutenzione oltre ovviamente all’ingresso 19V per l’alimentazione. Ricordiamo che il Montior Curvo da gioco Samsung C24FG73 non dispone di casse integrate quindi munitevi di un buon paio di cuffie da gioco o casse esterne. Sarebbe stata gradita la presenza di una presa USB nel monitor anche solo per la ricarica dei dispositivi visto che oramai usiamo sempre più gadget tecnologici e smartphone.

Monitor curvo Samsung da gioco C24FG73 - joystick

Funzionalità e tecnologie

Prima di avventurarci sul campo di battaglia è bene capire perché i monitor differiscono così tanto tra loro e a cosa servono tutte quelle sigle riportate sul monitor nonché capire a cosa serve realmente la curvatura del display oltre ad un fine estetico. Ed inizieremo proprio da quest’ultima.

Display curvo: solo scena o serve veramente?

Qualche anno fa avevamo visto l’arrivo sul mercato dei TV con display curvo e sapevamo bene che sarebbe stata questione di poco prima che la medesima tecnologia sarebbe sbarcata anche sulle nostre scrivanie sotto forma di monitor curvi. Ma a cosa servono? Grazie alla curvatura nella parte laterale del monitor non solo avremo la piacevole sensazione di essere immersi nell’azione ma affaticheremo meno gli occhi grazie alla curvatura che viene incontro alla nostra visione periferica e permettendo di avere ogni punto dello schermo ad una distanza omogenea dai nostri occhi.

Curved gaming monitor Samsung - C24FG73

Ammetto che ero un po’ scettico sulla tecnologia curva applicata ai monitor sopratutto se paragonati ai TV sopracitati. Tuttavia la differenza in questo caso è sostanziale, infatti è facile intuire che questa tecnologia può essere apprezzata realmente solo se ci si trova perfettamente frontali al TV/Monitor in questione che nel caso del TV è praticamente impossibile a meno che non vediamo il TV da soli ma questo problema non nasce nel caso dei monitor curvi dove implicitamente saremo solo noi ad utilizzarlo. Ci vuole un attimo per adattarsi alla curvatura del monitor Samsung C24FG73 ma una volta abituati è difficile tornare indietro. Inoltre al curvatura dei monitor fino ad ora era di quasi 3000mm mentre il Samsung C24FG73 opta per una curvatura di 1800mm ( da qui il nome 1800r ) che nonostante sia meno marcata corrisponde al campo visivo umano e quindi è più naturale e l’ideale per i nostri occhi sopratutto per il taglio da 27″ dove si apprezza di più.

Qualità del pannello

Un monitor affetto dal fenomeno del “clouding” con le aree non uniformi

Non appena abbiamo letto tra le specifiche che il pannello utilizzato dal Monitor Curvo Samsung C24FG73 era di tipo VA confessiamo di aver storto il naso, in quanto è una scelta atipica in questo mercato. Questo perché questa tecnologia a differenza degli IPS è meno adatta all’ambito gaming, ovvero il settore a cui questo monitor punta ad inserirsi. Se volete approfondire le differenze dei monitor TN, IPS e VA vi rimandiamo alla nostra guida ai migliori monitor.

Vi basti sapere che a differenza di un pannello TN , uno di tipo VA non riproduce il nero tenendo accesa la retro illuminazione del pannello, ma lo fa spegnendola del tutto.

Lo shift delle tonalità è molto meno pronunciato ed è tutto riprodotto con precisione più elevata, ma la gamma colore tende generalmente ad essere più slavata, con gli effetti di ombra che perdono nitidezza. In tal senso gli schermi VA potrebbero essere visti a metà strada fra la tecnologia TN e quella IPS che offre degli angoli di visione molto elevati. Proprio per questo un pannello VA soffre in forma più lieve dei problemi quali il clouding e di backlight bleeding, appunto perché la retroilluminazione viene spenta per riprodurre il nero. Solitamente vengono impiegati pannelli IPS per il gaming  sopratutto sui monitor curvi, nonostante questo tipo di tecnologia venga penalizzata proprio dalla curvatura del display. La scelta di Samsung è quindi sembrata “azzardata” anche per via dei tempi di risposta ( vitali per un gamer ) che solitamente sono inferiori su altri tipi di schermi.

Ma tutto questo significa che Samsung ha scelto un pannello non idoneo al gaming per questo Monitor Curvo Samsung C24FG73?

A prima vista potrebbe sembrarlo ma in realtà anche la tecnologia nel campo VA sta migliorando e questo monitor ce lo mostra appieno. Samsung ha infatti voluto prendere tutti i punti di forza del pannello VA andando a migliorare e risolvere invece quelle che erano le più grandi mancanze di questo tipo di pannello che  – come abbiamo ribadito prima – di solito viene poco utilizzato sui monitor da gioco presenti oggi sugli scaffali.  Inoltre la curvatura del display su un pannello IPS gioca a suo sfavore con una dispersione di luce maggiore che il Monitor Gaming Curvo Samsung non ha mantenendo un contrasto di 3000:1.

Monitor Curvo Samsung

Il display è costituito da un pannello con tecnologia QuantumDot di Samsung. Senza entrare troppo nel dettaglio, questo permette di avere una resa dell’immagine e dei colori sullo schermo. In particolare con il QuantumDot abbiamo un profilo sRGB 120% che garantisce una copertura cromatica più ampia con immagine più definite e fedeli.

Il foglio di calibrazione all’interno della confezione in questo caso ritorna molto utile e ve lo riporto di seguito per chi fosse curioso di analizzare nel dettaglio tutte le calibrazioni del monitor.

calibrazione monitor curvo samsung C24FG73

Calibrazione C24FG73 – Clicca per ingrandire

AMD FreeSync

L’altro cavallo di battaglia di questo monitor è senza dubbio la tecnologia AMD Freesync. Ma cosa è?

Utilizzando una scheda video AMD compatibile con questo monitor curvo da gaming Samsung potremo scaricare e abilitare i driver per sfruttare la tecnologia FreeSync che permette di avere un’esperienza di gioco migliore con un’impatto sul refresh rate variabile sfruttando il vsynch. Questa permette infatti di semplificare quei problemi dovuti alla comunicazione tra GPU  e monitor migliorando sopratutto chi gioca a 30fps o meno.

La frequenza di aggiornamento rapida dello schermo pari a 144Hz riduce il ritardo dell’ immagine e le sfocature assicurando sessioni di gioco impeccabili, mentre le impostazioni user-friendly a
60Hz/120Hz permettono di ottimizzare le prestazioni del monitor senza dover effettuare ogni volta una regolazione

Samsung Curved Monitor C24FG73

Una tecnologia analoga è quella gSync utilizzata dalle scheda video Nvidia. Tuttavia le due aziende hanno utilizzato approcci differenti, infatti Nvidia utilizza uno speciale video scaler nel monitor mentre AMD ha scelto la strada dell’activesync. Questo è ora una parte opzionale dello standard displayport ( ed è per questo che AMD lo chiama freesync perchè non ha bisogno di uno scaler apposito come gsync che invece è un chip fisico nel monitor ) in modo che chiunque possa produrre uno scaler che lo utilizza. e per questo nella confezione abbiamo un cavo con questi standard incluso.

Per altre informazioni e scaricare i driver FreeSync in questione vi rimandiamo al sito dedicato AMD FreeSync

La nostra prova

Primo contatto

L’assemblaggio del monitor non richiede particolare destrezza e questa è sicuramente una nota positiva. La prima cosa che tuttavia si nota e che ho effettivamente riscontrato anche dall’opinione online è l’ambio spazio che il monitor necessita, sopratutto se optiamo per la base a doppio snodo che aumenta la mobilità ma allo stesso tempo lo spazio necessario sul retro. Ma una volta fatto spazio sulla scrivania ci troveremo con un monitor davvero suggestivo nonostante le sue semplici scelte di design – che convincono.

Monitor da gioco curvo Samsung C24FG73 in verticale

Ciao! sono un monitor verticale

Una volta posizionato non resta che adattare l’angolazione e in questo caso il monitor permette un ampio raggio di movimenti con il display che ruota di 45° e la possibilità di mettere il monitor in verticale. Anche se non ne ho capito appieno l’utilizzo sopratutto in ambito domestico-gaming. Per vedere i video verticali girati con lo smartphone? Per giocare a Clash Royale sul monitor?

Un bel mistero – ma essendo un gradito plus non possiamo certo lamentarci e siamo sicuri che tornerà utile prima o poi.

Con il display curvo siamo più immersi nella scena. E gli occhi ringrazianoSe come noi venite ancora dalla vecchia scuola dei monitor piatti la prima volta che posizionerete di fronte al Monitor Curvo Samsung C24FG73 l’impatto sarà sicuramente affascinante. Non aspettatevi un’esperienza drammatica ma piuttosto naturale; dopo i primi secondi il vostro campo visivo si adatterà a questa novità e sarà difficile tornare agli schermi piatti. Di certo l’effetto con il modello da 24″ è meno marcato e con la versione 27″ C27FG73 l’effetto è sicuramente più accentuato.

Il Menù OSD e i preset

La prima cosa da farecon ogni monitor è la configurazione iniziale, ovvero l’impostazione tramite OSD dei parametri migliori per il nostro setup da salvare nei diversi profilo. Per nostra fortuna il menù del Monitor Curvo Samsung  C24FG73 è estremamente accattivante quanto facile da navigare e fornisce diverse impostazioni da poter regolare. Un piccolo Joystick posto sul lato posteriore ci permette infatti di navigare nel menù dell’OSD in modo molto rapido.

Particolarmente gradita la presenza di 3 tasti per i preset rapidi posti sulla parte inferiore del monitor.

Questi tre pulsanti fisici possono memorizzare ognuno una diversa configurazione video che potremo richiamare velocemente mentre giochiamo. Già perché ogni tipologia di gioco richiede per sua natura qualche impostazione diversa per essere apprezzato al meglio e potremo, ad esempio,  configurare il tasto numero “1” per gli FPS mentre sul stato numero “2” le impostazioni per un simulatore di corse e altro ancora.

Particolarmente gradita infine la modalità “salva vista” facilmente accessibile dal menù OSD che applica un filtro anti-luce blu al display. Questa è infatti responsabile dell’affaticamento degli occhi e tende a tenerci svegli la notte riducendo la produzione di melatonina del nostro corpo.

Prova sul campo del Monitor

Abbiamo testato il monitor da Pro Gaming Samsung Curvo Pro  C24FG73 per diversi giorni e in diversi scenari, sia dall’utilizzo quotidiano ma sopratutto con lunghe sessioni di gaming. Abbiamo passato infatti diverse ore di gioco in compagnia del Monitor Curvo da Gioco Samsung C24FG73 mettendolo alla prova su giochi più disparati, che come abbiamo detto prima ognuno ha diverse esigenze a livello di configurazione e una volta presa la mano con i preset rapidi è stato un gioco da ragazzi passare da una modalità all’altra.

Abbiamo provato Shadow of Mordor, Fallout 4, GTA V, The vanishing of Ethan Carter, Starcraft 2, Gigantic, Paladins, Rocket League, Heroes of The Storm, League of Legends e molti altried una volta trovata una configurazioen ideale l’esperienza di gioco è stata sensibilmente superiore rispetto a quella di un monitor con refresh rate inferiore e la cosa si percepisce ovviamente in base alle prestazioni del nostro computer, li dove i giochi riescono a raggiungere questi tetti di frame per second. Ottimo anche l’input lag con controller, infatti con un controller Dualshock 4 collegato con cavo microUSB i tempi di latenza sono stati veramente minimi sotto i 30ms.

Monitor curvo Samsung gaming C24FG73

La curvatura del monitor viene praticamente messa in secondo piano dal nostro cervello dopo la prima mezz’ora di gioco e se per quanto è difficile dire se questa aiuti effettivamente a ridurre l’affaticamento degli occhi si ha sicuramente un’esperienza di gioco più appagante rispetto ai monitor tradizionali e sarà difficile tornare indietro.

L’unico vero capello nell’uovo che abbiamo riscontrato è comunque una leggera presenza dell’effetto di ghosting ,( riproducibile sui vostri monitor con test come questo ) con qualche artefatto residuo nei test dedicati. Un effetto che può essere mitigato comunque impostando bene il monitor in base al tipo di utilizzo che ne stiamo facendo e che migliora sensibilmente sfruttando la tecnologia AMD FreeSync

Console Gaming Si, Console Gaming no?

Chi opta per un monitor solitamente intende utilizzarlo per un uso PC tuttavia non è raro trovare soluzioni che possano accontentare anche i giocatori console con lo stesso monitor. In questo caso abbiamo provato il monitor con console Playstation 4 e nonostante il monitor curvo da gioco Samsung  C24FG73 riesca a regalare emozioni anche in questo campo la differenza è percepita di meno in quanto il monitor è pensato principalmente per il PC e sopratutto su console sono rari i giochi che superano il CAP  dei 30fps. Forse con l’arrivo di nuovi titoli per PS4 Pro e con Xbox One X le cose potrebbero cambiare.

Monitor curvo Samsung gaming C24FG73

Conclusioni

Andiamo ora a tirare le somme sul primo monitor curvo per pro gaming di Samsung. Se state cercando un monitor curvo tra i 24 e i 27 pollici allora questo monitor potrebbe essere la scelta ideale in quanto vanta uno dei migliori rapporti qualità prezzo attualmente sul mercato. Il monitor è solido e ben assemblato ed è stata molto gradita la presenza di poter far passare i cavi nella staffa per nascondere la cavettistica. Molto buona anche la possibilità di poter fare degli aggiustamenti on-the-fly regolando l’altezza e l’inclinazione del display che può essere inoltre messo in posizione sia landscape che portrait. L’unico NEO è lo spazio richiesto sulla scrivania, sopratutto nella configurazione con doppio snodo essendo ingombrante occuperà oltre 35 cm di profondità

Un best-buy per chi cerca un monitor curvo FHD sui 300€La curvatura del monitor è sicuramente coinvolgente ed essendo di 1800mm non risulta troppo innaturale come quella di altri monitor che spesso supera i 3000mm permettendo ai nostri occhi di affaticarsi di meno andando incontro al nostro campo visivo. Inoltre lo schermo curvo è molto cool – detto senza mezzi termini.

Il display è di tipo VA, controtendenza rispetto alle soluzioni oggi presenti sul mercato che prediligono i monitor IPS/TN. Grazie alla tecnologia QuantumDot le immagini vengono risaltate e abbiamo una resa cromatica sRGB del 120% inoltre i tempi di latenza di 1ms permettono di giocare fino a 144Mhz grazie alla tecnologia FreeSync di AMD – a patto di avere una scheda video AMD e collegamento con cavo display-port altrimenti dovremo “accontentarci” del limite di 120Mhz di refresh rate. Ottimo anche il contrasto 3000:1 che si lascia apprezzare nonostante il più alto della sua categoria e molto gradita la presenza della modalità salva-occhi direttamente integrata nel monitor e attivabile dal menù.

Monitor curvo Samsung gaming C24FG73

Il Monitor si è comportato molto bene sopratutto in ambito gaming dove è il suo collocamento di mercato e qui segnaliamo anche la presenza di un menù OSD molto accattivante e ricco di features. Non sono stati riscontrati artefatti video o fenomeni di clouding anche grazie alle 4 aree di illuminazione separate del monitor. Solo in alcuni test a 120Hz e 144Hz abbiamo assistito ad un lieve fenomeno di ghosting del display che tuttavia non risulta particolarmente fastidioso in un ambiente reale di gaming

In definitiva il monitor curvo gaming Samsung  C24FG73 è una delle migliori soluzioni presenti oggi sul mercato con risoluzione FullHD dal prezzo contenuto che però non sacrifichi il refresh rate e la latenza. Per chi cerca un monitor da gioco su questo budget è sicuramente un BEST-PICK per via dei tempi di risposta e anche se la curvatura del monitor probabilmente non vi farà diventare Pro Gamer è un’esperienza sicuramente positiva rispetto ai monitor “piatti” – e i vostri occhi ringrazieranno. Per altre informazioni sul monitor Curvo da Gioco Samsung C24FG73 vi rimandiamo alla landing page dedicata sul sito ufficiale.

Una piccola nota: sul mercato troviamo anche il modello C24FG70 che a differenza di quello recensito ( C24FG73 ) può sembrare -a prima vista- identico. In effetti il modello di questa recensione è un refresh del modello G70 che presentava alcuni problemi al display. Con il nuovo firmware presente in questo  C24FG73 e nel modello da 27″  C27FG73 sono stati risolti tutti i problemi come artefatti e clouding che alcuni utenti ( sopratutto in USA ) avevano segnalato al lancio. Occhio quindi alla sigla!

Pro

  • Buon pannello con tempo di risposta di 1ms
  • Versatile e adattabile in molte posizioni
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro

  • Occupa parecchio spazio

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design ed Ergonomia
8.5
0.0
Funzionalità
9.0
Display
8.5
Rapporto qualità/prezzo
8.5
8.6
Il voto di Techzilla
0.0
I voti dei lettori
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:


COMMENTA