Iniziamo alla grande questo 2020 con l’ultima evoluzione dei mouse gaming pensato per i gamer più esigenti e per i professionisti. Razer Basilisk Ultimate è tutto ciò che un giocatore vuole e pretende da un prodotto top di gamma, senza mettere da parte stile e funzioni all’avanguardia. Proprio lo stile, quello inconfondibile di Razer, associato a un software proprietario di alto livello che permette una personalizzazione unica, rendono questo prodotto estremamente interessante, anche per i giocatori non professionisti, in quanto questo prodotto essendo wireless gode della tecnologia Razer Hyperspeed.

Volete saperne di più? Continuate a leggere, qua sotto troverete la recensione completa del Razer Basilisk Ultimate

Razer Basilisk Ultimate Mouse da Gioco Senza Fili Alimentato con 11 Pulsanti Programmabili
Foto Razer Basilisk Ultimate Mouse da Gioco Senza Fili Alimentato con 11 Pulsanti Programmabili

Specifiche Tecniche Razer Basilisk Ultimate

Confezione vendita

Razer ci ha spesso abituati a confezioni che descrivono perfettamente il prodotto che troveremo all’interno e anche questa non è da meno grazie a perfette indicazioni sulle caratteristiche principali. Le vediamo insieme:

  • Tecnologia wireless Razer HyperSpeed
  • 11 pulsanti programmabili
  • 14 zone di illuminazione RGB Razer Chroma
  • Resistenza della rotella di scorrimento regolabile
  • Sensore ottico Razer Focus+ da 20.000 DPI reali
  • Peso approssimativo: 107 g

Come facilmente intuibile sono caratteristiche di primo livello dove spicca l’estrema personalizzazione sia dei tasti che dell’illuminazione Chroma, vero e proprio punto distintivo del brand. La base di ricarica presente all’interno della confezione, anch’essa illuminata, ha al suo interno nascosta una porta USB dove inserire il dongle wireless per il collegamento al mouse.

Sia la tecnologia proprietaria Razer HyperSpeed, che permette una velocità di trasmissione wireless più veloce degli standard attuali del 25%, che di quella di Razer Focus+, che garantisce una precisione di risoluzione del 99,6% per offrire le migliori prestazioni della categoria, offrono potenzialità ben al di sopra della concorrenza diretta.

Ma vediamo meglio il suo funzionamento nella sezione sottostante.

Funzionamento e Comfort Razer Basilisk Ultimate

Laterale Basilisk Ultimate

Il design del Razer Basilisk Ultimate riprende totalmente quello vincente del pluripremiato Basilisk base, dalla presa DPI rimovibile alla regolazione della resistenza della rotella aggiungendo la connessione Wireless attraverso la tecnologia Razer Hyperspeed.

La prima impressione di utilizzo è l’estrema comodità nella presa grazie ad una ergonomia assolutamente invidiabile. La sezione che rimane sotto il pollice è adatta per ridurre lo sforzo durante l’utilizzo e per mantenere riposato il pollice durante le lunghe sessioni di gioco.

Il tasto allungato per l’azzeramento dei DPI è oro colato negli sparatutto

Passando ad una descrizione più classica, in totale sono presenti ben 11 tasti completamente programmabili senza nessuna grossa sorpresa tranne il pulsante speciale sostituibile.

Proprio il tasto sopracitato spicca per la sua stranezza rispetto ai classici pulsanti visti su altri mouse ed è quello sul quale voglio soffermarmi di più. La linea Razer Basilisk è progettata principalmente per gli sparatutto, in gergo FPS, e il pulsante rimovibile per la drastica riduzione dei DPI è tutto ciò che gli appassionati del genere hanno sempre desiderato per essere più precisi e competitivi in determinate situazioni. E se avete paura di perderlo, tranquilli, è magnetico.

Ovviamente sono presenti, come ormai su tutti i prodotti a partire anche dai più economici, due tasti dedicati per modificare al volo il valore dei DPI, ossia della reattività del mouse durante l’utilizzo, a seconda della necessità e due pulsanti classici sul pollice usati per la navigazione internet.

Sottoscocca invece troviamo, oltre a delle sezioni gommate per facilitare lo scorrimento e la connessione per la ricarica del mouse, uno sportellino che contiene il dongle USB per la connessione al PC, un pulsante per modificare velocemente i profili, uno switch per accendere/spegnere il mouse e una piccola rotella per regolare la resistenza dello scroll principale superiore.

La batteria del mouse è interna e non sostituibile. La durata dichiarata da Razer è di 100 ore con illuminazione disattivata e a seconda dell’utilizzo. Non sono stato con l’orologio in mano ma posso tranquillamente dire che, con l’illuminazione Chroma funzionante e sincronizzata con il proprio setup, la batteria è scesa di un 10% in poco più di un’ora. Ergo, si riesce ad effettuare una maratona da circa 10 ore di utilizzo senza dover passare dalla comoda base di ricarica. In emergenza rimane sempre la connessione via cavo.

Micro USB Basilisk Ultimate

Razer Basilisk Ultimate Software Synapse 3

Basilisk e Synapse 3

La terza versione di Razer Synapse conferma tutto quello che di buono abbiamo già visto in altre recensioni.

Resta l’interessante funzione per visualizzare virtualmente la nostra postazione per poter sincronizzare e personalizzare a proprio gusto e piacimento la tipologia di illuminazione grazie a Chroma Studio.

Chroma Basilisk

Le 14 zone disponibili alla personalizzazione luminosa del Basilisk Ultimate offrono una possibilità quasi infinita per rendere il mouse unico nel suo genere con la propria combinazione di colori ed effetti luminosi.

Persiste, nei giochi compatibili, la possibilità di avere avvisi luminosi, o effetti animati, a seconda di quello che succede sullo schermo. Per una lista di giochi compatibili con questa tecnologia, denominata Chroma Connect, vi rimandiamo a questo link diretto sul sito Razer.

Setup Chroma

Impressioni di utilizzo e gaming Razer Basilisk Ultimate

Grip Basilisk

Analizziamo meglio adesso come si comporta il Razer Basilisk Ultimate durante l’utilizzo sia in ambito domestico/lavorativo, sia durante le fasi più concitate del gioco.

Prendendo in esame l’utilizzo generico classico o lavorativo, la conformazione del mouse, e la sua presa salda nella mano, permette all’utilizzatore di avere un eccellente controllo sul dispositivo. Il mouse scorre bene su qualsiasi tappeto, meglio se rigido da gaming, e l’attrito da scorrimento è minimo.

Setup Gaming Wireless

Andando invece a prendere in esame il lato gaming, si riesce ad assaporare meglio la sua anima pensata per un professionista. Il feeling di click è perfetto e ogni pulsante risulta semplice da premere in qualsiasi posizione, specialmente i due tasti principali (destro e sinistro) possono essere facilmente premuti anche da chi ha le mani molto piccole.

Il comodo tasto, con prolunga installabile e indispensabile nel mio caso, è il vero e proprio fiore all’occhiello delle caratteristiche di questo Basilisk Ultimate. La sua comodità e praticità di utilizzo, specialmente negli sparatutto, è indiscutibile; io che adoro giocare con fucili di precisione sono riuscito, nella mia nabbaggine, a migliorare i miei headshot ai nemici.

Non mi ha trasformato in un professionista, ma di certo sono risultato più competitivo

L’utilizzo prolungato del Razer Basilisk Ultimate non è stato fastidioso. Quella sensazione di intorpidimento della mano durante le sessioni di gioco non c’è stata, anzi, probabilmente il pollice rilassato sulla comoda sezione dedicata ha fatto sì che il comfort ne risentisse in positivo. L’unica cosa che ho notato è la sezione dove appoggia il palmo della mia mano, risulta leggermente più alta rispetto ad un classico mouse Razer. Probabilmente per contenere la batteria è stato necessario alzare di qualche millimetro la curvatura. All’inizio si nota di più, poi ci si abitua.

Conclusioni Razer Basilisk Ultimate

Adesivi Razer Chroma

Il Razer Basilisk Ultimate è l’ultima evoluzione dei mouse gaming dedicati agli amanti degli sparatutto di Razer. Il sensore Focus+, presente solo su due modelli nella lineup Razer, è per il momento la massima espressione di precisione per quello che riguarda i mouse per giocare. Con la possibilità di raggiungere valori stratosferici di DPI, 20000 in questo caso, è possibile muovere tranquillamente il puntatore su schermi di risoluzione altissima mantenendo un controllo di precisione perfetto in tutte le situazioni.

Pro

  • Sensore 5G perfetto per alte risoluzioni
  • Completamente personalizzabile, persino la rotella
  • Zona relax per il pollice
  • Wireless e cablato in emergenza

Contro

  • Prezzo
  • Differenze limitate rispetto alla versione standard
  • Batteria a pieno regime di sole 10 ore

Questo Razer Basilisk Ultimate ha un prezzo di vendita di 189,99 € che, per essere onesti, è altissimo per un mouse. E’ vero che è wireless, è vero che ha il sensore ottico più preciso al mondo e ha delle caratteristiche di primo livello come l’illuminazione chroma sia su di esso che sulla base di ricarica, ma è anche vero che comprando questo mouse si compra la tecnologia, non il talento nel giocare.

Con una periferica del genere un professionista sicuramente avrà dei vantaggi non indifferenti, specialmente se giocatore di FPS, grazie alla comodità del pulsante speciale per il calo drastico degli FPS, così come dall’assoluta precisione del sensore ottico su configurazioni multischermo. Una persona normale, invece, non trarrà seri benefici nell’immediato, a meno che non parta già da un buon livello e abbia seriamente intenzione di diventare un giocatore professionista.

Chroma su Basilisk

Il giudizio complessivo è positivo, ma con qualche riserva. Le sezioni laterali, specialmente quella dove possiamo rilassare il pollice e usare il tasto DPS, sono confortevoli durante l’utilizzo prolungato e meritano sicuramente una menzione specifica. L’illuminazione Chroma, seppur più ridotta rispetto ad altri modelli, è sempre un punto di forza del brand grazie alla sua completa personalizzazione.

Lo scoglio, come spesso diciamo del brand, è il prezzo. Ma non tanto della versione standard, di cui vi lascio il link subito qua sotto, ma sul divario di prezzo tra le due versioni. In tutta onestà non so se una differenza di 110€ vale la tecnologia wireless e quei 4000 DPI in più rispetto al Basilisk cablato, che è possibile trovare a poco meno di 70€.

Purtroppo in questa scelta non posso aiutarvi.

Razer Basilisk Ultimate è l’ideale per giocare in 4K o anche di più

In definitiva il mouse Razer Basilisk Ultimate è consigliato a chi ha una postazione gaming di alto livello e cerca un mouse dalle caratteristiche superlative. La possibilità di avere un valore altissimo di DPI e mantenere una precisione massima è indispensabile per chi gioca su schermi curvi di grandi dimensioni e vuole giocare ad un certo livello, e questo mouse è perfettamente quello di cui il gamer del 2020 ha bisogno.

Miglior mouse giocare
Migliore mouse per giocare • Natale 2019
La velocità di un click può salvarvi la vita (in gioco); scopriamo assieme il miglior mouse gaming per ogni esigenza e per ogni budget.
Razer Basilisk, Mouse da Gioco Cablato con Sensore Ottico a 16.000 DPI 5G, USB 2.0, Interruttore DPI Staccabile e Rotella di Scorrimento Personalizzabile
Foto Razer Basilisk, Mouse da Gioco Cablato con Sensore Ottico a 16.000 DPI 5G, USB 2.0, Interruttore DPI Staccabile e Rotella di Scorrimento Personalizzabile
Razer Basilisk Ultimate Mouse da Gioco Senza Fili Alimentato con 11 Pulsanti Programmabili
Foto Razer Basilisk Ultimate Mouse da Gioco Senza Fili Alimentato con 11 Pulsanti Programmabili

Galleria Razer Basilisk Ultimate

I nostri voti

Design9
Personalizzazione9
Funzioni9.5
Comodità8.5
Software9
Batteria8
Prezzo7
Voto finale8.6

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here