Introduzione

Per questo 2014 Panasonic ha rinnovato la propria lineup di TV LED presentando già dal CES 2014 un ricco ventaglio di prodotti che non si scosta troppo dall’esperienza positiva che abbiamo trovato nella serie del 2013. Vogliamo ricordare che dallo scorso anno Panasonic ha detto ufficialmente addio alla divisione dei TV Plasma e infatti quest’anno troveremo sugli scaffali solamente TV di tipo LED. Un vero peccato visto che gli ultimi plasma dell’azienda, come il VT60 che abbiamo recensito, è considerato da molti un punto di riferimento per il mercato TV Plasma.

Troviamo anche un cambiamento in termini di nomenclatura rispetto al 2013, infatti sarà più semplice individuare le specifiche dei vari prodotti in quanto la lettera “S” nel numero prodotto indicherà le funzionalità Smart del TV.

Screenshot_4Possiamo suddividere i modelli per l’Europa categorizzando i nuovi TV in 3 diverse fasce di prezzo/prestazioni:

  • AX800 4K e AS800 FHD – I due top di gamma di Panasonic per il 2014. In particolare il modello AX800 in quanto dotato di pannello 4K
  • AS750/740/650 – I tre modelli di fascia media a cui si aggiungerà il modello AS800. I modelli AS740 e 750 si differenziano solo per la presenza della webcam ( nel modello 740 ) e per il TwinTuner nel modello AS740
  • AS600/520/500/400 – La famiglia entry-level del 2014

Abbiamo già avuto modo di fare una panoramica di tutti i prodotti presentati e delle novità a livello software del nuovi TV Panasonic in questo articolo, per questo oggi vogliamo proporvi la recensione del TV LED Panasonic Viera AS650, per la precisione il modello TX-42AS650E da 42″. Panasonic ha voluto giocare molto con il “polliciaggio” dei propri TV, infatti per ognuno dei nuovi modelli potremo scegliere la dimensione del display più adatta a noi in quanto avremo diverse misure per ciascun prodotto.

Il modello AS650 è quindi il primo TV LED della fascia media in termini di prezzo e prestazioni e per questo è probabilmente il più “adocchiato” dal consumatore che cerca il perfetto compromesso tra qualità e prezzo. Vediamo i tagli in cui viene proposto il TV LED Panasonic AS650:

  • TX-39AS650E
  • TX-42AS650E – 799,99€  ( il modello di queste recensione )
  • TX-47AS650E – 999,99€
  • TX-50AS650E – 1199,99€
  • TX-55AS650E – 1499,99€
  • TX-60AS650E – 2199,99€

AS650 è un TV LED IPS con risoluzione Full HD e refresh rate di 1200hz che offre immagini molto fluide.

Senza troppi indugi andiamo quindi ad esaminare più da vicino questo nuovo TV Led Viera della serie AS650, iniziando dal contenuto della confezione e dalle funzionalità.

Contenuto della Confezione

All’interno della confezione dell’AS 650 troveremo tutto  il necessario montare il nostro per fissare subito il nostro TV su un piano e collegarlo. Oltre al pannello troveremo anche un paio di occhiali per il 3D passivo, 4 batterie ed un secondo telecomando più compatto. Panasonic ha infatti deciso di affiancare al telecomando standard un secondo più compatto dotato di touch pad e di un nuovo tasto “preferito” che fa la sua comparsa per la prima volta quest’anno e che permette alla nuova interfaccia di apprendere i contenuti che più ci piacciono e di conseguenza lasciare che ci suggerisca altri film o spettacoli in base ai nostri gusti.

Dietro questo piccolo telecomando troviamo inoltre un pulsante in stile grilletto che rimpiazza il tasto centrale di conferma. Anche qui nel secondo telecomando troviamo un microfono incorporato e sarà proprio lui a permetterci di interagire con il televisore attraverso i comandi vocali, una delle funzionalità che distingue questa serie dai modelli di fascia inferiore.

AS650 telecomando

Dentro la confezione troveremo

  • Pannello display AS650
  • Base di supporto con viti incluse
  • Telecomando ( + pile )
  • Telecomando con trackpad e comandi vocali ( + pile )
  • Cavo di alimentazione
  • Manualistica
  • Cavo HDMI
  • Cavo S-composite
  • 2 Paia di occhiali per 3D passivo

Specifiche Tecniche

A seguire vi lasciamo le specifiche tecniche principali della serie Smart Viera AS650, mentre per la scheda tecnica completa e più dettagliata vi invitiamo a consultare il sito Panasonic.

Specifiche di base:

Tecnologia: IPS LED con Local Dimming (6 blocchi)
BLS IFC: 1200Hz
Refresh (panel): 200Hz
Dimensioni dello schermo: 39, 42, 47, 50, 55 e 60 pollici
3D: Sì, passiva
Processore: Dual-Core
Tuner: Twin Tuner TDT-HD, via cavo e via satellite.
Compatibilità: AVI, MKV, WMV, MP4, M4V, FLV, 3GPP, …

Altre specifiche:

  • 3xHDMI
  • 2xUSB
  • SmartTV Viera connect e TV Anywhere
  • Browser con flash
  • WiFi
  • Touch Pad
  • 2D-3D convertitore
  • 2x Occhiali 3D
  • Interazione vocale
  • Altoparlante di uscita 20W

Design e Materiali

Nel 2013 Panasonic aveva dato vita a dei TV veramente eleganti e sobri dal punto di vista del design, una scelta che abbiamo apprezzato appieno e che tutt’ora reputiamo sia una delle migliori che il panorama attuale possa offrire da questo punto di vista. Panasonic deve aver preso coscienza di questa sua vittoria e proprio per questo la linea 2014 non si discosta molto in termini di estetica, riproponendo TV con una cornice di metallo piuttosto sottile che conferisce un’ottima sensazione di robustezza al tatto e sopratutto alla vista.

TC-50AS650U_5jpg_700

Nonostante lo stand di appoggio sia molto sottile permette di fissare il TV in modo molto saldo su una superficie piana e la sua particolare forma a “U” si adatta bene allo stile minimal del TV. Ritroviamo infatti un form-factory molto essenziale che non sfigurerà in nessun ambiente in cui avete intenzione di collocarlo. I led di stato sono posti nell’angolo in basso a sinistra e per questo modello dobbiamo dire addio alla barra trasparente che tanto avevamo apprezzato nella lineup 2013.

Analizziamo inoltre la connettività che offre il retro del pannello, con una disposizione degli ingressi HDMI, USB, audio digitale e dello slot SD posti lateralmente per praticità. Nello specifico sulla parte laterale abbiamo:

  • 2 porte USB ( 2 x USB 2.0 5v 500mA)
  • 1 ingressi HDMI ( ARC )
  • 1 Ingresso audio digitale
  • 1 Slot CAM

AS650 retro

Sulla parte inferiore troviamo invece i connettori dedicati principalmente al digitale terrestre e alle connessioni meno recenti. Ricordiamo che il modulo WiFi è integrato, ma troviamola porta Ethernet, l’uscita per le cuffie/auricolari, uno  slot CAM ed un connettore ottico S/PDIF  il canale di ritorno per il TV.Vediamo infine i due ingressi AV e due HDMI di cui una ARC per il segnale audio.

AS650 retro 2

Funzionalità Viera AS650

Per questo 2014 Panasonic non ha voluto aggiungere troppe novità rispetto alla lineup 2013 in termini di funzionalità, infatti troviamo principalmente le stesse novità già introdotte lo scorso anno, anche se sono state migliorate e ridisegnate anche dal punto di vista dell’interfaccia utente. Tutte queste modifiche hanno portato a dire addio al nome di MyHomeScreen per dare il benvenuto al rebrand in Life+, proprio per sottolineare l’aria di cambiamento che abbraccia a 360° i nuovi TV. Questo non toglie che la nuova serie LED Viera 2014 di Panasonic introduce alcune piccole ma interessantissime novità come MyHomeCloud che è forse la killer feature di questo rinnovato portfolio insieme a MyStream. Andiamo quindi subito a vedere cosa può offrire questo AS 650:

Life+ e MyHomeScreen

Se avete già provato HomeScreen sarete a vostro completo agio con la nuova interfaccia che ricalca il layout dei modelli precedenti introducendo però un’interfaccia utente più minimalista e dai toni più omogenei che in alcuni casi ricorda lo stile del social network Google+.

Life+ è il termine dato da Panasonic per indicare la sua piattaforma Smart Viera che comprende MyHomeScreen e il suo scopo è sempre quello di ricreare un’esperienza utente personalizzabile, fino a 6 persone diverse, con profili che sono memorizzati nel TV. My homescreen permette di comporre una pagina iniziale personalizzata in base alle preferenze di ogni individuo della casa. Potremo quindi impostare widget, preferiti o impostazioni audio/video.

My Stream

Life+ si adatta infatti ai nostri gusti e il nuovo telecomando di serie è fornito di un pulsante caratterizzato da una stellina ( Preferito ) che funziona come il tasto “Mi Piace” di Facebook. Ogni volta che guardiamo un programma e premiamo questo pulsante, il TV memorizza la nostra scelta e dopo un pò di “apprendimento” sarà in grado di suggerirci contenuti personalizzati in base alle nostre preferenze. Questi contenuti ci verranno proposti nel “MyStream” un vero mosaico di programmi raccolti dalla TV e da Youtube raccomandati per noi. Avremo ovviamente bisogno di una connessione internet per sfruttare MyStream al meglio.

lifeplus-2 (1)

L’interfaccia utente è molto pulita e i menù sono facilmente distinguibili ed utilizzabili anche da utenti meno esperti. Il processore Hexa-Core fà il suo lavoro egregiamente e Life+ può diventare veramente utile a patto di perdere un pò di tempo nella configurazione iniziale. Potremo infatti impostarlo per mostrare il tempo della città dove ci troviamo, i preferiti web dei siti che visitiamo, le ultime notizie o magari un comodo calendario. Su questo modello non è presente la webcam incorporata ( utile anche per Skype ) quindi la selezione del profilo sarà manuale. Sui modelli dotati di webcam ci sarà anche il riconoscimento dei volti automatico che permetterà di cambiare profilo Life+.

MyHomeCloud

Questa funzionalità è forse il cavallo di battaglia di Panasonic per questo anno e rappresenta un’aggiunte sicuramente interessante alla piattaforma Smart Viera. Grazie ad uno spazio Cloud di Panasonic avremo sempre accesso alla nostra MyHomeScreen e ai documenti salvati attraverso un altro TV Panasonic o l’app per smartphone e tablet. Una volta fatta ola registrazione al servizio Cloud ci verrà assegnato un My Home Cloud ID che servirà da identificativo per accedere alla nostra “nuvola” dove sono memorizzati i file. Potremo salvare video, memo e altri dati sui server Panasonic che saranno poi accessibile da un altro TV o smartphone/tablet ovunque ci troviamo.

AS650 myhomecloud

TV Anywhere

Grazie a TV anywhere potremo accedere a qualsiasi contenuto memorizzato nell’AS650 e visualizzarlo grazie al servizio Cloud di Panasonic ovunque ci troviamo, su smartphone o tablet. Grazie al twin tuner questa procedura non interferirà con il TV che abbiamo lasciato a casa, infatti mentre noi stiamo guardando un programma da casa potranno continuare a guardare un altro canale senza problemi. Per ora la funzione non supporta i file archiviati su memoria esterna, come pennette USB o hard disk, ma è una funzionalità che Panasonic sta già pensando id introdurre. Potremo sfruttare TV Anywhere grazie all’app per Android e iOS Remote 2 con il quale potremo anche pianificare la registrazione di determinati programmi.

Interazione Vocale

Screenshot_9Anche in questa lineup 2014 di TVLED Panasonic troviamo nuovamente l’assistente vocale. Nonostante anche il layout sia stato adattato alla nuova grafica di Life+ le funzionalità sono rimaste praticamente invariate. Basterà quindi pronunciare sul nostro telecomando semplici azioni come [cerca su internet Meteo Roma] oppure [Avvia Media Player] o ancora [Alza il volume] per far si che il nostro AS650 interpreti il nostro comando ed esegua l’azione richiesta. Rispetto ai modelli del 2013 sembra che l’identificazione dei comandi funzioni meglio anche in ambienti con più rumore di sottofondo e non possiamo che apprezzare questo accorgimento.

App e Skype

Con la nuova UI Panasonic ha deciso di dare una ventata di aria fresca anche nell’organizzazione delle app, che sono una delle funzionalità predominanti che contraddistinguono un normale TV dagli Smart TV. Oltre ad una riorganizzazione dei contenuti in categorie, vediamo subito come è presente una sezione Shopping dedicata per l’appunto agli acquisti online e uno Screen Market che permette di scaricare dei veri e propri temi con funzionalità preimpostate che sostituiranno la nostra MyHomeScreen. Se ad esempio siamo dei patiti del calcio troveremo nello screen market un vero e proprio tema con tutte le informazioni preimpostate che possono essere utili per seguire il nostro sport.

Grazie all’app di Sky potremo  ricevere ed effettuare video-chiamate stando comodamente seduti sul nostro divano.Dal momento che l’AS650 non ha videocamera incorporata dovremo procurarcene una esterna tra quelle certificate dall’azienda.

IMG_4593

Browser Web

Non manca ovviamente un browser web integrato. La navigazione è abbastanza fluida per essere uno mezzo “atipico” per navigare su internet ma purtroppo le limitazioni si vedono utilizzando il telecomando per navigare: sia con il telecomando che con il trackpad sarà molto lento digitare un indirizzo web. C’è da dire che con l’app per Android/iOS inviare link al tv ( o digitare testi in generale ) è nettamente più veloce in quanto potremo digitare sul nostro smartphone il testo o indirizzo e inviarlo in un attimo al nostro AS650. Il browser web è veloce e riproduce bene i contenuti anche grazie al processore dual-core. Ancora non troviamo il supporto ai file in formato flash quindi determinati contenuti o siti che utilizzano questo standard non verranno riprodotti. Non manca una modalità fullscreen che era assente nei modelli 2013 e che costringeva a vedere la pagina web in uno spazio ristretto del TV.

Media Player

Con il TV LED Panasonic Viera AS650 avremo un vero e proprio dispositivo multimediale per il nostro salotto, infatti grazie alla funzione di MediaPlayer  potremo visualizzare foto, musica e video direttamente collegando una pennetta usb o un hard disk ad una porta USB laterale del televisore. La riproduzione video è molto buona e tra i formati testati ( dal classico avi/divx ai file mkv ) non abbiamo riscontrato alcun problema di lettura. Per le foto abbiamo possibilità di creare slideshow animati, mentre per la musica un semplice riproduttore audio ci permette di ascoltare i nostri brani dal TV.

Media Server

Grazie alla tecnologia DLNA, l’AS650 di Panasonic riesce ad individuare i server multimediali connessi e ad interfacciarsi con essi in maniera automatica per eseguire lo streamign dei contenuti multimediali attraverso la rete locale ( sia essa wifi o tramite cavo ethernet )

Senza thjgjitolo-1

Panasonic Tv Remote 2 [APP]

Questa applicazione è un altro dei cavalli di battaglia dei TV Smart Viera che abbiamo già visto lo scorso anno e che viene riproposta in una versione dall’interfaccia più in sintonia con Life+ e aggiungendo i servizi di Cloud che abbiamo citato sopra. Noteremo infatti che la nuova versione dell’app è più ordinata ed include nuove funzioni per supportare le novità come TvAnywhere introdotte con queste serie.

Tramite un’applicazione gratuita e scaricabile dal PlayStore ( per Android ) o dall’ iTunes Store ( per dispositivi Apple ) potremo avere il pieno controllo del nostro televisore direttamente attraverso il nostro smartphone o tablet sfruttando la rete wifi di casa. Potremo infatti utilizzare l’applicazione come telecomando aggiuntivo per cambiare canale, regolare le impostazioni o semplicemente aggiustare il volume. Ma non finisce di certo qui, infatti con la funzione Swipe & Share 2.0 potremo inviare video, foto o riproduzione di Youtube direttamente al televisore, che in pochi attimi visualizzerà il contenuto che gli abbiamo mandato attraverso uno swipe da smartphone/tablet.

viera 1

Non manca inoltre la possibilità di emulare il touchpad del secondo telecomando, avviare comandi vocali, la possibilità di avere un joystick per poter sfruttare al meglio i giochi e la funzionalità browser per navigare più comodamente e digitando gli indirizzi web dal nostro smartphone/tablet sena doverci affidare al noioso tastierino del telecomando.

Inoltre visualizzando un video da YouTube, l’app riconoscerà automaticamente la presenza dello SmartViera collegato nella stessa rete domestica e ci permetterà di inviare il contenuto all’AS650 che aprirà il video con l’applicazione integrata da Panasonic. A pari passo con la nuova lineup di TV LED anche TV Remote ha recentemente subito un aggiornamento che ne introduce una veste grafica più snella ( stile Life+ )e con l’interfaccia del nuovo telecomando touchpad. Introdotte le funzionalità per My Home Cloud e MyStream che sono accessibili direttamente da Panasonic TV Remote 2.Con i TV supportati è anche possibile fare mirroring ( grazie al twin tuner ) e visualizzare in streaming sul nostro smartphone un canale di nostra scelta mentre sul AS650 si visualizza un altro canale.

viera 2

Calibrazione

smart-calibrationCome tutti i TV moderni, anche l’AS650 offre una buona calibrazione out-of-the-box ma come al solito è sempre meglio calibrare il nostro televisore per assicurarci una resa ottimale dell’immagine anche in base a dove lo vogliamo collocare. Questa operazione può anche essere eseguita attraverso dispositivi mobile come l’iPad, che grazie all’apposita app ci permetterà di avere una calibrazione più che ottimale del nostro pannello EDGE LED.

L’operazione è ovviamente molto semplice, sopratutto per chi ha già un minimo di dimestichezza con i vari settaggi che andremo a modificare al fine di avere una resa ottima le del nostro TV.

Display e qualità 2D/3D

Come abbiamo già la serie AS650 di Panasonic offre un display IPS con filtro Clear Panel e retroilluminazione LED, con tutti i vantaggi che ne comporta. Troviamo quindi un angolo di visione di circa 178° che insieme alla brillantezza del display sono tipiche qualità di questa tecnologia. Ovviamente i TV LED sono preferibili in ambienti ben illuminati per via dei suoi colori brillanti e della riproduzione dei neri che, a differenza dei Plasma, non è così profondo. Andiamo quindi ad analizzare i punti forti e deboli di questo pannello cercando di paragonarlo anche alla precedente serie ET/DT60 dello scorso anno per vedere e si può notare miglioramenti nella qualità dell’immagine, dal momento che l’AS650 ne andrà a prendere la medesima collocazione di mercato.

Come abbiamo detto il pannello è di tipo LCD IPS FULL HD con un filtro Clear Panel e una finitura semi- lucida sulla superficie che lo rende molto riflettente in ambiente ben illuminati nonostante venga preservato un’ottimo angolo di visione. Come spesso ribadiamo in queste circostanze la cosa curiosa è che solitamente i pannelli LCD sono di natura opachi ma per aumentare la vivacità dei colori, i produttori TV applicano uno strato lucido per avere alcuni dei vantaggi che troviamo sui TV al Plasma, un segmento che sta lentamente morendo per motivi di marketing lasciando spazio solo ai TV LED, almeno fino all’avvento dell’AMOLED da salotto.  Un plus della rifinitura lucida è che mantiene i colori vividi anche in stanze molto luminose.

Nel Panasonic’AS650 troviamo un tradizionale aspect ratio da 16:9 e tra le funzionalità più interessanti facciamo notare subito lintelligent frame creation a 1200 Hz e il processore dual core incaricato di gestire tutti gli aspetti software del nostro AS650 mentre la parte video è affidata al processore hexa-core.

Troviamo una illuminazione laterale con Local Dimming (D-LED) e questa nuova serie proclama una luminosità uniforme delle immagini anche grazie ai 1200Hz di BLS IFC (BackLight Scanning Intelligent Frame Creation Pro) che ne preserva la fluidità delle immagini.

La provenienza del pannello potrebbe essere nuovamente di LG, come di tradizione Panasonic, ma al momento non abbiamo modo di confermarlo. Dai nostri test abbiamo goduto di un’esperienza visiva molto piacevole e sopra la media di quello che il panorama 2014 può offrire in questo segmento. Si notano piccole migliorie nella riproduzione delle immagini rispetto ai pari modelli dello scorso anno in particolare sulla luminosità e fedeltà dei colori.PID4468_S1920x1080_TX-60AS650_FHD_3

Purtroppo il tallone d’Achille dei Display a retroilluminazione LED è sempre la profondità dei neri, che anche in questo AS650 non risultano scuri come dovrebbero con una gamma di tonalità grigie che spesso non vengono riprodotte a dovere. A primo impatto ci sono sembrati comunque più fedeli di quelli che abbiamo trovato lo scorso anno sui modelli LED di Panasonic e comunque è un problema che viene praticamente annullato se stiamo vedendo al tv in ambienti illuminati.

Dopo aver effettuato la calibrazione iniziale abbiamo constatato che la profondità dei neri risulta essere di 0.21 cd/m2, ovvero un valore praticamente identico a quello dei modelli Panasonic 2012 e 2013 LED. Si tratta ovviamente di un deficit a cui soccombono tutti i TV con tecnologia LED, infatti se siamo cultori del Plasma e dei suoi neri profondi il nuovo top di gamma AX800 saprà sicuramente venirvi incontro nonostante sia un TV di tipo LED.

Molto buona la fedeltà dei colori nonostante il target di fascia entry level di questo Smart TV e anche la tonalità della scala colori è ottima. L’immagine dei contenuti HD è nitida e ben dettagliata con colori vibranti e molto fedeli e non abbiamo notato eclatanti casi di shadowing che meritino di essere segnalati.

Altrettanto leggeri sono gli effetti di “Clouding” che abbiamo riscontrato in questo TV, un problema che è sempre presente nei TV LED anche se in maniera più o meno marcata. Ricordiamo che il clouding è un’illuminazione spuria del pannello led dovuta ai parametri relativi alla costruzione ed in parte alla tecnologia edge led che fa risiedere i led sui lati del televisore. Rispetto al pannello del 2013 notiamo che gli effetti di clouding sono egualmente presenti come quelli che abbiamo intravisto lo scorso anno nel modello AS650, tuttavia sono meno marcati e di conseguenza non interferiscono in maniera decisiva nella nostra esperienza Video. Questo effetto è comunque influenzato da molti fattori come ad esempio il tempo di attività del TV, gli sbalzi di temperatura etc.

Come da abitudine Panasonic troviamo una grande pletora di impostazioni per configurare l’a nostra esperienza visiva con l’AS650. Di default troviamo i seguenti profili video:

  • Dinamico
  • Normale
  • Cinema
  • True Cinema
  • Personalizzata

Si tratta di alcuni preset che abbiamo già visto sui modelli degli anni precedenti e che vengono riproposti anche in questa nuova lineup 2014. Il profilo TrueCinema è stato affinato e rappresenta la scelta migliore per chi vuole riprodurre un’esperienza quanto più possibile a quella che offre il cinema. Oltre ai profili troviamo le medesime impostazioni che abbiamo imparato a conoscere, anche se con un’interfaccia utente più intuitiva rispetto al passato.

Potremo modificare impostazioni come la retroilluminazione ( da non confondere con la luminosità) il contrasto, il colore, la tinta, la nitidezza, la temperatura del colore e il sensore di luce ambientale che è in grado di regolare automaticamente alcuni parametri in base alla luce dell’ambiente circostante.

IMG_4599

IMG_4600

Per chi ha intenzione di affiancarlo ad una console da gioco di vecchia o nuova generazione, farà piacere sapere che anche nell’AS650 troviamo la “modalità gioco” in grado di fornire tempi di latenza dell’immagine più brevi, migliorando le sessioni di gioco con le nostre console.

Di certo dovremo perdere qualche minuto per la calibrazione del nostro nuovo TV, ma questo sforza sarà enormemente ripagato in quanto il TV è in gradi di offrire una splendida esperienza di visione a 360°.

3D

Anche in questo caso si tratta di un’esperienza di tipo passiva in quanto avremo in dotazione dei normali occhiali polarizzati come quelli al quale siamo abituati nei cinema. Si tratta quindi di occhiali passivi che non hanno bisogno di alimentazione o sincronizzazione col TV. Dal punto di vista degli occhiali non c’è molto da dire, infatti troviamo la stessa montatura con peso e dimensioni pressoché identici a quelli del 2013.

L’esperienza 3D con l’AS650 è molto piacevole a patto che ci collochiamo alla giusta distanza e posizione dal pannello LED. Uno dei grandi vantaggi della tecnologia passiva del 3D è che può essere utilizzato al mattino senza troppi problemi di “Flickering” in quanto passa più luce attraverso gli occhiali rispetto alla tecnologia attivi rendendo l’immagine brillante e non scurendola eccessivamente. La visione 3D è quindi apprezzabilissima senza lode o infamia ed è sicuramente raccomandata per un uso “sporadico”, ma se siamo cultori delle immagini in tre dimensioni dovremo optare per i modelli come l’AS800.

 AS650 3D

Qualità del suono

Piacevoli sorprese anche dal punto di vista dell’audio, un fattore su cui Panasonic ha già fatto passi in avanti dai modelli del 2012. Lo scorso anno abbiamo visto come gli speaker integrati di modelli come DT60 non erano in gradi di regalare un’esperienza audio appagante se non con l’aiuto di soundbar come ad esempio la SC-HTB580. Questo perchè per via del design e dei materiali utilizzati le onde audio vengono “ingabbiate” e ne risulta un audio metallizzato e poco profondo.

Per questo AS650 troviamo 2 speaker full range da 20w ( 10 + 10 ) invece che i 18 watt dello scorso anno del DT60( 4 + 4 + 10 ). Questo lieve aumento di potenza, insieme alla nuova tipologia di speaker permette di avere un audio più pulito e, nonostante non sia di certo ai livelli di un sistema home cinema, è decisamente sopra gli standard precedenti.

Conclusioni

Panasonic-TX-55AS650E_Vd2_260La serie AS650 è il modello “Smart” di fascia più bassa  a includere la nuova interfaccia Life+ con My Stream e il nuovo servizio TV Anywhere per vedere attraverso il Cloud di Panasonic i nostri programmi registrati  tramite smartphone e tablet. Questo significa che il modello AS650 è sicuramente quello più gettonato da un’utenza media che cerca il giusto compromesso tra qualità video, funzionalità smart e sopratutto un prezzo contenuto.

Ma tutto lo sa bene anche Panasonic e proprio per questo l’AS650 è l’unico del 2014 che viene proposto in 6 diversi tagli di display ( dai 39″ fino ai 60″) in modo da adattarsi alle esigenze di tutti. AS650 è il biglietto da visita per i molti utenti che vorranno avvicinarsi per la prima volta a Panasonic in ambito TV o semplicemente per chi cerca un equilibrio perfetto tra prezzo e funzionalità. Panasonic aveva prodotto un’ottima lineup TV LED nel 2013 ed ora ripropone un portfolio di prodotti che ricalcano appieno i punti vincenti dello scorso anno, limando le poche imperfezioni che avevamo riscontrato e migliorando il comparto “Smart” con l’aggiunta dell’interfaccia LIFE+ con MyHomeCloud e MyStream.

Possiamo constatare con soddisfazione che l’azienda è riuscita nell’intento di migliorare quello che già offriva lo scorso anno, arricchendo questa nicchia con un prodotto ancora più competitivo e che offre ancora più funzionalità nelle stesse linee metallizzate che avevamo già avuto modo di apprezzare.

Rispetto ai modelli di fascia superiore manca la fotocamera integrata ( e relativa InfoBar ) e alcuni standard come HDMI 2.0, HEVC; THX, display port e twin tuner. Ancora una volta possiamo notare un miglioramento a 360° rispetto a distanza di appena 12 mesi dal precedente portfolio di TV LED.

La qualità video 2D/3D è sicuramente meno performante di quella che potremmo trovare sui modelli AS750 o AS 800 AX 800 ma d’altronde è un aspetto che va sempre valutato in base al proprio budget e da questo punto di vista l’AS650 offre uno dei migliori rapporti qualità/prezzo che il mercato può offrire e con un pò di pazienza nella calibrazione iniziale del TV si possono raggiungere standard d’immagine veramente soddisfacenti. L’unica pecca è come sempre la profondità dei neri, un problema non attribuibile a Panasonic ma alle limitazioni della tecnologia EDGE LED. Ribadiamo comunque che si tratta di un problema che risulta fastidioso solo in ambienti bui o con film con predominanza di tonalità scure.

20140411171602_46_Dal punto di vista del design Panasonic ha fatto la saggia scelta di mantenere il linguaggio visivo già visto nel 2013 riproponendo sagome molto sobrie e con materiali nobili come il metallo spazzolato che attribuiscono allo stesso tempo robustezza e sobrietà al TV.

Un’altro aspetto dove ci sentiamo di elogiare Panasonic è l’app TV remote 2 che è stata aggiornata per adattarsi proprio alla nuova interfaccia Life+ e al nuovo telecomando touch. Oltre a questo l’app è rimasta essenziale e di facile consultazione con i servizi di Cloud che si sono rivelati utili se ci troviamo fuori casa, a patto di avere una connessione decente per collegarci.

Il prezzo di listino per il modello da 42″ che abbiamo recensito è di 799€ ma gli street price lo collocano già a poco più di 700€. Si tratta di un prezzo sicuramente aggressivo e a buon ragione: AS650 ha infatti tutte le carte in regola per soddisfare l’utente che cerca, ad oggi, un compromesso di design, qualità video e funzionalità Smart.

A questo prezzo è difficile trovare qualcosa con le stesse qualità e funzionalità che offre il nuovo AS650, infatti tutti i modelli inferiori perdono tutti gli aspetti “smart” in favore di un prezzo più contenuto ed una sola esperienza video. Se cercate invece qualcosa di qualitativamente superiore allora dovrete rivolgere lo sguardo verso il modello AS750 o sul top di gamma AS800.

Si ringrazia l’ufficio stampa Panasonic per il sample recensito.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: