Di solito siamo abituati a pensare che per rompere la sicurezza di un PC sia necessario sfruttare qualche bug di sicurezza o lanciare qualche sorta attacco bruteforce sul nostro obbiettivo. Tuttavia un team della Tel Aviv University ha dimostrato un modo potenzialmente più semplice per rubare dati da un PC, semplicemente toccandolo.

touch

Se entriamo a contatto con un PC mentre abbiamo al polso un digitalizzatore possiamo misurare le minuscole variazioni nel potenziale elettrico che rivelano anche chiavi di criptazione come le RSA a 4,096 bit. A volte non è neanche necessario toccare direttamente il computer, infatti basta sfiorare i cavi video o di rete.

Ma non preoccupiamoci troppo che questa tecnica venga utilizzata per rubare dati dal nostro PC: questa tecnica si basa principalmente sul software di criptazione GnuPG che ha già rilasciato una patch per limitare questi effetti. I Ladri dovrebbero infatti monitorare l’elettricità anche durante la fase di decriptazione quindi non possono rubare informazioni quando vogliono. Tuttavia la natura di questa tecnica rende difficile il potersi proteggere in modo completo, a meno che non siamo fan delle gabbie di Faraday, tuttavia chiunque abbia accesso fisico al nostro PC potrebbe *potenzialmnte* essere in grado di rubare qualche dato. Potete trovare altre approfondimenti in merito a questa tecnica sul sito dell’Università di Tel Aviv: TEL AVIV UNIVERSITY

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: