Qualche giorno prima dell’ E3 una versione beta di Deus Ex Human Revolution è stata rubata e caricata illegalmente sui siti Torrent. il 22 giugno Square Enix ha depositato una causa e denunciato 15 persone, sospettate di aver compiuto il furto. Nel mezzo della faccenda sono finite anche una rivista italiana e la software-house Valve.

La versione di prova era stata resa disponibile per il download tramite Steam solamente per gli account di alcuni giornalisti del settore, tra cui un dipendente della nota rivista italiana Giochi per il mio Computer.  Proprio attraverso l’account del giornalista italiano, alcune delle 15 persone denunciate, che gli indirizzi IP hanno poi identificato come estranee alla redazione di Giochi per il mio Computer, sono riuscite a scaricare la versione di prova del titolo Square Enix dalla piattaforma digitale di Valve e l’hanno poi condivisa sui siti di file sharing.

Square Enix dichiara di aver subito un danno di 5000 dollari sia per le possibili vendite perse sia per le manovre legali ed investigative intraprese dalla società per approfondire la vicenda.

L’incidente però non sembra aver intralciato i progetti di Square Enix e l’uscita del gioco è ancora prevista per fine agosto.

Sarà stato il gesto di un gruppo di appassionati o la mossa illegale di qualche Hacker? Probabilmente la seconda, visti i  tempi che corrono.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here