I giganti della tecnologia hanno già da qualche tempo cominciato a prestare attenzione al settore automotive e in particolare a quello delle smart car, la cui crescita esponenziale lascia intravedere incredibili margini di profitto; Nvidia, ad esempio,  è già sulla cresta dell’onda grazie ai propri chip dedicati alle cosiddette “self-driving cars”. Samsung, che evidentemente non vuole lasciarsi sfuggire questa occasione, si prepara a operare quella che potrebbe essere la sua più grande acquisizione di sempre: l’azienda sudcoreana è infatti in procinto di acquistare uno dei più influenti fornitori di soluzioni elettroniche per automobili,  Harman International Industries.

Gli appassionati di tecnologia potrebbero trovare questo nome piuttosto familiare e ricondurlo alle soluzioni audio e video Hi-Fi di Harman Kardon: si tratta di uno dei tanti brand di Harman International Industries, tra i quali si contano nomi eccellenti quali Becker, JBL, Crown Audio, dbx, Martin Professional, AKG Acoustics, Lexicon, Infinity, Mark Levinson e Revel. Harman detiene anche i brevetti dei sistemi Bang & Olufsen e Bowers & Wilkin. Il 65% dei ricavi di Harman – 7 miliardi di dollari – dell’ultimo anno provengono dal settore automotive; tra i tanti clienti della multinazionale con sede in California vi sono Tesla, Mercedes, Bentley, Jaguar, Porsche, Audi e la Volkswagen. Basterebbero questi nomi per comprendere quale sia la portata dell’affare.

Samsung pagherà 112 dollari in contanti per ogni azione di Harman International Industries per un valore partimoniale complessivo di 8 miliardi di dollari. L’accordo, che ha già ricevuto il beneplacito dai consigli di amministrazione di entrambi gli attori, prevede il completamento della transazione per la metà del 2017. Il colosso coreano manterrà inalterata la struttura aziendale di Harman International Industries, la cui dirigenza, forza lavoro e sede verranno mantenuti. Aspettiamoci di vedere uno dei marchi audio di Harman sui prossimi smartphone, phablet e tablet di casa Samsung.

Via
Fonte

Partecipa alla discussione