Nella presentazione di oggi di Samsung al Mobile World Congress c’era la volontà di innovare, di proporre nuove soluzione, di non perdere terreno nei confronti della concorrenza. Difatti l’azienda coreana ha risposto prontamente al sistema di pagamento, tramite smartphone, di Apple, lanciando il proprio servizio Samsung Pay.

Samsung Pay- Pagare in tutta sicurezza

Probabilmente non in pieno convinta del sistema Google Wallet, l’azienda ha ben pensato di intraprendere una strada alternativa nell’ambito dei pagamenti mobile, acquistando poco tempo fa la startup LoopPay, e circondandosi di importanti partner. Sembra proprio, infatti, che Samsung abbia iniziato con il piede giusto; i nomi sono degni di nota(MasterCard, Visa, American Express, Bank Of America…)

Samsung ha cercato di rendere il funzionamento del processo di pagamento quanto più semplice ed immediato possibile; si effettua uno swype dal basso verso l’alto in modo da lanciare l’applicazione, si sceglie la carta di credito opportuna, si autentica l’utente tramite il sensore biometrico e si avvicina il device al POS. Le tecnologie NFC e MST completeranno poi il processo di pagamento.

Samsung Pay al MWC

A questo punto la paura di ogni utente è che tale procedimento possa essere poco sicuro, soprattutto nell’eventualità che il device venisse rubato. Ma Samsung ha pensato soprattutto a questo aspetto. Infatti, invece dei numeri della carta di credito, il sistema utilizzerà un numero univoco, determinato da un algoritmo specifico. Inoltre i numeri del conto non verranno salvati nello smartphone, ma ci sarà una delocalizzazione dei dati, proprio per evitare spiacevoli inconvenienti.

Ricordiamo che Samsung Pay debutterà quest’Estate in America e Corea sui nuovi Galaxy S6 ed S6 Edge, mentre gli altri Paesi dovranno attendere ancora.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: