L’ultima versione del sistema operativo di Google per smartphone, Android 6.0 Marshmallow, offre tutta una serie di nuove funzionalità molto interessanti, quali ad esempio Doze, Google Now on Tap, e il supporto nativo per il lettore di impronte digitali e per lo standard USB Type-C. Una delle novità più apprezzate, per, non sarà disponibile sui nuovi device di punta di casa Samsung, ossa il Galaxy S7 e il Galaxy S7 Edge, ed LG, vale a dire LG G5.

Ci riferiamo alla funzione “Adoptable Storage“, che per la prima volta permette ad Android di gestire nativamente le memorie Flash esterne come se fossero la memoria interna del telefono. Ma perché i produttori sudcoreani, ed in particolare Samsung, che dopo le critiche rivolte all’azienda per l’assenza dello slot microSD sui Galaxy S6 ha deciso di reintegrare tale feature sui nuovi Galaxy S7, hanno preso questa decisione?

Samsung Galaxy S7 e LG G5 non supporteranno adoptable storage

Stando a quanto riferito dai portavoce di Samsung, si tratterebbe di una questione di sicurezza per gli utenti, ma anche di interpretazione della funzione delle memorie esterne:

“Samsung ha deciso di non adottare il modello “Adoptable Storage” di Android Marshmallow. Crediamo che i nostri utenti utilizzino le microSD per trasferire i file tra il loro telefono e altri dispositivi (notebook, tablet, etc.); in particolare le foto e i video che realizzano con la fotocamera.

Con “Adoptable Storage”, la memoria esterna potrebbe essere formattata la prima volta che si inserisce nel telefono. Questo comportamento può risultare inaspettato da parte di molti utenti, e noi non vogliamo che essi perdano i loro file in questo modo. In secondo luogo, nel momento in cui Marshmallow comincia ad usare la microSD come internal storage, questa non può più essere letta da altri dispositivi, e quindi perde l’abilità di essere utilizzata per il trasferimento dei file.

“Adoptable Storage” è inoltre mirato prevalentemente ai mercati emergenti, dove i terminali dotati solo di 4GR o 8GB di memoria interna sono piuttosto comuni. Pensiamo che il nostro modello di utilizzo delle microSD come memoria di massa esterna sia più in linea con il pensiero dell’azienda e i desideri e le aspettative di come una microSD debba funzionare”

È sicuramente vero che il mercato europeo offre dispositivi con una quantità di memoria interna molto più elevata rispetto a quelli dei mercati emergenti, ma è anche vero che, di fatto, questa scelta di Samsung ed LG potrebbe danneggiare gli utenti che desiderano installare sul proprio smartphone tante applicazioni per il gaming, le quali solitamente occupano una quantità di memoria molto elevata. Inoltre gli utenti, piuttosto che sentirsi tutelati, potrebbero intendere di essere trattati come degli inetti.

Dall’altro lato è anche vero che, statisticamente, se la funzionalità fosse lasciata intatta sarebbero molti casi di cancellazione dei file personali degli utenti, e le relative richieste di assistenza, lamentele e proteste: è quindi più che legittimo che i produttori abbiano deciso di tutelarsi in questo modo.

Techzilla @ MWC2016

Per ricevere gli ultimi aggiornamenti restate sintonizzati sulla pagina dedicata e sul nostro canale Youtube.

Fonte

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here