Dopo la frenesia dovuta alla presentazione dei due flagship da parte di Samsung, il Galaxy S8 ed S8 Plus, c’è una fase di calma, durante la quale è possibile approfondire alcuni aspetti dei device presentati, in modo da avere una panoramica completa dei prodotti. Quale migliore occasione, dunque, per porre risalto a ciò che cattura maggiormente l’attenzione dei Galaxy S8, l’ Infinity Display?

Infinity Display Samsung Galaxy S8 – L’innovazione secondo Samsung

Per prima cosa, è bene evidenziare la risoluzione dei nuovi pannelli della casa sud coreana, ovvero WQHD+ (2960 x 1440 pixel). Inusuale l’aspetto di forma, 18.5:9, scelta tecnologica che segue quella intrapresa da LG con il suo G6 (aspetto di forma 18:9). Più dell’ 80% dell’area frontale dei nuovi Galaxy è occupata da un display così avveniristico, che non lascia spazio a cornici laterali e ne toglie davvero tanto ai bordi superiori ed inferiori.

I pulsanti di navigazione ora sono a schermo e si integrano perfettamente con i colori visualizzati sul pannello. Il software permette di personalizzare la barra di navigazione con diversi colori, ma qualcosa sembra diverso rispetto al passato. L’elemento caratteristico della serie Galaxy fino ad ora, il tasto Home fisico, è sparito. Samsung l’ha integrato sotto il display, simulandolo grazie al Touch 3D che interessa solo il pulsante Home. Questo significa che anche a schermo spento, il pulsante a display Home permette di riattivare il dispositivo esercitando una diversa pressione con il dito.

Installare un pannello 18.5:9 significa consentire la visualizzazione di più contenuti rispetto ad un display tradizionale. I vantaggi non riguardano solo la maggiore quantità di informazioni visibili, come foto, feed dei social e testo, ma interessano anche il Multitasking. Ora è presente più spazio per lavorare con due applicazioni contemporaneamente.

L’aspetto di forma inusuale non deve suscitare timore a causa della incompatibilità con le app di terze parti. Samsung mette a disposizione degli strumenti per adattare le app ed i filmati al display dell’S8. Inoltre, molte software house, Netflix è una di queste, stanno aggiornando i propri applicativi per supportare il nuovo formato: un video su Galaxy S8, dunque, grazie alle soluzioni adottate, copre un’area di visualizzazione maggiore del 36% rispetto all’S7. Questa possibilità, combinata con l’ HDR, promette una migliore qualità dell’immagine.

Per concludere, è bene sottolineare che l’Infinity Display di Samsung, protetto da un vetro Gorilla Glass 5, utilizza la risoluzione FULL HD+ di default (1080 x 2220 pixel). Nelle impostazioni è possibile cambiarla e sfruttare la WQHD+ (1440 x 2960 pixel). Questa scelta dell’azienda svela, dunque, come il FULLHD+ sia più che adeguato per utilizzare il dispositivo durante le attività quotidiane e molto utile per risparmiare batteria. La massima risoluzione, invece, può essere utilizzata con il VR, in modo da godere appieno della realtà realtà virtuale.

Via
Fonte

Partecipa alla discussione