Nelle pagine di Techzilla siete abituati a leggere novità sull’ultimo smartphone in uscita, consigli per gli acquisti, recensioni di cuffie, pareri su videogiochi ecc.

Oggi vogliamo presentarvi un prototipo che connubia tutto ciò che noi apprezziamo della tecnologia alla prevenzione della salute umana.

Un gruppo di ingegneri di Samsung ha progettato un sensore da indossare che può comunicarci in anticipo segnali di un ictus imminente, questo device si chiama Early Detection Sensor & Algorithm Package (EDSAP).

Un ictus è quella condizione medica in cui una parte di cervello improvvisamente smette di ricevere afflusso di sangue per diverse ragioni, qui entra in gioco lo EDASP che analizza gli impulsi elettrici generati dal cervello le quali sono inviate ad un tablet o ad uno smartphone collegato tramite una app dedicata; qui avviene un’ analisi  di dati continua, promettendo di avvisare in meno di un minuto eventuali complicazioni imminenti.

tia-attacco-ischemico-transitorio

Questo è uno dei tanti progetti del Samsung’s Creative Lab ( o più semplicemente chiamato C-Lab ) una divisione dedicata da Samsung ai suoi ingegneri i quali propongono idee interessanti che possono essere trasformate in prodotti potenzialmente interessanti da immettere sul mercato, infatti il progetto EDASP oltre alle funzioni sopra indicate offre la possibilità di monitorare i livelli di stress giornalieri e tenere sotto controllo i cicli del sonno; adesso dopo i risultati positivi di questo prototipo riguardo al controllo degli impulsi elettrici del cervello sono in atto già studi su come applicare lo stesso controllo al cuore.

Riteniamo fortemente che la tecnologia oltre al divertimento debba essere implementata il più possibile nella lotta alle condizioni mediche più o meno gravi e i ragazzi del Samsung’s Creative Lab sono sicuramente sulla buona strada per offrire qualcosa di eccellente per il bene comune.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: