Il 2012 per Nokia è stato un anno decisivo. Le prime stime sul mese di Dicembre la mettono definitivamente fuori dalla prima posizione sia nella top five dei produttori di smartphone, sia nella classifica dei primi cinque produttori di telefoni mobili. A vedersela bene è sicuramente Samsung, che fa un balzo in avanti non indifferente.

Nokia perderà il 6% nel mercato passando da un market share del 30% al 24%, e cedendo la prima posizione a Samsung che invece arriverà alla vetta della classifica salendo dal 24% al 29%, praticamente la situazione opposta a quanto successo con l’azienda finlandese. È la prima volta in assoluto che Samsung può vantarsi di essere diventata la prima produttrice di telefonini su base annua.

Samsung e Nokia

Ad Apple resterà il terzo posto con una crescita quantificabile nel 3% che la porterà dal 7% dello scorso anno 2011 al 10% che raggiungerà con la fine di questo mese. La posizione è ottima, dato che Apple, al contrario di Nokia e Samsung non produce i cosiddetti features-phone, ma solo smartphone (iPhone).

In generale le consegne di smartphone dovrebbero crescere del 35,5%, mentre il settore dovrebbe fermarsi ad una crescita pari all’1% circa. Il dato è eloquente, si sta assistendo ad un passaggio di massa dai cellulari tradizionali, ai più evoluti smartphone, che rappresentano per la quasi totalità della popolazione una scelta obbligata.

Nokia è ferma, ha le mani in pasta con Windows Phone di Microsoft che ha scelto di adottare al posto del non più soddisfacente Symbian. Il sistema operativo è giovane e l’ecosistema che ci gira intorno non è ancora ben sviluppato, ma le vendite dei Lumia, in costante crescita, faranno assestare Nokia nella classifica.

Per quanto riguarda il settore degli smartphone soltanto vedremo una RIM in profonda crisi che perde il 6% e si piazza al quinto posto alla pari con HTC che invece perderà il 4% calando al 5%. Una Nokia che si dovrà accontentare del terzo posto con il 5% degli smartphone dopo che nel 2011 ne aveva il 16%.

Regine Apple al secondo posto con il 20%, in prevedibile crescita rispetto al 2011 dell’1%, e Samsung, che, al primo posto, troneggerà con il 28% e un’enorme crescita che l’ha portata ad avere un +8% nell’ultimo anno portandola al 28% di smartphone spediti al mondo nel 2012.

Via | PhoneArena

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: