Nuove notizie giungono da SamMobile che confermano che Samsung comincerà a testare un nuovo servizio di aggiornamenti. Samsung vuole avere un controllo maggiore sugli aggiornamenti e sulle vendite, in particolare vuole controllare quali sono stati i dispositivi più venduti in ogni paese.

Il piano che vuole attuare Samsung è quello di limitare i rivenditori che, ad esempio, effettuano consegne di dispositivi con il software in versione di un dato paese, in un paese differente. In questo modo Samsung potrà decidere di non rendere disponibili gli aggiornamenti se il dispositivo non è stato comprato nel proprio paese.

Samsung continuerà a usare entrambi i servizi KIES e OTA, ma in futuro potrebbe cominciare a testare aggiornamenti basati su IMEI. Di sicuro, se Samsung dovesse decidere di utilizzare il monitoraggio IMEI per gli aggiornamenti, sarà una brutta notizia per gli sviluppatori.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Partecipa alla discussione