Home Futuro Il test di simulazione di vita su Marte della NASA è stato...

Il test di simulazione di vita su Marte della NASA è stato un successo

L'esperimento HI-SEAS è durato un anno e si è svolto alle Hawaii

È giunto al termine un esperimento di simulazione di vita su Marte, durato un anno e finanziato dalla NASA, che ha coinvolto una squadra di sei persone. Il progetto, denominato HI-SEAS (Hawaii Space Exploration Analog and Simulation), si è svolto alle Hawaii e ha avuto lo scopo di simulare le condizioni di vita di un equipaggio che dovesse trovarsi a colonizzare il pianeta rosso. Il test mostra come un gruppo di persone costretto a passare lunghi periodi di tempo in relativo isolamento – come necessario in caso di una missione di colonizzazione – sia in grado di raccogliere le risorse necessarie per la sopravvivenza e di mantenere sia un buono stato di salute che le buone maniere. Ad esempio, il team ha dimostrato come sia possibile estrarre acqua dal sottosuolo in condizioni di apparente aridità; un’abilità che si rivelerà essenziale per la prosecuzione della missione nel momento in cui dovesse essere necessario razionare le poche scorte rimaste e reperire una fonte d’acqua.

nasa colonizzazione marte

Le condizioni di vita durante il test, in realtà, non erano – e non potevano essere – dure come quelle cui sarebbe sottoposto l’equipaggio su Marte, ma i partecipanti sono stati comunque soggetti a severe restrizioni: la squadra infatti poteva lasciare la cupola artificiale in cui si è svolto l’esperimento solamente indossando la propria tuta spaziale, e ha dovuto sopravvivere alimentandosi con alimenti in scatola o in polvere. Entrare nella cupola/tenda del test, dal punto di vista psicologico, per i partecipanti è stato come lasciare il pianeta Terra e tutte le comodità delle proprie abitazioni; per un anno intero.

nasa viaggio su marte hi-seas

La missione appena terminata non è stata l’ultimo esperimento HI-SEAS. La NASA ha assicurato che proseguirà gli esperimenti fino al 2019, e ha reso noto che la selezione per i prossimi due test è già in corso. Ad ogni modo, il successo dell’ultimo test sì è rivelato estremamente importante, dal momento che quelli precedenti avevano avuto una durata compresa tra i 4 e gli 8 mesi. I dati raccolti permetteranno alla NASA di migliorare le proprie strategie, sia in termini di scelta dell’equipaggio e della personalità dei singoli individui che di selezione e bilanciamento delle risorse, per la preparazione di missioni spaziali di lunga durata

Via

Partecipa alla discussione