Siri di Apple, l’assistente virtuale vocale che è installata all’interno dell’iPhone 4S è diventata più un gioco che una vera e propria aiutante. Invece che ricercare informazioni, scrivere comandi o spostarsi fra le varie applicazioni, si parla con lei. Le chiedi di fare delle cose e lei ti risponde. E’ simpatica, intelligente, divertente, insomma, si può quasi instaurare una conversazione con lei..ma perché è una donna? 

In molti dispositivi elettronici ritroviamo voci femminili, basti pensare al navigatore satellitare..ma perché? Si preferisce prendere ordini da una donna che da un uomo? O la voce di una donna è più piacevole di quella di un uomo? Secondo Clifford Nass della Stanford University, “E’ più facile trovare una voce femminile che piace a tutti, piuttosto che una maschile. I bambini, ad esempio, prestano più attenzione alla voce di una donna, che a quella di un uomo”. Apple, si sa, cerca di posizionarsi nel mercato come miglior produttore di dispositivi più accessibili e curati, secondo Nass infatti “Loro non si vantano per la macchina più potente e veloce, ma per quella più bella e facile da usare. Un voce maschile è più adatta per spiegare argomenti tecnologici, ma quella femminile va bene per tutto il resto“.

Comunque le opinioni cambiano da paese a paese, in UK e in Francia, ad esempio, Siri è maschio, il perché non si sa! Apple non ha voluto rivelarlo. Intanto, maschio o femmina che sia (sembra quasi un bambino, scritto così..), molta gente si diverte ad instaurare discorsi con il proprio iPhone 4S, c’è addirittura chi ci canta insieme …no comment!

httpv://www.youtube.com/watch?v=hckrig2BwNY

E come sarà Siri italiano? Un maschietto o una femminuccia?

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here