Solo pochi anni fa ci siamo stupiti dell’avvento dei processori quad-core per postazioni fisse e già allora qualcuno sognava se tutta quella potenza potesse essere incapsulata in uno smartphone. Il 2011 è iniziato con CPU per telefoni che nella loro fascia alta si spingevano al massimo sui 1,5GHz. Da li a poco l’ascesa delle cpu dual-core su smartphone è schizzata alle stelle e ad oggi tutti i maggiori produttori hanno almeno un dispositivo dual-core.

Lo standard attuale per uno smartphone top-gamma è un processore dual-core da 1,2/1,4 Ghz, una potenza di calcolo già elevatissima se consideriamo le ridotte dimensione in cui queste sono alloggiate. Adesso, dopo un anno, lo standard è pronto per spostarsi ai chip quad-core come nel caso del Tegra 3 che potrebbe affermarsi come uno degli standard del 2012.Cpu quad-core vuol dire raddoppiare ( almeno sulla carta ) la potenza di un dispositivo già al top quale può essere un iPhone 4S, un Galaxy S II, un Galaxy Note, un Sensation o un Lg Optimus Dual. Questa potenza di calcolo non è così lontana dalla presentazione, tant’è che già molti produttori stanno lavorando a queste nuove soluzioni e già abbiam osentito parlare di nomi quali Meizu Mx con Exynos 4412, Samsung Galaxy S III che dovrebbe montare anch’esso un Exynos quad-core o HTC quattro/Zeta. Insomma il quad-core è realtà e lo vedremo su larga scala nel 2012. Il primo a farne uso, seppur su tablet, è il Transformer Prima già in vendita negli USA.

Ma la domanda di oggi è: quali sono i vantaggi del quad-core e ne vale realmente la pena di montarlo al giorno d’oggi su uno smartphone? Cerchiamo quindi di fare chiarezza insieme:

4 Core = più potenza, più fluidità, più multitasking

Una CPU quad-core aumenta esponenzialmente la potenza di calcolo dei nostri smartphone permettendo di avere più fluidità nella UI e di avere meno lag. Se sei un amante del multi-tasking non avrai problemi a tenere diverse applicazioni aperte in background, in quanto il processore saprà riconoscere a quali applicazioni allocare più risorse in base alla necessità. Ma riusciremo mai a spremerla al massimo tuta questa potenza o rimarrà una forza bruta di calcolo potenziale?

Minore Consumo Energetico

Forse questo è il punto che pià dovrebbe interessarci. Il tallone d’Achille di ogni device mobile di oggi è l’autonomia. Non importa se ha la fotocamera da 12 Megapixel, connettività 4G, schermo full Hd , processore multi-core e 4 GB di ram: se a malapena arriviamo a fine giornata tutto ciò è inutile. Chi inventerà una tecnologia commerciale per aumentare la durata della batteria sarà un passo avanti alla concorrenza. Il consumo energetico di un dispositivo, a parità di utilizzo è dato da tre fattori:

  • Capacità della batteria
  • Consumo dell’hardware
  • Ottimizzazione del sistema

Le CPU quad-core vanno a migliorare il secondo punto del nostro elenco e se le affianchiamo ad i recenti sistemi operativi, quali Android Ice Cream Sandwich e iOS 5, allora il gioco potrebbe valere la candela. I quattro processori gestiranno meglio i processi aperti distribuendo il carico tra i core al fine di ottimizzare le prestazioni energetiche del device. Tutti per uno, uno per tutti!

Download e Upload più veloci

Un “effetto collaterale” della potenza di calcolo si rispecchia anche nel lato internet dello smartphone. Più potenza equivale anche a meno tempo per il rendering delle pagine web, come nel caso di script JS o altri standard web. Questo si traduce in minori tempo per il download dei contenuti del web e di upload di essi nell’etere.

Insomma, le CPU quad-core hanno sicuramente i loro vantaggi e presto scopriremo se sono pronte per questo mercato. La domanda che vogliamo porre ai nostri lettori è: ad oggi una potenza dicalcolo quale quella di un Tegra 3 o un Exynos quad-core è davvero necessaria su uno smartphone o i tempi sono troppo prematuri per questa introduzione che dovrebbe vedere la luce su larga scala tra qualche mese? Diteci la vostra e non scordatevi di commentare 😉

[poll id=”6″]

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: