Lo so, hai appena comprato un nuovo smartphone Huawei e siccome Trump si è alzato dal letto con il piede sbagliato, ora temi per il futuro del tuo acquisto dopo il ban Android operato da Google.

Per approfondire la questione ti invito a leggere la storia completa con le dichiarazioni di Huawei, ora però tocca vedere cosa succederà al tuo smartphone Huawei dopo il ban dei servizi Google.

Cosa succede oggi al tuo smartphone Huawei?

Huawei P30 Pro recensione

Ora come ora, nulla. Il profilo Twitter di Android ha già dichiarato che tutti gli attuali smartphone Huawei in commercio continueranno a funzionare come sempre, con i servizi Google, il Play Store e tutte le funzionalità disponibili al momento dell’acquisto.

Si potrà continuare a scaricare applicazioni dal Play Store, le apps si aggiorneranno con regolarità. Google Assistant funzionerà come sempre, Google Pay non verrà dismesso per motivi di sicurezza e Huawei ha già dichiarato di continuare a supportare i suoi smartphone con patch di sicurezza.

Per i futuri smartphone, al momento, i servizi Google saranno negati e Huawei dovrà utilizzare una versione AOSP di Android.

Cosa succederà in futuro al tuo smartphone Huawei?

Huawei P30 offerte

La situazione non è ancora chiara, è in via di definizione. Nella peggiore delle ipotesi, il supporto agli aggiornamenti di sistema importanti potrebbe venir meno. Android Q potrebbe non arrivare sui device top gamma Huawei, anche se il Mate 20 Pro è uno dei pochi device ad avere accesso alla beta di Android 10 Q.

Gli aggiornamenti di sicurezza dovrebbero continuare ad arrivare anche in futuro e lo smartphone funzionerà perfettamente con ogni tipo di servizio Google come Gmail, Maps, Drive, Pay e Assistant.

E se ho uno smartphone Honor, avrò problemi?

Honor View20 audio

La situazione è esattamente la stessa, Honor è una costola di Huawei e rientra nel ban di Android da parte di Google e Trump. Quindi il tuo smartphone Honor continuerà a funzionare alla perfezione ma potrebbe non godere di un futuro supporto ad aggiornamenti software importanti.

La situazione del ban Android per Huawei potrebbe risolversi?

Google banna Huawei

Questo è quello che ci aspettiamo tutti e con un personaggio come Trump, tutto è possibile. Molto dipenderà dalla risposta politica della Cina, hanno in mano la produzione degli iPhone di Apple e potrebbero tirare un brutto scherzetto agli americani. Si tratta di uno sconto storico tra colossi, è una partita a scacchi sperando di arrivare ad un giusto accordo tra le parti senza penalizzare gli utenti finali.

Quindi si, la situazione del ban Android per Huawei potrebbe risolversi e tutto potrebbe tornare come prima.

E se la situazione non si risolvesse, cosa potrebbe succedere realisticamente agli smartphone Huawei?

Huawei P30 Pro utilizzo

Nel concreto gli smartphone Huawei continueranno a funzionare nel tempo, come già detto, potrebbero venir meno gli aggiornamenti software importanti. Per i futuri smartphone rilasciati dal produttore Huawei, nel caso in cui non si trovasse un vero accordo tra le parti, si potrebbe aprire la strada di un nuovo sistema operativo proprietario di Huawei.

Da un bel po’ di tempo si vocifera dello sviluppo di un nuovo sistema operativo da parte di Huawei per i suoi smartphone. In Cina i servizi Google sono già bloccati e gli smartphone Huawei hanno già una versione di Android senza nessuna traccia di Google. Il brand potrebbe iniziare da quella basi di Android e migliorare l’esperienza con un sistema ripensato per migliorare l’esperienza utente a livello globale.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here