Da 846.07 miliardi di dollari del 2014 a 859.12 miliardi per il 2015, ovvero una crescita delle vendite pari all’1.5 %: questo si attende per l’anno in corso Jürgen Boynym, global director of consumer electronics della GfK Retail and Technology, per quanto riguarda il mercato degli smartphone, una crescita esponenziale e inarrestabile che incorona ancora una volta questi device come i re del segmento consumer, grazie anche ai prezzi in continua discesa.

I dati specifici Anche nel 2015 gli smartphone si confermeranno re del segmento consumer, soprattutto nei mercati emergenti però variano da regione a regione, perché se negli USA la crescita attesa dovrebbe essere addirittura del 3 %, in Europa il mercato dovrebbe invece scendere drasticamente, diminuendo di circa il 2 %, mentre in mercati emergenti come Medio Oriente e Africa l’aumento di vendite dovrebbe aggirarsi attorno a un significativo 6 %, non una novità comunque visto che tutti sappiamo ormai da tempo che gli Stati Uniti e soprattutto l’Europa sono considerati mercati saturi e meno appetibili per le aziende che invece puntano con decisione ai ricchi mercati emergenti, ieni di potenzialità enormi, soprattutto per quanto riguarda le fasce di mercato economica e media, che poi sono quelle in cui si realizzano il grosso delle vendite.

smartphones

Secondo la società CSS Insight il volume di vendite complessivo atteso per il 2015  tra smartphone e feature phone, sarà pari a 2.07 miliardi di unità, ossia il 5.7 % in più dello scorso anno, ma le previsioni fino al 2019 prevedono una crescita ulteriore, fino a toccare i 2.35 miliardi di unità.

Gli smartphone però non sono gli unici device mobili ad attraversare un momento di boom: secondo GfK infatti anche gli indossabili come fitness tracker e smartwatch conosceranno un successo crescente, raggiungendo già quest’anno 114 milioni di unità commercializzate.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: