Lo scorso anno Codemasters si propose di riportare la Formula uno a grandi livelli e su tutte le piattaforme con il suo F1 2010. L’obiettivo venne mancato per poco, complice la presenza di alcuni bug che hanno afflitto il titolo subito dopo il lancio, una modalità carriera piuttosto ripetitiva e forse un po’ di inesperienza degli sviluppatori nel campo dei titoli F1. Con F1 2011 però Codemasters sembra già essere vicina all’ obiettivo prefissato l’anno scorso.

Nei mesi passati sono state rilasciate a poco a poco svariate informazioni che sono passate più o meno inosservate. Ora, rivedendole tutte insieme, ci sembra giunto il momento di fare un bello speciale in stile TechZilla.

Be the Driver –  La Pista

Codemasters non è certo una di quelle Software House incapace di imparare dai propri errori. Come abbiamo accennato prima, la modalità carriera ed il modello di guida non riuscivano ad immergere completamente il giocatore nell’ atmosfera della f1, e dunque il team di sviluppo britannico è partito proprio da qui per rinnovare F1 2011. Le prime novità riguardano l’introduzione del KERS e del DRS (possibilità di variare in gara l’inclinazione dell’ alettone posteriore) che immergeranno ancora di più il giocatore nella sua monoposto virtuale. A ciò si aggiunge anche una simulazione degli pneumatici e della loro usura sviluppata con l’ausilio di Pirelli, che ha fornito molti dati telemetrici ottenuti direttamente in pista.

Un altro problema di F1 2010 era l’ IA. Oltre a non rappresentare un serio problema per il giocatore, i piloti del precedente capitolo non erano consapevoli del loro andamento in gara e di quello del compagno di scuderia. Adesso invece i piloti sono in grado di reagire in modo differente a seconda della loro situazione sul tracciato. Codemasters promette che ciò garantirà situazioni sempre differenti per ogni gara.

Altre novità riguardano i box ed il meteo. Intanto dite addio al limitatore automatico di velocità nei box. Ora vi toccherà fare tutto da soli e dovrete stare attenti a non oltrepassare i limiti imposti dal regolamento. Per rendere la pista più viva inoltre sono stati introdotti i commissari a bordo pista, che sventoleranno le bandiere quando e se necessario. Riguardo al meteo invece, in circuiti particolari come quelli di Singapore e Abu Dhabi potremo assistere in tempo reale alla variazione giorno/notte.

Live The Life – Il Paddock

L’immersività nell’ ambiente F1 sarà inoltre garantita dal ritorno del paddock, già apprezzato in F1 2010, con moltissime migliorie aggiunte. Ci sono nuove animazioni che accompagnano il giocatore sia mentre entra nella sua monoposto sia a fine gara, con tanto di festeggiamenti con il team. Se ciò non dovesse bastare, ritornano le interviste post gara con i giornalisti, ora più interessanti ed approfondite. Infine nuove animazioni sono state aggiunte all’ interno del paddock, che ora appare più vivo ed animato. Purtroppo l’interazione nel paddock è ancora assente, ma Codemasters dichiara di aver puntato su altri elementi per lavorarci al meglio razionando il tempo e le risorse a loro disposizione.

Multiplayer

Trascurato in parte nella precedente edizione, il multiplayer torna promettendo faville. La novità più interessante è sicuramente la cooperativa online: ci sarà infatti la possibilità di percorrere una carriera in co-op insieme ad un amico lottando per le prime posizioni in classifica. Confermata anche la presenza di una carriera online. La bomba però riguarda sicuramente il numero di giocatori massimi ospitati in una gara online, ovvero 18 (più quattro controllati dalla CPU) contro gli 12 del precedente capitolo. Ci sarà anche la modalità split-screen e quella system link, in modo da poter organizzare un bel party con gli amici in puro stile F1.

Comparto Tecnico

Il comparto tecnico si rivela ancora una volta eccellente. Dalle immagini rilasciate sembra essere stato migliorato il sistema di illuminazione e di riflessi, e come sempre la pioggia è spettacolare. Inoltre Codemasters ha dichiarato di essersi dedicata molto al comparto sonoro, così da far gioire i possessori di un impianto surround. Purtroppo però non ci sono molte novità riguardanti i danni alle vetture. Sebbene influiscano ancor di più sul gameplay, a livello visivo gli incidenti non causano ancora reazioni reali.

Video – I tanti appassionati sul Web

Sono veramente tanti i video leaked di f1 2011 presenti su youtube. Abbiamo deciso di raccoglierne il più possibile in un unico articolo, in modo che possiate metterlo tra i preferiti ed averli con voi quando vogliate.

httpv://www.youtube.com/watch?v=RoBU3L0QXGc&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=Xjru9m5bN3Q&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=UF40aJlKZ4E&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=pmlP4whmDF4&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=uOWtvkvMgrU&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=uREFKJncVI0&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=jGB3E3-JLfo&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=0zd3fJkwHwg&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=LBndp95I9AI&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=MYMt3sOID9g&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=DJommGESXTo&feature=player_embedded

httpv://www.youtube.com/watch?v=K4MQ5vPjN5c&feature=player_embedded

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here