Dopo aver visto nella giornata di ieri come l’Unione Europea avesse dato il proprio consenso per l’acquisizione di Motorola da parte di Google, ecco che un altro tassello si aggiunge al puzzle, con l’approvazione anche degli USA. Il dipartimento di giustizia Americano ha dato la sua benedizione all’accordo da 12,5 miliardi di dollari e ora Google è a un passo della totale acquisizione di Motorola Mobility.

Era già chiaro da tempo che l’obiettivo di Google principalmente quello di mettere le mani sopra il grande portfolio di brevetti posseduti da Motorola, piuttosto che quello di entrare nel settore produttivo. La stessa UE ieri ha espresso alcune perplessità in merito, anche se alla fine anche la commissione Europea ha dato il proprio consenso. Il dipartimento di Giustizia Americano ha però messo in guardia Google che attuerà contromisure nel caso che il colosso di Mountain View voglia approfittare delle SEP ( Standard Essential Patent ) come ad esempio tutti quei brevetti alla base di quasi tutti gli smartphone esistenti ad oggi. A google manca ancora l’approvazione di China, Israel e Taiwan anche se oramai il grosso sembra essere fatto, con Unione Europea e USA che hanno accettato l’acquisizione di Motorola.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: