Lo storico terremoto che ha colpito il Giappone a marzo verrà ricordato da Google attraverso un sito dedicato, che illustrerà tutti i danni causati dalla calamità naturale. In Giappone proseguono ormai da mesi gli sforzi per la ricostruzione, dunque il colosso dei motori di ricerca vuole preservare il ricordo dell’evento per le generazioni a venire.

Il sito, chiamato “Memorie per il futuro” (in giapponese “Mirai e no kioku”), permette di confrontare le immagini delle regioni colpite prima e dopo il terremoto, e lo tsunami che si è verificato poco dopo, attraverso Google Street View. Commentando il lancio, Google Senior product manager Kei Kawai ha detto: “Già nel mese di luglio, abbiamo annunciato la nostra iniziativa di archiviazione digitale delle aree del nord-est del Giappone colpite dal sisma dell’ 11 marzo e dello tsunami. Stiamo mantenendo quella promessa … ”

Oltre a mostrare in dettaglio i danni devastanti per la regione e i progressi compiuti nella ricostruzione l’iniziativa ha anche altri scopi: “Nel caso del post-tsunami con le immagini del Giappone, ci auguriamo che questo particolare progetto di archiviazione digitale sarà utile per i ricercatori e gli scienziati che studiano gli effetti delle catastrofi naturali”, ha detto Kawai. “Siamo anche convinti che l’immagine è uno strumento utile per chiunque in tutto il mondo che voglia capire meglio l’entità del danno.”

Il sito Web è in inglese e giapponese. Per usare il sito, è sufficiente accedere alla scheda “Before”, trascinare l’icona di Street View ad un area blu e quando si ha l’immagine di Street View, fare clic sulla scheda “After” per vedere la differenza.È possibile visitare “Memorie per il futuro” puntando il browser su miraikioku.com.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome