A poco più di un anno di distanza da quando le ferrovie Giapponesi (JR Tokai) hanno ricevuto l’approvazione per l’utilizzo delle nuove tecnologie a levitazione magnetica per i propri treni, ecco che oggi viene finalmente svelato un prototipo della serie L0 che farà intimorire gli attuali treni che siamo abituati a prendere tutti i giorni.

Progettato per viaggiare ad una velocità di 500 km/h, uno solo di queste piccole meraviglie è in grado di trasportare 16 vagoni con un totale di circa 1000 passeggeri. Mentre in Giappone possono già vantarsi dei 90 minuti necessari per fare la tratta Tokyo-Nagoya, questo nuovo treno a levitazione magnetica promette di ridurre il tempo necessario per lo stesso viaggio ad appena 40 minuti. Approssimativamente questo significa che per la nostra tratta Milano-Roma servirebbe poco più di un ora al treno a levitazione magnetica.

Annunciato la prima volta 5 anni fa, il progetto è stato esteso per includere la tratta Osaka-Tokyo ed è costato nove trilioni di yen ( circa 122 miliardi di dollari ). Ma non iniziate ancora a fare i bagagli, infatti è previsto che il treno vedrà la luce solamente nel 2027, ovvero tra una quindicina di anni, mentre la tratta per Osaka non arriverà prima del 2045. Ricordiamo che in Cina è già utilizzabile la Shanghai Transrapid, che sfruttando la levitazione magnetica porta in giro i passeggeri a 550km/h già dal 2004 e sembra che il prossimo passo sia un nuovo treno in gradi di viaggiare a ben 1000km/h.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: