In questo periodo che si parla tanto di energie rinnovabili, sfruttare l’energia solare come alimentazione per dispositivi tecnologici potrebbe risultare una scelta vincente e innovativa; se la tecnologia venisse perfezionata, simili dispositivi potrebbero incontrare il favore dei consumatori, stufi di continue ricariche, specialmente in un paese come l’Italia dove il Sole è una delle poche cose che non manca praticamente mai.

La Pixel Qi ha progettato un sistema che utilizza l’energia del Sole per il funzionamento dei tablets. A differenza della maggior parte degli schermi di questi dispositivi, che riflettendo la luce del Sole non danno una visione chiara e nitida delle immagini, Pixel Qi ha anche sviluppato uno schermo che lavora bene in qualsiasi condizione di illuminazione (un esempio di tablet che utilizza questo tipo di tecnologia è il Notion Ink Adam).

L’idea della Pixel Qi è quella di utilizzare un piccolo pannello solare che costa solamente 3$ e che genera 1W e che permette di alimentare il tablet fino a quando è illuminato. Noi ci auguriamo che lo sviluppo di soluzioni simili possa migliorare in fretta e arrivare sul mercato consumer in tempi brevi.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here