La Turing Robotic Industries ha appena annunciato il suo nuovo smartphone che fa della resistenza estrema, della sicurezza e del design unico i suoi punti di forza, il Turing Phone.

La sicurezza è offerta da un sistema di criptaggio “server-free”, direttamente tra device simili, e da un avanzato scanner biometrico integrato per il riconoscimento delle impronte digitali.

La resistenza è invece assicurata dalla scocca esterna dello smartphone realizzata in “liquidmorphium”, una lega metallica che dovrebbe risultare ancora più resistente sia dell’acciaio che del titanio, con degli inserti in materiale ceramico e plastico.

Decisamente interessante il design, sportivo e particolare, che sembra riprendere le linee di un’auto sportiva di lusso. Posso immaginare che non sia proprio un design per tutti, ma ci troviamo davanti a qualcosa di indubbiamente diverso e che trovo personalmente fantastico.

Ma oltre a quelle che sono le caratteristiche più pubblicizzate, c’è una scheda tecnica niente male: troviamo un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 801 (processore top del mercato fino all’anno scorso e ancora ottimo), ben 3GB di RAM, un display da 5.5 pollici con risoluzione FullHD (1920×108), una fotocamera principale da 13 megapixel, una fotocamera frontale da 8 megapixel e non manca nemmeno il supporto alle reti 4G LTE.

Il Turing Phone non è però prossimo alla vendita: arriverà sul mercato americano solo il 10 Agosto nella versione “basica” da 64 GB di memoria ad un prezzo di 750 dollari (al cambio attuale circa 690 euro) mentre per la versione “top” da 128 GB occorreranno 870 dollari (circa 800 euro), dei prezzi in linea con gli attuali super top di gamma.

Non si hanno notizie riguardo l’arrivo in Europa ma “la speranza è l’ultima a morire”.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: