I francesi e la loro sgradevole smania di tradurre qualsiasi terminologia proveniente dai paesi angolofoni.

Dopo il gran successo di “Ordinateur” per definire il computer, la Francia ha colpito di nuovo tentando di cambiare una delle parole chiave del nuovo secolo, ovvero hashtag. Il termine utilizzato per descrivere le parole chiavi utilizzate nei più disparati social network (Twitter in primis) nel paesi dell’esagono francese avrà un nome diverso: mot-dièse, che letteralmente significa “parola tagliente”.

La notizia è stata pubblicata questa mattina sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Francese che, senza citare alcuni social network o le motivazioni per il quale è stato necessario cambiare la terminologia, così racconta il neologismo in questione:

mot-dièse'(plurale mots-dièse): una seguenza di caratteri senza intervalli, aperta dal simbolo #, che indica un contenuto interessante e che viene inserito in un messaggio da chi scrive al fine di facilitarne il reperimento e/o la comprensione

La notizia ha ovviamente scatenato non pochi dubbi e battutine in tutta la rete francofona. Mi chiedo se non sarebbe il caso di convocare la Commissione Generale di Terminologia e Neologia per chiedergli di tradurre anche altre parole dello slang giovanile come LOL, ROTFL o OMG: chissà comesarebbero?!

Ah! Mon dieu!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: