Strano posto quello di Twitter, la politica italiano poi la è ancor di più. Con il festeggiamenti del Capodanno, l’account Twitter di Silvio Berlusconi (fino a poche ore fa riconosciuto come l’ufficiale) è salito vertiginosamente da 7mila follower alla bellezza di oltre 70mila. Quando si dice il miracolo!

In realtà non è proprio un vero e proprio miracolo. Stando a quanto riportano le più importanti testate giornalistiche italiane (Il Corriere della Sera in primis) sembra che i responsabili del profilo in questione abbiano fatto ricorso all’acquisto di follower falsi provenienti dal Sudamerica. Insomma, un vero e proprio smacco per l’uomo del nord che in questo periodo sta cercando di rialzare in piedi le sorti della credibilità alla Nazione del suo partito e anche di se stesso.

Ma la storiella non è finita qui. Per questo account (che ricordiamo promuove la condotta e le varie uscite a sfondo politico dell’attuale Presidente… del Milan) cambia rotta e decide di proclamarsi una specie di pagina fan. Le polemiche erano ormai troppo alte e, fra i tweet e l’altro, dichiarano:

Il profilo è stato creato da un gruppo di sostenitori… Chi lo gestisce non riceve un solo euro ma lo fa per passione e stima nei confronti del Presidente Berlusconi

Resta il fatto che un account intitolato a Silvio berlusconi sia schizzato nel giro di poche ore da 7mila follower a 70mila. Una rapidità di acquisizione di follower che neanche il Papa era riuscito con il suo profilo. Poi questi “sostenitori” (che però si firmano “(Staff)”) cambiano le generalità e la mini biografia del profilo con uno strano “Comitato Berlusconi 2013 – Volontari Digitali – Elezioni Politiche 2013 – La forza dell’Italia migliore” che non ha nessun riscontro d’esistenza su tutta la rete. Aggiunti anche un link di riferimento che, in realtà, è un sito con dominio chiuso al pubblico: iononvotolasx.com.

E adesso arriva l’ultimo passaggio, il più essenziale. Mentre si fa avanti su Twitter il deputato Antonio Palmieri, responsabile della comunicazione su internet del Pdl per ribadire che non è un account ufficiale di Berlusconi ma frutto dei nostri volontari digitali“, sull’account di Berlusconi @Berlusconi2013 cambiano di nuovo versione dei fatti: è stato un hacker!

4

Carissimi sostenitori del Cavaliere / “Staff” / Berlusconiani o quello che siete: se non sapete usare Twitter e volete fare i furbetti, la prossima volta, per lo meno, non fatevi scoprire così facilmente…

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: