Meizu toglie il velo al nuovo top di gamma dell’azienda, il Meizu Pro 6 Plus, stupendo la stampa per le soluzioni hardware adottate. La casa cinese ha optato, infatti, per un processore di produzione Samsung: si tratta dell’ Exynos 8890, lo stesso che muove il Samsung Galaxy S7, S7 Edge ed il defunto Note 7. Diverse varianti del nuovo Meizu e dunque, differenti versioni del processore. Infatti, la variante base è equipaggiata con l’Exynos 8890 con frequenza a 2.0GHz per il cluster ad alta potenza, mentre a 1,5GHz per quello Cortex-A53. La GPU Mali-T880 ha la configurazione Mp10, invece di quella standard MP12. L’effettiva potenza del processore viene utilizzata sulla variante top del Meizu.

Meizu pro 6 Pus

Ma le caratteristiche tecniche non sono certo terminate. Il display è una unità da 5,7 pollici di tipo OLED con risoluzione QHD 1440p e supporto alla tecnologia 3D Press. La RAM è da 4GB, mentre la ROM è da 64 o da 128GB (UFS 2.0). Generosa la batteria da 3400 mAh, compatibile con la ricarica rapida mCharge a 8V 3A. Interessante è l’iconico pulsante centrale mTouch, il quale integra il sensore per le impronte digitali e le avanzate gesture Meizu, oltre al nuovo cardiofrequenzimetro.Meizu Pro 6 Plus

La scocca è in metallo unibody, levigato e lavorato in modo da contenere lo spessore, di 7, 3 millimetri. Il posteriore integra la fotocamera da 12 Mpx con apertura f/2.0 e il flash LED circolare con 10 led. Il modulo fotografico anteriore è, invece, da 5 Mpx. L’azienda ha curato anche il reparto audio, grazie a due diversi chip audio HiFi dedicati.

Nuovo hardware e nuovo software, grazie alla presentazione della nuova Flyme 6, la quale introduce circa 400 nuove funzioni, tra le quali il nuovo “Al Engine” denominato One Mind.

Il dispositivo verrà venduto in Cina a partire dall’8 Dicembre, ad un prezzo di circa 410 euro per la versione base e 450 euro per quella top. Arriverà presto anche nel mercato internazionale con il supporto a tutte le bande LTE.

Via

Partecipa alla discussione