Dopo l’ottimo successo, proseguiamo nella guida per rendere la Vostra Wii “compatibile” all’utilizzo dei backup.

Se avete installato HomeBrew Channel (HBC da ora in avanti) potete tranquillamente proseguire, in caso contrario seguite le istruzioni a questa pagina e poi tornate qui.

E’ consigliato in questo momento effettuare un semplice backup della vostra NAND ( praticamente la memoria della vostra Wii) per, in caso di futuri lievi incidenti, poter ripristinarla e cercare di salvare il salvabile. (ciò non vi mette al rischio sicuro di poter rovinare la vostra Wii e ripristinarla, ricordatevi che quello che state effettuando alla vostra console è potenzialmente dannoso.)

EFFETTUARE BACKUP DELLA NAND

Da HBC premere il tasto home che ci aprirà un menù dove troviamo ” Launch BootMii“.

Vi apparirà una schermata con quattro caselle dove vi troverete impossibilitati nel muovervi con il WiiRemote; basterà avvicinarsi al Wii e premere i tasti su di esso (non succederà nulla alla console non preoccupatevi) premendo il tasto “Power” raggiungete la quarta icona (quella con il disegno di un ingranaggio) e premete “Reset” (sempre sulla console), scegliete l’icona “NAND —->freccia verde—->SD” utilizzando sempre i tasti della console per muovervi e selezionare le opzioni desiderate, lasciate terminare il procedimento e NON premete il tasto “Eject” ma lasciate eseguire la verifica al programma e quando leggerete ” Verify succeeded – Hit any button to exit” premete un pulsante qualsiasi per uscire.

Avete correttamente effettuato una copia della vostra NAND ( è consigliabile salvarne una copia sul vostro PC per sicurezza)

RIPRISTINARE BACKUP DELLA NAND (Solo per evenienza – da NON effettuare)

Basta eseguire lo stesso procedimento sopra elencato e dopo essere entrati nella sezione con l’ingranaggio, inseriamo la scheda SD con la NAND proveniente dal computer, selezionare l’icona ” SD —-> freccia rossa —>NAND” e lasciamo completare il procedimento di verifica e al termine sarà necessario premere il tasto “Eject” fer effettuare il ripristino.

Giunti a questo momento è necessario (per evitare molti passaggi) collegare il vostro Wii alla rete internet, alcuni passaggi sia adesso che successivamente richiedono che la console scarichi dei dati quindi  connettetevi (la console Wii è dotata di Wi-Fi integrato) alla rete.

A questo punto arriviamo davanti a tre procedure che portano tutte allo stesso scopo : downgradare l’IOS 36 con trucha bug

(vi riporto soltanto la più semplice e la più ” compatibile ” con tutte le Wii se doveste avere problemi lasciatemelo scritto nei commenti provvederò a scrivervi anche le successive)

DOWNGRADE UTILIZZANDO ” Simple IOS patcher “

Scaricate simple IOS patcher che contiene due cartelle (SD e PC) e il contenuto della cartella SD (sarà una cartella “apps”) lo dovete aggiungere alla SD che si trova all’interno della vostra Wii.

La cartella PC contiene il Nintendo’s Update Servers Downloader (NUSD) serve in caso voi non abbiate la possibilità di collegare la vostra Wii ad internet, (se avete la Wii collegata SALTATE QUEST PASSAGIO)  al suo interno troverete un file che dovrete lanciare :NUS Downloader , spuntate l’opzione “Pack—>Wad” e “delete contents” e scarichiamo questo IOS:   IOS 36 v3351 e successivamente copiamo il wad ottenuto (IOS36-64-v3351.wad) nella root della SD.

Abbiamo tutto ciò che ci serve, proseguiamo.

Avviamo la console con solo la scheda SD al suo interno, lanciamo HBC e lanciamo “Simple IOS patcher”, vi verrà richiesto quale IOS patchare e voi selezionate il 36, avrete a vostra disposizione un menu in cui vi verrà chiesto di selezionare su quale slot installare e quali patch applicare, lasciamo tutto di default, quindi con tutte le voci abilitate e come slot il 36 e premiamo “A” su Install Patched IOS 36″, ci verrà richiestro se vogliamo procedere online o offline, se online selezioniamo “Download from NUS e scarichiamo il file oppure “Load wad from SD card” se vogliamo proseguire offline. Apparirà una notifica “Preparations complete” quindi premiamo il tasto “A” per proseguire e pochi secondi dopo la patch sarà avvenuta con successo, e verremo riportati al menu principale dove (mio consiglio) dobbiamo installare un “backup” dell’ IOS 36 sullo slot 236 : per eseguire ciò dobbiamo eseguire gli stessi passaggi precedenti e selezionare lo slot di destinazione il 236.

A fine del procedimento premiamo “B” e avremo completato correttamente il downgrade dell’ IOS 36

INSTALLARE UN cIOS

Scarichiamo d2x-cios-installer-v1.1 e copiate la cartella nella cartella “apps” all’interno della SD inserita nella Wii (scusate il gioco di parole)

[box_dark]* Leggere l’appendice in fondo all’articolo per aggiornare l’IOS 58 alla versione v6176

Se procedete con la wii collegata ad internet andate avanti tranquilli,  altrimenti in basso nella seconda parte dell’appendice avrete la guida su come proseguire off-line [/box_dark]

Avviamo l’HBC e lanciamo il cIOSd2X installer v3.1, premiamo un qualsiasi tasto sul Wiiremote per proseguire dopo il disclaimer, usate le frecce direzionali per selezionare il cIOS che vogliamo installare: Lasciate “D2X v6” selezionate la base da usare con le frecce direzionali, posizionatevi su su 56 e selezionate lo slot su cui installare il cIOS, Lasciate 249 lasciando il numero di revisione su “21006”, una scritta viola alla voce “warnings” che vi comunicherà che “L’IOS stub rilevato nello slot 249, verrà sovrascritto”, andate tranquillamente avanti, e premendo “Home” sul Wiiremote aggiungerete questa operazione alla “coda” di quelle che andremo ad eseguire, leggerete infatti per pochi secondi una scritta evidenziata in verde che dirà “d2xv6 cIOS base 56 added in batch”.

Per la seconda volta usate nuovamente le frecce direzionali per selezionare il cIOS che vogliamo installare, Lasciate nuovamente “D2X v6” e Selezionate la base 57 questa volta con le frecce direzionali, selezionare lo slot su cui instalare che questa volta sarà il 250, e lasciate il numero di revisione su “21006” una scritta viola alla voce “warnings” che vi comunicherà che “L’IOS stub rilevato nello slot 250, verrà sovrascritto”, andate tranquillamente avanti, e premendo “Home” sul Wiiremote aggiungerete questa operazione alla “coda” di quelle che andremo ad eseguire, leggerete infatti per pochi secondi una scritta evidenziata in verde che dirà “d2xv6 cIOS base 57 added in batch”.

Per la terza volta usate nuovamente le frecce direzionali per selezionare il cIOS che vogliamo installare, Lasciate nuovamente “D2X v6” e Selezionate la base 37 questa volta con le frecce direzionali, selezionare lo slot su cui instalare che questa volta sarà il 248, e lasciate il numero di revisione su “21006” una scritta viola alla voce “warnings” che vi comunicherà che “L’IOS stub rilevato nello slot 248, verrà sovrascritto”, andate tranquillamente avanti, e premendo “Home” sul Wiiremote aggiungerete questa operazione alla “coda” di quelle che andremo ad eseguire, leggerete infatti per pochi secondi una scritta evidenziata in verde che dirà “d2xv6 cIOS base 37 added in batch”.

Adesso nell’ultima riga dovreste leggere “Current IOS: 58 v6176, Batch mode: 3 cIOS“, se non è cosi, premete “B” per uscire, avrete probabilmente sbagliato qualcosa, ricominciate le operazioni da capo

Se invece avete tutto in regola premete “A” per proseguire e troverete una mappa degli slot degli IOS, dovreste vedere 248,249,250 lampeggiare e spostando il cursore con le frecce direzionali dovreste leggere rispettivamente:

  • Su 248: “Slot infos: free slot > d2x v6 base 37 rev 21006
  • Su 249: “Slot infos: ©IOS249 rev65280 > d2x v6 base 56 rev 21006
  • Su 250: “Slot infos: ©IOS250 rev65280 > d2x v6 base 57 rev 21006

Se le informazioni non sono corrette premete “B” per uscire e ripetere la procedura, altrimenti premendo “A” per proseguirete a scaricare direttamente i file necessari.

Dopo pochi minuto l’installazione terminerà, e comparirà una schermata riepilogativa simile alla precedente dove avremo la possibilità di vedere gli slot 248, 249 e 250 colorati di verde, che come da legenda a fondo pagina corrispondono a “Success”

Premete il tasto “B” per uscire , avete completato questa parte.

Finisce qui la prima parte della guida, nella successiva troverete la parte più ” succosa” di tutto, l’utilizzo degli USB loader per giocare con i vostri backup, nel giro di pochi giorni avrete tutto a vostra disposizione.

 

Attenzione. Nota dell’autore.

[box_light]

Seppur da me testata e perfettamente funzionante è possibile che per un errore umano o divino (sbalzo di corrente, fenomeni paranormali) la vostra console diventi inutilizzabile: questo procedimento non è di per sè illegale però c’è il rischio che Nintendo possa non far valere la garanzia del prodotto in caso di Brick (rottura del dispositivo), quindi accingetevi ad effettuare la procedura solo se siete sicuri di quello che state facendo.

Nè io nè lo staff di Techzilla.it ci assumiamo alcuna responsabilità se qualcosa andasse storto, comunque eseguendo alla lettera i passi descritti in questa guida non incorrerete in problemi.

[/box_light]

[box_dark]

* Appendice.

AGGIORNARE IOS 58

Scaricate questo pacchetto che contiene iil “WAD MANAGER” (da inserire nella SD del Wii) e “NUS downloader” da lanciare dal PC qui torvate il WAD manager, il NUS Downloader lo avete già in un pacchetto scaricato in precedenza. (rinominate il file all’interno da WAD-Manager_v1.7.dol in boot.dol)

Dopo aver inserito i file sulla SD e lanciato il programma dal PC  e necessario premere (siamo su PC adesso) “Database” e poi su “update Databse” per essere sicuri di avere l’ultimo aggiornamento disponibilem spuntiamo le opzioni “Pack—>Wad” e “Delete contents”, adesso premiamo su “database”, poi “IOS” e selezioniamo l’IOS 58 v6176.

A questo punto possiamo premere “Start NUS download” e al termine del download, prendiamo il file .wad ottenuto ed inseriamolo nella root SD.

Accendiamo il Wii e accediamo a HBC e lanciamo Wad Manager e premiamo A quando richiesto, selezioniamo l’IOS 36 e confermiamo con “A”, alla sezione “Select Source device” scegliamo l’impostazione di default, ovvero “Wii Sd Slot”, premendo “A”, lasciate la scelta del NAND emulator su “disable” e selezioniamo il file scaricato precedentemente sulla scheda SD premiamo “A” per selezionarlo.

Lasciate il default Install Wad e premete “A” per installare, al termine premete “A”

Per tornare al menù principale premete “B” e successivamente “Home” per uscire

Con questo veloce procedimento avete aggiornato correttamente il vostro IOS 58

INSTALLARE cIOS sdX OFFLINE

Per l’installazione del cIOS 2dX off-line seguite questo passaggio prima di andare avanti

Con “NUS downloader” segui questi passaggi:

Premi su “Database” —–> “Update database” per essere certo di essere in possesso dell’ ultimo database disponibile e Fate attenzione, l’opzione “Pack–>Wad” DEVE essere spuntata!

Clicca su “database” —–> “ios” —–> “ios 56” —–> “v5661” —> “Start NUS download”, entro poco i file verranno scaricati sul PC.

Clicca su “database” —–> “ios” —–> “ios 57” —–> “v5918” —> “Start NUS download”, entro poco i file verranno scaricati sul PC.

Clicca su “database” —–> “ios” —–> “ios 37” —–> “v5662” —> “Start NUS download”, entro poco i file verranno scaricati sul PC.

Chiudi “NUS downloader” e ti ritroverai con le seguenti tre cartelle:

0000000100000038v5661         0000000100000039v5918            0000000100000025v5662

Create nella root della SD cartella chiamata “nus” e mettete le tre cartelle elencate in precedenza.

Proseguite tranquillamente con la guida.[/box_dark]

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here