Solo poche ore fà vi abbiamo riportato un’interessante articolo apparso nella giornata di ieri, dopo in CEO di Google Larry Page aveva affermato durante un’intervista, di aver incontrato Steve Jobs poco prima che la sua malattia lo portasse via e di aver riferito come secondo lui la battaglia mediatica intrapresa da Steve Jobs nei confronti di Android era solo uno “show”.

Walter Isaacson lo conoscerete forse per essere il nome che appare in copertina sotto il volto di steve Jobs nella sua biografia ufficiale, in quanto è lui l’autore del libro sul genio della Apple Steve Jobs. Esclusi familiari e persone strette, Isaac è forse coloui che ha avuto modo di conoscere meglio tutti gli aspetti di Steve Jobs sotto il punto di vista della sua azienda, ed ora ha voluto dire la sua in merito alle affermazioni di Larry Page durante una conferenza al  Royal Institute:

La guerra di Steve Jobs verso Android era vera. Quello che fece infuriare Steve Jobs non fu soltanto il fatto che Microsoft prese la GUI ( l’interfaccia grafica )di Apple, ma sopratutto il fatto che la concesse in licenza ad altre aziende, tra cui  Dell, Compaq e IBM, attribuendone ovviamente i meriti a Microsoft. Una simile vicenda è accaduta con Google quando l’azienda “prese inspirazione” dall’iPhone e il suo iOS. Android è stato quasi interamente copiato da iOS e Google ne ha rivenduto le licenze agli altri produttori, permettendo di superare Apple nelle quote di mercato.

Quello che Jobs avrebbe criticato sarebbe stato quindi un comportamento analogo a quello avvenuto in passato con Microsoft e che ora si sarebbe ripetuto con Android. Isaacson ha anche concluso rafforzando la veridicità della guerra personale di Steve Jobs verso Google, affermando che con l’arrivo di Tim Cook questa lotta potrebbe finire, venendo incontro ad una riappacificazione dei due colossi.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: